Cerca nel blog

lunedì 2 ottobre 2017

CASTELLABATE - L’EDITORIALE DI MARCO NICOLETTI

Castellabate - “ Nessuno è profeta in patria “ un detto , una grande verità ! 
Mi sarei almeno aspettato un cenno di umanità ma forse questa parola è sconosciuta per tanti , sarà questa la motivazione . Forse , il fatto di aver puntato i riflettori di una pagina seguitissima come la mia  “Castellabate News “ sul promontorio dell’ex Hotel Castelsandra ha dato noia a qualche “ testa coronata “ o a qualche componente del fan club  di quel 
“ meglio che deve ancora venire “ e che noi comuni mortali ancora stiamo aspettando da quasi due anni dalle ultime elezioni. 
Qualcuno obietterà che scrivo così perché magari non ho ricevuto in cambio “ una delle tante sedie promesse” , ma in realtà nessuno mi ha promesso nulla e nulla io ho chiesto . Finirebbe qui la cosa se io non la definirei una “carognata gratuita “  potrei scrivere una valanga di cose ma che non cambierebbe la sostanza e magari il lettore si annoierebbe anche . Oggi che gli amici , i parenti, e i pretendenti elettorali hanno avuto la loro “fetta di torta “ creandogli magari anche incarichi ad hoc o “pusticieddi” alla collettività tocca solo versare le esose e dubbie cartelle esattoriali emesse da un comune che di fatto dovrebbe essere commissariato per le tante anomalie anche gravi emerse fino ad oggi . Lo dice anche la minoranza eh !  Dunque , il ringraziamento da parte di questa amministrazione al suo elettorato per essere stati riconfermati è stato quello di aumentare di quasi il 70% le tasse IMU  e TARI  e ACQUA  , un bel regalo vero ? Ma non vi scapicollate a dire “ non lo voto più “ perché tanto questo è l’ultimo mandato da sindaco per Spinelli e male che gli va un posto da consigliere o assessore lo trova lo stesso , anche senza il voto delle proteste . Il fatto è che un comune come Castellabate che ha la materia prima per poter vivere di turismo almeno 8 mesi l’anno è ridotto al lumicino misero di 2/3 mesi e nemmeno di un turismo di qualità , ai voglia ad appendere bandiere e vele ,  non serve se poi non c’è la sostanza , sarebbe come spazzare e mettete la “munnezza” sotto al tappeto ! Piantare fiori  a cosa serve se non ci sono i servizi ? Se un turista per andare alla toilette è costretto a comprarsi un caffè anche se il caffè non lo vuole e deve usare i servizi igienici mi dite che turismo è questo ? E sono solo le basi ! Bagni chimici assenti , ed è il top per una “ridente “ località di turismo , ma ridente di cosa ?  Quattro tarantelle a luglio e agosto e questo è il cartellone turistico ? Posti riservati , biglietti ad inviti , un corso ( a San Marco c’è u’corso ? Addò? )  che con 4 negozietti alle 19 hanno anche il coraggio di mettere l’isola pedonale che anche quel poco di possibilità che un esercente ha di vendere due fagioli o una maglietta se ne va a far benedire perché c’è l’isola e non c’è parcheggio. Ma chi le studia ste cose ? Quale laureato ?  Qua non si tratta di tifare per un politico o per un altro qui si tratta di incompetenza generalizzata ! Menefreghismo ! Assessori votati a valanga che si prendono il lusso di replicare su un social network , assessori pagati dal popolo , rappresentati di istituzioni locali che deridono e criticano anche con una certa arroganza le lamentele della collettività, ma stiamo scherzando ? Non è desta o sinistra , qua è mancanza di educazione ! Manca la base amici miei e io sto solo analizzando e non mi sto proponendo perché nemmeno io sarei in grado di trattare  questa esosa “patata bollente “ ma chi sta in pubblico e amministra deve anche accettare critiche e consigli e non nascondersi dito ad un no comment social !  “Non lo ha prescritto il dottore “ dicevamo una volta quando volevamo intendere un qualcosa di importante da fare , e lo voglio usare anche in questa circostanza, amministrare la cosa pubblica non è un lavoro obbligatorio ci sono altri lavori da poter fare e che magari sono più idonei anche alle proprie corde . Sia inteso nulla da eccepire da chi scrive sul piano umano e personale di chi ci amministra persone a quanto mi riguarda perbene e rispettabilissime assolutamente, ma che semplicemente per ciò che mi riguarda starebbero bene anche a fare gli scaffalisti nei supermercati, sono certo che la “politica” quella vera, non ne soffrirebbe . 


Marco Nicoletti   © 2017  

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email