Cerca nel sito

sabato 21 gennaio 2017

SKY: Giornata della Memoria, un'intera settimana dedicata al ricordo delle vittime dell'Olocausto

GIORNATA DELLA MEMORIA
In occasione della ricorrenza del 27 gennaio, Sky dedica un'intera settimana al ricordo delle vittime dell'Olocausto: programmazione speciale su Sky Cinema con 4 prime visioni e film da Oscar, documentari, approfondimenti, testimonianze e due storie di sport raccontate da Federico Buffa e Giorgio Porrà. 

Approfondimenti e speciali anche su Sky TG24 e Sky Sport

Milano, 21 gennaio 2017. In occasione della Giornata della Memoria, l'annuale commemorazione delle vittime della Shoah celebrata il 27 gennaio, come ogni anno su Sky molti appuntamenti per non dimenticare.

Su Sky Cinema si parte lunedì 23 gennaio, con una intera Settimana della Memoria: dal 23 al 29 gennaio Sky Cinema Hits HD (canale 304) dedica la programmazione della prima e della seconda serata ai film che meglio hanno raccontato la persecuzione e il genocidio degli ebrei e gli orrori perpetrati dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Lunedì 23 gennaio aprono la programmazione IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE, che racconta la storia di una toccante amicizia tra due bambini sullo sfondo dell'Olocausto e CORRI RAGAZZO CORRI, adattamento del romanzo Run, Boy, Run di Uri Orlev, che racconta le vicende, basate su eventi reali, del giovane Srulik in fuga dal ghetto di Varsavia.
Martedì 24 gennaio si continua con la prima visione IL LABIRINTO DEL SILENZIO, dove un giovane procuratore nella Germania dell'Ovest, indaga su una cospirazione di massa messa in atto per coprire i passati oscuri e la connivenza con il regime nazista di importanti personaggi pubblici. A seguire SUITE FRANCESE, l'impossibile e dolorosa storia d'amore tra un ufficiale tedesco e una ragazza francese, durante l'occupazione nazista.
Mercoledì 25 gennaio in prima serata è la volta di LA CHIAVE DI SARA con Kristin Scott Thomas protagonista e con la storia di solidarietà e coraggio di MONSIEUR BATIGNOLE, mentre giovedì 26 gennaio andrà in onda la prima visione premio Oscar IL FIGLIO DI SAUL,  film d'esordio dell'ungherese Làzlo Nemes, vincitore del Premio Oscar® 2016 come miglior film straniero, che racconta la disperazione di un padre durante l'Olocausto: un ebreo ungherese deportato ad Auschwitz viene costretto ad assistere allo sterminio del suo popolo e a rimuovere i corpi dalle camere a gas. Quando tra i cadaveri Saul riconosce il corpo di suo figlio, tenta a tutti i costi di dargli una degna sepoltura. A seguire IL SEGRETO DEL SUO VOLTO, con Nina Hoss nei panni di una moglie sopravvissuta miracolosamente all'orrore di Auschwitz, che va alla ricerca di vendetta.
Venerdì 27 gennaio, maratona per tutto il Giorno della Memoria con, in prima serata, la prima visione del film THE EICHMANN SHOW – IL PROCESSO DEL SECOLO, un film che indaga le dinamiche comunicative alla base del processo a carico di Adolf Eichmann, nazista responsabile del traffico ferroviario che trasportava gli ebrei nei campi di concentramento. La pellicola racconta la storia dei due uomini che trasmisero in TV il processo e che per la prima volta presentarono al mondo intero la progettazione ed esecuzione dello sterminio di massa. In seconda serata CONSPIRACY, che ripercorre la riunione che si tenne a Wannsee nell'inverno del 1942, dove fu pianificato nei minimi dettagli lo sterminio degli ebrei.
Sabato 28 gennaio andrà in onda IN DARKNESS, la storia vera di Leopold Socha, un operaio fognario che durante l'occupazione nazista nascose diverse famiglie ebree nei cunicoli sotterranei, salvandole da morte certa e a seguire IL LABIRINTO DEL SILENZIO.
Chiudono l'appuntamento, domenica 29 gennaio, la prima visione UNA VOLTA NELLA VITA, la storia di un'insegnante che cerca di avvicinare i suoi alunni alla tematica della Shoah attraverso un progetto speciale e WOMAN IN GOLD, che racconta la storia della battaglia legale combattuta tra l'erede di un dipinto di Klimt sottratto alla sua famiglia dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale e il governo austriaco.
Programmazione speciale anche su Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky) che venerdì 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, propone alle 21.15 la prima tv del film PERCHÉ SONO UN GENIO! LORENZA MAZZETTI, presentato nel corso dell'ultimo Festival del Cinema di Venezia, che racconta la storia della regista e scrittrice Lorenza Mazzetti, la nipote di Albert Einstein. Con gli interventi degli amici Bernardo Bertolucci e Malcolm Mc Dowell, Lorenza racconta l'incredibile storia della sua vita. Venne adottata con la sorella dal cugino di Albert Einstein, e fu testimone dell'omicidio di tutta la sua famiglia nell'eccidio nazista di Rignano del 1944, a cui lei riuscì a sfuggire. Ma decise che la sua storia non poteva finire così: per scappare dagli orrori partì per Londra e riuscì ad entrare in una prestigiosa scuola d'arte, la sua unica motivazione per essere ammessa? «Perché sono un genio!». Un film emozionante che si concentra sugli anni incredibili in cui Lorenza scopre e comincia ad esplorare il suo "genio", che poi troverà nuove forme di espressione, non solo in film e libri, ma anche con la collaborazione alla rivista Vie Nuove, in cui analizzava i sogni degli italiani, con i burattini del Puppet Theatre e con la pittura.

Partecipa alla Giornata della Memoria anche History HD (in esclusiva su Sky al canali 407) che venerdì 27 gennaio trasmetterà dalle 6.30 una serie di documentari che, da angolature differenti, racconteranno una delle pagine più tragiche del ventesimo secolo. In prima visione assoluta verrà proposto alle 21.00 il documentario LA DONNA CHE HA PERDONATO I NAZISTI. Lei è una dei sopravvissuti agli esperimenti del dottor Mengele. Lui è un ex nazista accusato di complicità nell'omicidio di 300 mila persone. Dopo 70 anni si sono incontrati. Nel 1962 la giustizia tedesca stabilì che coloro che avevano ucciso sotto l'influenza della propaganda nazista non potevano essere considerati colpevoli di omicidio. Ma nel 2011 il caso dell'aguzzino del campo di Sobibor, condannato a 70 anni dagli avvenimenti, ha ribaltato l'interpretazione della legge penale e ha portato al processo di Oskar Groening il "contabile di Auschwitz". Durante il processo, la testimone Eva Kor, una delle sopravvissute ad Auschwitz, perdona l'imputato "per aver avuto la decenza di ammettere le proprie responsabilità". L'abbraccio finale tra i due coglie tutti di sorpresa.
Tra gli altri programmi della maratona si segnala:
NAZISMO, DAL TRAMONTO ALL'ALBA (ore 11.10), un viaggio nella mente dei nazisti attraverso testimonianze e confessioni degli ufficiali di partito messi a processo al termine della Seconda Guerra Mondiale. Chi ha attuato l'ideologia di Hitler e come è possibile impedire che torni di nuovo?
OSTAGGI DELLE SS SULLE ALPI (ore 18.10), l'incredibile storia di un gruppo di prigionieri nei lager nazisti che, negli ultimi mesi della guerra, furono presi in ostaggio dagli ufficiali delle SS per trattare la resa con gli Alleati.
GLI APOSTOLI DI HITLER (ore 20.05), le menti criminali che eseguivano senza scrupoli gli ordini di Hitler: dall'élite intellettuale ai pubblici ufficiali, passando per i criminali di basso livello che si occupavano del "lavoro sporco". Chi erano queste persone e come hanno fatto a diventare così?
GLI EROI DI DACHAU (ore 22.40), la storia della liberazione dei prigionieri di Dachau attraverso le toccanti testimonianze dei deportati e dei loro salvatori. 70 anni dopo la liberazione, le vittime della follia nazista e i soldati americani tornano insieme nel campo di concentramento di Dachau per ricordare il passato e raccontare la loro storie.

Su Sky Sport HD il ricordo è affidato a Federico Buffa con FEDERICO BUFFA RACCONTA ARPAD WEISZ (venerdì 27 gennaio su Sky Sport Mix HD alle 11, alle 15 e alle 21 e su Sky Sport 1 HD alle 13.30, 19 e mezzanotte). Si tratta del racconto della storia del grande allenatore di Inter e Bologna deportato e ucciso ad Auschwitz nel gennaio del 1944. Una originale rilettura dello storyteller di Sky Sport, che trae origine dal libro "Arpad Weisz, dallo Scudetto ad Auschwitz", scritto da Matteo Marani, vicedirettore di Sky Sport24. Il documentario sarà inoltre proiettato martedì 24 gennaio al Teatro Dal Verme di Milano, all'interno di un evento organizzato dalla Comunità Ebraica di Milano, in collaborazione con il Comune di Milano e Sky Sport.
Sempre venerdì 27 gennaio, una puntata speciale de L'UOMO DELLA DOMENICA condotto da Giorgio Porrà (su Sky Sport Mix HD alle 12, alle 16 e alle 22 e su Sky Sport 1 HD alle 12 e alle 20). Al centro della puntata, la Run for Mem, la prima corsa organizzata dalla Comunità ebraica nei luoghi più significativi della Shoah a Roma, in programma domenica 22 gennaio e di cui Sky è media partner garantendo collegamenti in diretta su Sky Sport24 HD. Si tratta di una manifestazione che vuole portare il giorno della Memoria fuori dal suo aspetto più istituzionale e rappresentare un momento di fratellanza e condivisione. In programma un'intervista a un personaggio straordinario: Shaul Ladany, grande atleta israeliano sopravvissuto alla Shoah e miracolosamente non coinvolto nell'attentato palestinese ai Giochi Olimpici di Monaco '72.

Anche Sky TG24 HD celebrerà la giornata della Memoria, con servizi, approfondimenti e le immagini delle commemorazioni. Il dramma della Shoah sarà ricordato anche all'interno dei programmi "Dentro i fatti, con le tue domande", in onda dalle 10, e Sky TG24 Pomeriggio, in onda dalle 15, con ospiti in studio.

Infine, una collezione dedicata alla programmazione speciale per "Il Giorno della Memoria" è disponibile anche in modalità non lineare su Sky Go e Sky On Demand.





--
www.CorrieredelWeb.it

Un libro che spiega come guadagnare con un blog?

UN LIBRO RACCONTA ATTRAVERSO UN CASO STUDIO COME GUADAGNARE CON UN BLOG

Valerio Novelli ha pubblicato un libro in self publishing su Amazon nel quale spiega come è riuscito a generare 30.000 € di commissioni in 10 mesi con un blog nuovo.

Il libro è disponibile su amazon.it al prezzo consigliato di 27,76 € (http://amzn.to/2jA7byl) solo in formato cartaceo.

Internet sempre più uno strumento per crearsi un lavoro ed un reddito: un blogger può generare guadagni importanti se sa come sfruttare il proprio spazio sul web, e Valerio Novelli, nel suo libro “Da 0 a 30.000 € Con un blog in 10 Mesi”, spiega quali sono stati i passi necessari per raggiungere questi risultati.

"Tutto è cominciato quando un lettore di Monetizzando.com® mi ha mandato una email chiedendomi se oggi è possibile guadagnare con un blog", spiega Valerio Novelli, "è nata così l’idea di sperimentare in prima persona e creare un blog nuovo da monetizzare".

Il libro, che è subito arrivato ai primi posti di categoria nella classifica di Amazon, ha già ricevuto una serie di recensioni positive, dalle quali si evince che il libro è ricco di spunti e nozioni interessanti non solo per i blogger alle prime armi, ma anche per chi, online, ci lavora da tempo.

"Un libro ben scritto che descrive in modo semplice e chiaro i passaggi che sono necessari per portare al successo un blog partendo da zero…" Scrive Alessandro nella sua recensione.

Fulvio invece scrive … "sono rimasto sorpreso dalla quantità di informazioni di valore che ho trovato al suo interno. Online ci sono tantissimi pseudo guru che dicono di poter insegnare a guadagnare con un blog senza poi mostrare i risultati. Questo libro è un esempio concreto di quello che realmente si può realizzare. Consigliatissimo".

Abbiamo chiesto a Valerio Novelli qual è il contenuto di questo libro, la sua risposta è stata chiara: "ho deciso di scrivere un libro diverso dal solito, all’interno del quale raccontare una strategia per creare un blog in maniera professionale e guadagnare grazie alle numerose opportunità che oggi internet ci mette a disposizione".

"Da anni mi occupo di web e affiliate marketing, ho letto numerosi libri sull’argomento ma nessuno dava delle linee guida ed un piano operativo semplice e chiaro da seguire, ho deciso di raccontare come ho fatto, in dieci mesi, a creare un blog da zero e guadagnare per offrire uno strumento a tutte le persone che vogliono avvicinarsi al mondo dei blog o che hanno un blog ma non sanno come farlo fruttare.

Il libro non vuole essere una promessa: non spiego “come guadagnare 30.000 € in dieci mesi con un blog”, ma racconto cosa ho fatto per raggiungere questi risultati, e quali sono i miei consigli e le “best practice” che possono aiutare chiunque a partire con il piede giusto".

Esportazioni in aumento per il settore della moda intima

L’agenzia ICE si presenta al SIL di Parigi con 32 aziende e 51 marchi made in Italy

Parigi, 21 gennaio 2017- Il comparto moda intima, corsetteria e calzetteria si è evoluto negli anni, seguendo la domanda e le dinamiche dei mercati, arrivando a registrare, per il 2016 un valore delle esportazioni verso la Francia pari a 275 milioni di Euro nel periodo gennaio-settembre 2016 e un incremento del 4,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente attestandosi così come primo mercato di sbocco. 

I principali prodotti esportati in Francia - calze, calzini in maglia e magliette e canottiere in maglia – costituiscono circa l’88% del totale export italiano del settore, per un totale di circa 179 milioni di euro.

In questo scenario si inaugura oggi a Parigi la 54esima edizione del SIL, la principale fiera annuale dedicata al settore intimo dove l’Agenzia ICE è presente assieme a 32 aziende, tra le più importanti produttrici di intimo della scena italiana, per promuovere 51 marchi.

Per sostenere al meglio la presenza commerciale in fiera dei produttori italiani, l’ICE e il Consorzio Italian Lingerie, hanno unito le forze riunendosi in un unico padiglione.

Nato nel 1963, il SIL rappresenta il luogo d’incontro dei compratori internazionali di moda intima, corsetteria e calzetteria, e si svolge con frequenza annuale presso il complesso espositivo parigino di Porte de Versailles.


La promozione del comparto è cambiata negli anni secondo la dinamica dei mercati, in particolare, a partire dal 2010, l’obiettivo dell’iniziativa non è più la pura promozione dell’immagine del prodotto, ma la valorizzazione della presenza italiana in fiera, attraverso l’organizzazione del padiglione italiano.

FAST Group lancia il nuovo sito corporate



La società informatica italiana celebra i suoi 20 anni di attività con il lancio del nuovo sito web corporate FAST Group

Lomazzo (CO)/Alessandria, 21.01.2017. E' on-line il nuovo sito web di FAST Group
Che celebra 20 anni di esperienza, oltre 400 clienti all'attivo, circa 8000 ore di supporto erogate nel 2016, 4 sedi in Italia.Il sito rappresenta, in primo luogo, un portale al servizio di Clienti e Partners, un punto di riferimento per aziende e "addetti ai lavori".

Dal sito corporate (www.fast-group.it) è possibile accedere agli altri siti web dell'azienda: www.fastms.com – www.fastnetworks.it e www.safe-mail.it attraverso una long page che accorpa le diverse branch del gruppo FAST. 

Molto spazio è riservato al Blog e alle News che riguardano la realtà aziendale, i partners e il mondo IT in genere, nel quale è sempre più difficile districarsi, soprattutto per la varietà di aziende che popolano il tessuto industriale italiano. Medie/grandi aziende che rappresentano, da sempre, il target di riferimento di FAST Group.

In primo piano la pagina Contattiattraverso la quale si invitato i visitatori a raggiungere in modo diretto lo Staff dell'azienda"Abbiamo sempre fatto dell'aspetto tecnico/consulenziale il nostro punto di forza – sottolinea Elena CafarelliAccount Manager FAST Group - richiedere il nostro supporto, anche solo per informazioni, è importantissimo e sollecitiamo sempre le aziende a farlo, per sentire "una voce" diversa, che non è quella dei soliti Big Brand, ma che porta con sé 20 anni di esperienza, molti progetti portati a termine, ma soprattutto moltissimo entusiasmo e ancora tanti obiettivi per il futuro".

Ai partners è dedicata un'Area Riservata, dove sarà possibile trovare documenti tecnici e commerciali, costantemente aggiornati dalBackOffice. Infine uCalendario Eventi per rimanere sempre aggiornati che riporta tutte le date in cui verranno organizzati workshop, seminari di approfondimento o eventi ai quali parteciperà Fast Group.



--
www.CorrieredelWeb.it

Pagare chi ti fa concorrenza è una storia solo italiana


«Versare oltre 400 mila euro al fondo nazionale per la risoluzione delle crisi bancarie. Questa la richiesta arrivata alla mia Bcc da Banca d'Italia il 28 dicembre. Cioè il più lontano possibile dal Natale e dall'ultimo giorno dell'anno.

Mica che, visto il periodo di festa, lo potessi interpretare come un regalo!

Ora, battute a parte, non sono qui a lamentarmi o a piangere e ho ben chiaro che Banca d'Italia, facendo solo il suo lavoro, ha chiesto questo contributo straordinario a tutte le banche italiane.

Ma ho anche chiaro che per una banca dalle dimensioni della mia, in anni di crisi, questo obolo non può che far male. Inoltre quegli oltre 400 mila né andranno a patrimonio né torneranno in quota parte al territorio e alle comunità del Varesotto e dell'Altomilanese che li hanno generati.

E a questo aggiungo il fatto che la mia Bcc già eroga un contributo ordinario annuo di 210 mila euro al fondo nazionale per la risoluzione delle crisi bancarie.

Non mi lamento, dicevo, ma due cose vanno dette chiaramente.

La prima -che già da sola potrebbe bastare- è che la mia banca è una Bcc, quindi una cooperativa del credito che ha il proprio fondo di risoluzione delle crisi.

Cioè che si aiuta da sé. In altre parole: quando una delle tante Bcc italiane ha avuto problemi, mai un euro è stato chiesto allo Stato (e quindi ai cittadini) o alle altre banche. E le crisi ce le siamo risolte con il contributo delle sole Bcc.

La seconda -e questa la trovo quantomeno bizzarra- è che mi chiedono di aiutare chi mi ha fatto concorrenza fino a ieri, così che possa andare avanti a farmi concorrenza.

Mi spiego: non è passato molto tempo da quando chi stiamo per aiutare si proponeva ai risparmiatori e alle aziende con tassi decisamente fuori mercato. Tassi che, a me era chiaro, avrebbero portato grandi problemi. E infatti così è stato.

E adesso? Adesso "Pantalone", mazziato e gabbato, deve pagare…»



Luca Barni
Direttore generale BCC di Busto Garolfo e Buguggiate











--

www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI