Cerca nel sito

martedì 24 giugno 2014

Progetto Nestlé needs YOUth

OCCUPAZIONE GIOVANILE:
GIÀ CREATE OLTRE 5.000 OPPORTUNITÀ IN EUROPA E 270 IN ITALIA DAL PROGETTO "Nestlé needs YOUth" 
 
A soli 6 mesi dalla partenza del programma Nestlé dedicato ai giovani, 270 opportunità create in Italia. In Europa, aperte più di 5000 nuove posizioni.
Il Gruppo in prima linea anche per l'alternanza scuola - lavoro: a settembre partono  i "Maestri di Mestiere".



Milano, 24 giugno 2014 – Si chiama Nestlé needs YOUth ed è l'iniziativa dedicata all'occupazione giovanile con cui Nestlé si è impegnata a creare, a partire da gennaio 2014, oltre 20.000 nuove opportunità in Europa - di cui 1.000 in Italia - nei prossimi tre anni.

A sei mesi dalla partenza, sono 270 i giovani under 30 che nel nostro Paese hanno avuto accesso a un'opportunità in Nestlé grazie al programma Nestlé needs YOUth, contribuendo in modo significativo alle oltre 5.000 posizioni professionali già create in tutta Europa.

In particolare, lungo tutta la Penisola, sono 121 i ragazzi che hanno trovato un'opportunità di lavoro, di cui il 30% a tempo indeterminato, e circa 150 hanno ottenuto invece una posizione di stage o di tirocinio curriculare. Gli inserimenti hanno riguardato tutti i settori di business, offrendo un'ampia varietà di opportunità in Nestlé. Sono coinvolti il settore produttivo, amministrativo, le risorse umane, le vendite, il marketing, il settore finanziario, tecnico e i dipartimenti ricerca&sviluppo. Ne sono un esempio i 13 percorsi di formazione, nella funzione vendite, recentemente attivati dal polo d'eccellenza del Gelato Nestlé a Parma.

"I primi risultati del programma sono davvero significativi – spiega Giacomo Piantoni, Direttore Risorse Umane del Gruppo Nestlé in Italia - e rappresentano il concreto contributo che anche noi in Italia vogliamo dare al progetto. Nonostante il periodo di difficoltà che sta attraversando il nostro Paese, dove i dati relativi alla disoccupazione giovanile rimangono a livelli record, crediamo fortemente nell'impegno preso, come prova tangibile di quanto anche le aziende debbano fare la propria parte. E non è vero che i giovani in Italia sono apatici e che non sono alla ricerca attiva di una possibilità occupazionale: dal lancio del programma, infatti, abbiamo ricevuto, solo in Italia, più di 85.000 candidature".

"Siamo lieti di ospitare questo prestigioso evento presso il Palazzo del Lavoro di Gi Group - afferma Zoltan Daghero, Senior Sales Director Italy di Gi Group - condividiamo infatti i valori e gli obiettivi che Nestlé, con cui Gi Group lavora ormai da anni, sta portando avanti attraverso Nestlé needs YOUth. Anche noi di Gi Group abbiamo a cuore la tematica della disoccupazione giovanile: non a caso siamo partiti nel 2011 con un programma di attività, Young First, interamente dedicato ai giovani e ad un loro più veloce inserimento nel mercato del lavoro. Siamo stati la prima agenzia per il lavoro a portare avanti questo tipo di iniziativa e continueremo a farlo, a maggior ragione oggi che il piano Europeo della Garanzia Giovani è in fase di implementazione in tutte le regioni Italiane."

Nestlé lancia in Italia "Maestri di Mestiere"
A rafforzare il piano di inserimenti previsto dal programma Nestlé needs YOUth in Italia, al via da settembre l'iniziativa "Maestri di Mestiere", il programma di alternanza scuola-lavoro secondo Nestlé. Dal prossimo anno scolastico 2014-2015, Nestlé sarà protagonista della sperimentazione di questa nuova formula di formazione, aprendo le proprie fabbriche agli studenti, mettendo a disposizione il know-how e la competenza dei propri maestri di mestiere. Una condivisione con il territorio e con i ragazzi del "saper fare", del lavoro legato alla produzione e alle linee produttive, attraverso una molteplicità di azioni, tra cui: contenuti e interventi concreti all'interno delle lezioni, visite in fabbrica per le classi coinvolte dove poter osservare e affiancare i professionisti, e per alcuni dei ragazzi, i più meritevoli, uno stage curriculare.
"Maestri di Mestiere" partirà dallo stabilimento di Benevento, con un progetto pilota di alternanza scuola-lavoro che riguarderà i ragazzi al 4°anno degli Istituti tecnici. L'iniziativa si estenderà lungo il corso dell'anno ai diversi stabilimenti Nestlé, presenti in tutta Italia. Dalle pizze al cioccolato, dai tortellini al gelato, passando dalle acque e Petfood: un prezioso testimone di conoscenza e professionalità, che Nestlé passerà ai giovani ragazzi di tutta Italia.

"Nestlé needs YOUth va ben oltre la creazione di opportunità professionali - commenta Piantoni -: ad affiancare l'innovativo strumento di formazione scuola-lavoro, è stato attivato un piano articolato di attività - previste attraverso il programma Readiness for Work - nate con l'obiettivo prioritario di rafforzare le competenze dei giovani talenti, e aiutare studenti e laureati a leggere le proprie aspettative e i bisogni del mercato del lavoro, al fine di dare tutti gli strumenti per pianificare consapevolmente il curriculum formativo e lavorativo. In autunno, inoltre, Nestlé lancerà in Italia, "Alliance for YOUth", progetto appena annunciato a livello europeo. L'obiettivo è creare ulteriori opportunità in Europa e in Italia coinvolgendo più attivamente i partner e i fornitori dell'azienda."

Segui l'iniziativa su Twitter: @NestleItalia
Per ulteriori informazioni sul Progetto Nestlé needs YOUth: http://www.nestle.it/media/newsandfeatures/nestle_lancia_europa_progetto_youth_employment
Per il Progetto Alliance for YOUth: http://www.nestle.it/media/newsandfeatures/alliance_for_youth_nestle_lancia_alleanza_giovani_europa

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI