Cerca nel sito

giovedì 25 maggio 2017

Il laboratorio galenico nella storia, dalla nascita alla modernità


La definizione di “ preparato galenico ” deriva da Galeno, nome di un medico dell’antica Greca che iniziò e diffuse la pratica di comporre i propri rimedi miscelando sostanze di base.

Le documentazioni esistenti portano fino al diciannovesimo secolo e ai primi decenni del ventesimo, mostrando che la maggior parte dei medicinali venduti in farmacia erano composti direttamente all’interno della farmacia stessa, tramite laboratori galenici, dando così alla professione del farmacista la figura di preparatore più che dispensatore di farmaci.

Trend in crescita per le installazioni di serramenti in PVC


Annualmente sono svolte varie indagini riguardo all’andamento di mercato dei prodotti e materiali costruttivi dei serramenti, una tra le più importanti è quella fatta dal PVC Forum Italia, che è rappresentativa dei maggiori fornitori di finestre e profili in materiale plastico.

Iter per la certificazione del sistema di gestione integrato


Certificazione del sistema di gestione integrato (SGI): sempre più organizzazioni hanno un approccio integrato ai sistemi di gestione volontari, cioè affrontano in modo organico le logiche comuni delle normative relative a differenti rischi organizzativi (qualità, ambiente, sicurezza luoghi di lavoro, sicurezza dati, sicurezza stradale, corruzione etc...).

mercoledì 24 maggio 2017

La Customer Experience Platform di Genesys guarda al futuro con G-NINE

La Customer Experience Platform di Genesys guarda al futuro con G-NINE

Genesys annuncia una nuova rivoluzione CX in grado di garantire un'eccezionale customer experience grazie a intelligenza artificiale, smart app e tocco umano proattivo

Genesys® (www.genesys.com), azienda specializzata nel settore della customer experience omnicanale (CX) e delle soluzioni per contact center, ha presentato G-NINE™ durante il CX17 Indy (#CX17INDY), il suo più importante evento  dedicato alla customer experience per il nord America che si tiene dal 22 al 25 maggio a Indianapolis. G-NINE sta guidando l'evoluzione della piattaforma omnicanale leader nel settore e consentirà ad aziende di ogni dimensione di garantire al cliente la miglior customer experience possibile. 

"G-NINE è la struttura innovativa che guida tutta l'offerta di Genesys e consente alle organizzazioni di prosperare nella rivoluzione della CX digitale," ha dichiarato Merijn te Booij, Responsabile Marketing di Genesys.  "G-NINE va incontro a ogni cliente che desidera un servizio semplice, efficace e personalizzato e soddisfa tutte le organizzazioni che devono stare al passo con i cambiamenti nei comportamenti e nelle aspettative dei consumatori – per non parlare della velocità e dei costi dell'innovazione tecnologica." 

La Customer Experience Platform di Genesys consente di seguire il customer journey management grazie alle sue funzionalità innovative e ai servizi completi, progettati sfruttando un grande potere di elaborazione, la finezza del tocco umano e una serie di capacità integrate per aiutare le aziende a rendere "più smart" le loro attività.

Secondo i dati di Forrester, due quinti degli utenti digitali adulti americani preferiscono utilizzare un servizio clienti online piuttosto che telefonare a un operatore dal vivo.1 L'orchestrazione predittiva in tempo reale del customer journey tra marketing, vendite e servizi è la nuova frontiera del settore: l'obiettivo è sfruttare una customer experience differenziata come vantaggio competitivo.

Di seguito alcune tra le innovazioni incluse in G-NINE:

  • Smart App Automation: Genesys è la prima e unica azienda a fornire una piattaforma automatizzata con oltre 80 micro-applicazioni predefinite per self service vocale e digitale, per una maggiore efficienza operativa e una migliore customer experience. 
  • Messaggistica Asincrona: attraverso Genesys Hub, aumenta le potenzialità di supporto dei contact center nella gestione di conversazioni con messaggistica asincrona sui canali più diffusi come Facebook Messenger, Slack, Skype e WeChat.
  • Engagement di nuova generazione: estende la customer experience oltre i tradizionali canali di comunicazione (voce, email, chat, social, ecc.) verso l'Internet delle Cose (IoT), in modo da stabilire in tempo reale le strategie migliori sulla base del contesto, della disponibilità di risorse, del profilo del cliente e delle caratteristiche del settore.  
  • Bring-Your-Own-Bot: distanziandosi dalla concorrenza, Genesys consente alle aziende di integrare i loro bot, come quelli forniti da IBM Watson, nella sua customer experience Platform. I diversi bot si integrano senza problemi con l'intelligenza artificiale nativa di Genesys e con i sistemi di machine learning per ottenere una più profonda comprensione delle interazioni dei clienti sui diversi canali. 
  • Ecco Kate: Genesys presenta un'applicazione AI specifica per il servizio clienti. "Kate" è l'ecosistema AI personalizzato di Genesys, progettato per garantire la migliore customer experience. Kate è dotata di micro applicazioni, comprende il linguaggio naturale e racchiude tutte le potenzialità della Blended AI: utilizza Salesforce Einstein per il CRM e IBM Watson per l'analisi di big data, unendo l'automazione allo "human touch" per un risultato ancora più efficace. 

"Siamo entusiasti all'idea di ampliare il nostro contact center Genesys lavorando a stretto contatto con l'azienda sui nostri bot e sistemi AI," afferma Terry Gardiner, vicepresidente Customer Experience Enablement di TELUS, l'azienda nazionale di telecomunicazioni che sta crescendo più rapidamente in Canada. "La nostra sfida è declinare una customer experience elegante e coerente su ogni app e device. Grazie a Genesys, le nuove app di messaggistica si connettono in modo uniforme."

Una sola visione di CX per tre offerte complementari

La Customer Experience Platform di Genesys comprende tre proposte complementari in grado fornire una straordinaria customer experience per organizzazioni di ogni dimensione, sia che preferiscano soluzioni cloud oppure on-premise.
  • PureEngage™ è l'unica vera suite di customer engagement omnicanale dedicata a grandi aziende , in grado di garantire esperienze di nuova generazione n termini di competitività e una trasformazione digitale su qualsiasi scala.
  • PureConnect™ è una proposta di engagement multicanale di provata efficacia. È corredata da servizi completi per organizzazioni medio-grandi ed è disponibile in versione cloud e on-premise.
  • PureCloud by Genesys™ è una soluzione unificata all-in-one per l'engagement di clienti e dipendenti, semplice da usare e di veloce installazione, pensata per consentire una rapida innovazione.

"La nostra tecnologia è progettata con lo scopo di facilitare le comunicazioni tra aziende e consumatori, favorendo un'impostazione di business più smart. Non esistono altre soluzioni in grado di offrire la stessa profondità e ricchezza di G-NINE, né di vantare una simile storia di successo," spiega te Booij di Genesys. "In poche parole, si tratta della più potente soluzione di customer experience disponibile sul mercato."

Scopri di più sulle soluzioni omnicanale di Genesys 

  • SCARICA una copia gratuita del Magic Quadrant for Contact Center Infrastructure 2017. Per la nona volta consecutiva Genesys si colloca nel quadrante Leader nel punto più avanzato dell'asse della completezza di visione, e per la prima volta conquista anche la posizione più alta per la capacità di esecuzione.
  • ISCRIVITI al CX17 Brussels che si terrà il 7-9 giugno (#CX17BRUSSELS), dedicato all'importanza del "tocco umano" in un mondo che diventa sempre più digitale.

1Fonte: Customer Service Trends 2017: Le operazioni diventano più smart e strategiche, Forrester Research, Inc., 27 gennaio 2017

Informazioni sul Magic Quadrant
Gartner non sostiene alcun vendor, prodotto o servizio citato nelle ricerche. Inoltre non consiglia agli utilizzatori di tecnologia di selezionare solo i vendor con le valutazioni più elevate o altre denominazioni. Le pubblicazioni di Gartner sono costituite da opinioni della sua organizzazione di ricerca e non devono essere interpretate come affermazioni di fatto. Gartner non fornisce alcuna garanzia, espressa o implicita, relativamente a questa ricerca, incluse quelle di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare.

Informazioni su Genesys
Genesys® supporta ogni anno oltre 25 miliardi delle migliori customer experience al mondo. Mettiamo il cliente al centro di tutta la nostra attività e rimaniamo profondamente convinti che un evoluto engagement del cliente ci conduca verso migliori risultati di business. Oltre 10.000 organizzazioni in più di 100 paesi si affidano alla piattaforma di customer experience numero uno del settore che orchestra customer journey omnicanale e costruisce relazioni durature. Grazie a una forte propensione all'innovazione e al desiderio continuo di migliorarsi, Genesys è l'unica azienda riconosciuta dai maggiori analisti di settore come leader nelle soluzioni di customer engagement sia cloud che on-premise.
Visita www.genesys.com/it.

Seguici su Twitter, Facebook, YouTube, LinkedIn e sul nostro blog di Genesys.

Spille personalizzate: come usarle in ambito aziendale

Le spille personalizzate sono un elemento di abbellimento estetico ma anche una risorsa di pubblicità. Ecco come sfruttarla in ambiti aziendale.

Sapevi che l’utilizzo di spille personalizzate a scopo pubblicitario è una pratica diffusa ed efficace? Ebbene sì, nell’ambito della Pubblicità Tramite oggetto, le spille sono uno degli accessori più apprezzati e utilizzati per dare visibilità e rendere più accattivante un brand.

Praticità e stile


La spilla si indossa sugli abiti o può essere inserita su borse, tracolle e persino scarpe o cinture. Un oggetto pratico da indossare e stiloso nel design, perfetto per consolidare il legame con clienti e fornitori e trasformali in brand ambassador.

Per riuscire nello scopo, però, essa deve essere accattivante, di buon gusto e invitare chi la riceve a indossarla con piacere.

Puntare su leve motivazionali


Perché la gente si dimostri disposta ad indossare la vostra spilla aziendale, essa non deve limitarsi ad apparire come un oggetto di pubblicità. Ad esempio, si può puntare su una frase spiritosa o su un’immagine d’impatto o, ancora, su un messaggio profondo e condivisibile, altrimenti rischia seriamente di finire in un cassetto a riempirsi di polvere.

La distribuzione


Importantissimo è anche scegliere nel modo più opportuno le modalità di distribuzione. Pensate di donare la spilla ai vostri clienti che entreranno in negozio? O magari di inviarla via posta a ognuno di essi? Oppure puntate su una distribuzione di massa presso grandi eventi e luoghi di aggregazione? L’importante è avere ben chiari l’obiettivo della vostra campagna di Pubblicità Tramite Oggetto e il target a cui avete deciso di rivolgervi. Ad esempio, comunicare con i propri clienti acquisiti o con un pubblico di potenziali nuovi acquirenti sono due attività differenti, due obiettivi differenti e richiedono approcci mirati.

Una leva di aggregazione interna



La spilla si rifà a una visione propria dei gruppi di militanza, siano essi aggregazioni politiche, militari, sportive, ecc. La spilla si lega all’idea dell’inclusione in un gruppo comune ed è questo l’aspetto che più motiva le aziende a utilizzarla come leva di marketing. Intorno a un’icona comune si rafforza il gruppo, si rinsalda la percezione di appartenenza a un medesimo collettivo legato da visioni comune. Una caratteristica che può essere utilizzata anche internamente all’azienda, per aumentare il senso di appartenenza degli impiegati e farlo sentire parte integranti di una realtà che non è solo commerciale.

martedì 23 maggio 2017

Storie di donne in scena al Teatro Petrolini


Nell’ambito della rassegna “Corto Circuito Teatrale” organizzata dal Consorzio Teatro Amatoriale Con.Te.A.  al Teatro Petrolini di Roma in via Rubattino, 5 andrà in scena sabato 27 maggio 2017 alle ore 21 “Storie di donne” di Carlangelo Scillamà Chiarandà diretto da Carlo Cianfarini. In scena Barbara Patarini, Simone Balletti, Chiara Pavoni, Luisanna Arias. Trucco e costumi di Roberta Budicin.

Rivolgiti a Puntoglass per la riparazione o la sostituzione del tuo parabrezza, gratis con polizza cristalli

 Puntoglass può vantare un servizio impeccabile e di massima precisione nella sostituzione e riparazione di cristalli per auto. Con sede a Gallarate, l’azienda si occupa inoltre di pratiche di stesura e apertura dei sinistri.

Non viaggiare con il parabrezza scheggiato: quello che sembra un piccolo inconveniente può causare incidenti limitando la visibilità del guidatore.
Puntoglass da oltre 20 anni si prende cura di te e della tua auto effettuando riparazione e
sostituzione di parabrezza danneggiati con precisione e rapidità.
riparazione parabrezza

Riparazione dei cristalli di auto, furgoni o mezzi industriali? Scopri i vantaggi di Puntoglass

Per la riparazione e la sostituzione dei cristalli della tua auto o mezzo di lavoro scopri tutti i vantaggi che ti offre Puntoglass.
Le attrezzature utilizzate dal team di specialisti di Puntoglass sono innovative e ti garantiscono un risultato di qualità, anche grazie ai materiali e ai ricambi impiegati, come collanti e cristalli, gli stessi usati dalle case automobilistiche in fase di assemblaggio dei veicoli.
La riparazione viene effettuata in mezz'ora, mentre la sostituzione necessita di un tempo un po' più prolungato in quanto in collante deve aver aderito perfettamente alla superficie del veicolo prima della messa in moto.
L'azienda è inoltre in grado di seguire con professionalità e discrezione pratiche di stesura e apertura dei sinistri per offrirti un valido supporto a proposito di questo tema che spesso richiede molto tempo per la risoluzione.

Riparazione e sostituzione del parabrezza gratuita? Scopri come fare, con Puntoglass

Puntoglass è convenzionata con le maggiori compagnie assicurative per offrirti un vantaggio in più: la sostituzione o la riparazione del tuo parabrezza in modo del tutto gratuito.
Se hai sottoscritto la polizza cristalli ti basterà comunicare il nome della tua assicurazione convenzionata a Puntoglass per beneficiare di questa incredibile possibilità.
E se la tua compagnia non è tra quelle convenzionate con l'azienda potrai comunque usufruire della cessione del credito, in questo modo Puntoglass incasserà l'importo dal tuo gruppo assicurativo e non dovrai anticipare neanche un centesimo.
Con Puntoglass la tua auto tornerà ad essere come nuova! Visita il sito www.puntoglass.it, richiedi un preventivo o fissa un appuntamento.

I nuovi mini-PLC Barth, disponibili da RS Components, offrono potenti funzionalità in un package ottimale

I nuovi mini-PLC Barth, disponibili da RS Components, offrono potenti funzionalità in un package ottimale

I nuovi PLC, il programmatore e il display potenziano l'offerta di prodotti Barth

RS Components (RS), distributore globale di prodotti di elettronica e manutenzione, ha ampliato la sua offerta di mini-PLC di Barth Elektronik, innovativo produttore di dispositivi di controllo. Tra le novità che RS distribuisce in esclusiva a livello internazionale figurano tre mini-PLC, un programmatore di parametri e un display touchscreen.

I tre nuovi mini-PLC sono dotati di un processore ARM® Cortex® a 32 bit che garantisce un cambiamento radicale in termini di prestazioni. I dispositivi vengono programmati mediante l'apprezzato software miCon-L, mentre per la programmazione in modalità open-source è necessaria la suite software KEIL® µVision. Tutti i PLC sono dotati di 10 I/O e un'interfaccia CAN per la comunicazione con dispositivi esterni.

L'STG-800 offre tre ingressi analogici da 0 a 30 Vc.c. con ADC a 12 bit, un contatore di eventi con ingresso da 25 kHz, un contatore di impulsi e frequenza con ingresso da 40 µs, quattro uscite di potenza a stato solido (fino a 1,5 A) e un'uscita di potenza PWM a 16 bit da 1 Hz a 25 kHz. Il modello STG-810 è anche dotato di una porta (a infrarossi) IrDA per la comunicazione con il nuovo programmatore di parametri PG-65. Infine l'STG-820 presenta le stesse caratteristiche del modello STG-810, ma è dotato di un'uscita analogica al posto della PWM.

Questi mini-PLC offrono la programmazione di microcontrollori orientata con hardware, con un consumo di corrente minimo e un fattore di forma ridotto, e sono la soluzione ideale per diverse applicazioni, tra cui automazione industriale e degli edifici, tecnologia automotive e navale, formazione tecnica/universitaria ed elettrodomestici. I tre PLC sono dotati di connettori, della suite software miCon-L, template open-source, manuali e programmi campione, tutti scaricabili dal sito.

Il nuovo programmatore di parametri PG-65 è collegabile ai PLC mediante CANbus o IrDA e può essere utilizzato per attivare o disattivare i programmi o caricare nuovi parametri per regolare facilmente le impostazioni di I/O senza ricorrere a un computer. Il robusto display touchscreen a colori da 2,4", 240 x 320 pixel, il contenitore in alluminio pressofuso e il menu grafico intuitivo rendono questo dispositivo la soluzione ideale per l'utilizzo sul campo. Il DMA-20 offre le stesse funzionalità del programmatore PG-65, ma è dotato di un display touchscreen con grado di protezione IP65, resistente agli spruzzi.

Spesso molti dispositivi di controllo industriali sono troppo specifici, il che comporta un aumento dei costi, curve di apprendimento più ripide e un'eccessiva complessità. La gamma di mini-PLC a marchio Barth, invece, è la soluzione ideale per tutta una serie di piccole applicazioni che non richiedono l'uso di PLC troppo potenti. Questi e altri prodotti della serie Barth sono disponibili esclusivamente sul sito RS.


Mixer ad ampissima larghezza di banda da 3GHz a 20GHz con buffer LO integrato offre IIP3 di 23,9dBm in un package compatto di 3mm x 2mm

Mixer ad ampissima larghezza di banda da 3GHz a 20GHz con buffer LO integrato offre IIP3 di 23,9dBm in un package compatto di 3mm x 2mm

Analog Devices, Inc., che ha recentemente acquisito Linear Technology Corporation, annuncia l'LTC5553, un doppio mixer bilanciato che fornisce una capacità di larghezza di banda accoppiata best-in-class da 3GHz a 20GHz. Il mixer può essere utilizzato come convertitore verso l'alto o verso il basso. L'LTC5553 presenta inoltre un'elevata linearità IIP3 di 23,9dBm a 14GHz e di 21,5dBm a 17GHz. Il dispositivo integra un buffer LO che richiede un pilotaggio in ingresso di soli 0dBm, eliminando in modo efficace un circuito amplificatore LO esterno ad alta potenza. L'LTC5553 integra inoltre trasformatori balun a banda larga su chip. Tutte le porte funzionano quindi in modalità single-ended, accoppiate a 50Ω sul rispettivo range di frequenze. Il dispositivo offre anche un eccellente isolamento porta-a-porta, offrendo una perdita LO-RF di –32dBm a 17GHz, semplificando così i requisiti di filtraggio esterno. Tutte queste funzionalità riducono al minimo i componenti esterni, semplificano il design e offrono una soluzione molto compatta.
L'ampissima larghezza di banda e le prestazioni dell'LTC5553 sono ideali per una vasta gamma di applicazioni, tra cui backhaul a microonde 5G, servizi wireless a banda larga, radio satellitari a banda larga, sistemi radar, array di antenne attivi, transceiver a banda X e Ku, apparecchiature di test, analisi dello spettro e comunicazioni satellitari. 
Il dispositivo viene fornito in un package di plastica QFN di 3mm x 2mm a 12 pin. Il dispositivo funziona con temperature dell'involucro comprese tra –40°C e 105°C per supportare un esteso range di temperature ambiente di esercizio. Il mixer è alimentato da un'unica fonte a 3,3V per una corrente di alimentazione di quiescenza di 132mA. L'LTC5553 può essere spento tramite un pin Enable. Quando è disattivato, il dispositivo consuma al massimo 100μA di corrente di standby. Il pin può essere utilizzato per accendere e spegnere direttamente il dispositivo in meno di 0,2µs, supportando il time-division duplex (TDD) o trasmettitori e ricevitori in modalità burst. L'LTC5553 è venduto a un prezzo di $22,00/cad. per 1.000 pezzi. Campioni e volumi di produzione del dispositivo sono già disponibili. Per maggiori informazioni, visitare la pagina www.linear.com/product/LTC5553.


Riepilogo delle caratteristiche: LTC5553

  • Frequenza RF accoppiata da 3GHz a 20GHz
  • Frequenza LO accoppiata da 1GHz a 20GHz
  • Frequenza IF accoppiata da 500MHz a 9GHz
  • Conversione verso l'alto o verso il basso 
  • Alto IP3 di ingresso:         23,9dBm a 14GHz
                              21,5dBm a 17GHz
  • Basso livello di pilotaggio LO:       0dBm
  • Bassa perdita LO-RF:         -32dBm a 17GHz
  • Bassa perdita di conversione:         11dB a 17GHz

Comunicato Stampa: Schneider Electric: un nuovo standard di eccellenza operativa con System Platform 2017

Comunicato stampa                             

 

Schneider Electric: un nuovo standard di eccellenza operativa con System Platform 2017

·         Ridefinisce la situational awareness con grafiche, visualizzazioni e funzioni di navigazione evolute che mettono in evidenza le informazioni utili per agire, su qualsiasi device

·         Come parte integrante di EcoStruxure™ for Industry, aiuta le aziende dei più vari settori a digitalizzare e ottenere nuovi livelli di comprensione, capacità decisionale, produttività ed efficienza

·         Una piattaforma di nuova generazione con nuove significative funzionalità per utenti e sviluppatori

 

SPS IPC Drives 2017   – Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia e nell’automazione, ha presentato System Platform 2017, frutto dell’innovazione WonderwareTM: una piattaforma che stabilisce nuovi standard di eccellenza operativa in ambito industriale. È un’offerta di nuova generazione, con un’interfaccia di facile utilizzo, migliori caratteristiche di visualizzazione e navigazione, integrata nella gamma Schneider Electric Industrial Software; ora è possibile potenziare soluzioni nuove ed esistenti con funzionalità che connettono digitalmente i diversi aspetti della catena del valore industriale: la progettazione, l’operatività, la gestione delle performance degli asset.

System Platform 2017 offre nuove significative opportunità agli sviluppatori e agli utenti di questa piattaforma leader nel settore, che oggi è utilizzata in oltre 100.000 siti nel mondo e raccoglie intorno a sé un ecosistema formato da 4.000 system integrator e partner di implementazione e 160.000 sviluppatori.

 

Per le aziende industriali sfruttare il volume sempre più ampio di dati ottenuto dall’Industrial Internet of Things per ottenere un miglior supporto decisionale e closed loop è una vera sfida. Allo stesso tempo, i sistemi basati su tecnologie operative (OT) che usano applicazioni industriali devono essere migliorati, per poter avere una migliore visibilità delle loro performance e per poterli integrare efficacemente con le applicazioni IT.

 

“System Platform 2017 offre un modo rivoluzionario per creare applicazioni industriali e contenuti riutilizzabili, con un approccio simile a quello che oggi si adotta per sviluppare pagine web” ha spiegato Norm Thorlakson, Vice President, HMI & Supervisory Software, Industry Business, Schneider Electric.”Questo lavoro di progettazione ora può essere fatto praticamente con zero necessità di personalizzazione e di scripting, e si integra in modo fluido con una grande varietà di hardware e software industriali. Queste funzionalità permettono di ottenere eccellenza operativa e di progettazione senza accrescere il total cost of ownership”.

 

Le tre caratteristiche chiave di System Platform sono semplicità d’uso, nuovi modelli di fruizione software e comodità. Permette di ottenere più rapidamente valore dal proprio investimento e di adottare modelli di implementazione flessibili, che aiutano le aziende industriali a scalare più rapidamente e accelerare l’adozione di tecnologie IoT industriali, cloud e mobility. Con questa piattaforma, Schneider Electric porta anche nell’ambito del software industriale la sua visione EcoStruxure – offrendo le applicazioni e le capacità di analytics necessarie per mettere in pratica le strategie di trasformazione digitale.

In sintesi, i vantaggi offerti da System Platform, frutto dell’innovazione Wonderware, sono i seguenti: 

  • Facile da costruire: l’unica piattaforma scalabile, create ad hoc per lo sviluppp di applicazioni di Supervisione, SCADA, MES e Industrial IoT; sono fornite anche delle best practice “pronte all’uso”.
  • Facile da Usare: un client di visualizzazione di nuova generazione, con una interfaccia utente moderna creata specificamente per un rendering grafico ottimizzato e ad elevate performance
  • Facile da gestire: un approccio modulare e incrementale per un continuo miglioramento, che assicura una compatibilità a ritroso del 100% con le precedenti offerte Wonderware, riduce il downtime associato con la manutenzione delle applicazioni o con le modifiche richieste per cambiamenti nei sistemi di  produzione, e riduce il TCO,

“Come componente critica di EcoStruxure, System Platform 2017 dà alle aziende il potere di affrontare efficacemente il loro percorso di trasformazione digitale, diventando più reattive e agili, ed investendo nella loro infrastruttura digitale” ha aggiunto Thorlakson.

 

Per maggiori informazioni su EcoStruxure for Industry: http://www.schneider-electric.com/b2b/en/campaign/innovation/industries.jsp.

Per maggiori informazioni su System Platform 2017:  https://www.wonderware.com/hmi-scada/system-platform/.

EcoStruxure è l’architettura di sistema aperta, interoperabile e abilitata dall’Internet of Things di Schneider Electric – che offre più valore attraverso una maggiore sicurezza, affidabilità, efficienza, sostenibilità e connettività. EcoStruxure sfrutta tecnologie IoT, mobility, sensoristica, cloud, analytics e cybersecurity per offrire ai clienti Innovazione a tutti i Livelli – con Prodotti Connessi, soluzioni per il Controllo Edge, Apps, Analytcs & Servizi. EcoStruxure è stata impiegata finora in oltre 450.000 installazioni, con il supporto di 9.000 system integrator, e connette oltre 1 miliardo di device. Per maggiori informazioni su EcoStruxure consultare la brochure EcoStruxure.

#

Schneider Electric

Schneider Electric è lo specialista globale nella gestione dell’energia e dell’automazione. Con un fatturato di circa 25 miliardi di Euro nel FY2016, i nostri 144.000  dipendenti servono clienti in più di cento Paesi, aiutandoli a gestire la loro energia e i loro processi in modo sicuro, affidabile, efficiente e sostenibile. Dal più semplice interruttore al più complesso sistema di gestione, la nostra tecnologia, i nostri software e servizi migliorano il modo in cui i nostri clienti gestiscono ed automatizzano le proprie attività. Le nostre tecnologie connesse stanno ridisegnando le industrie, trasformando le città ed arricchendo le nostre vite. In Schneider Electric tutto questo lo chiamiamo Life is On

www.schneider-electric.it

 

Hashtag:  #EcoStruxure #IIoT #SystemPlatform #InnovationAtEveryLevel #spsitalia #Wonderware

 

Seguici su Twitter  

Seguici su Facebook

Segui i nostri account globali su:     

 

Per maggiori informazioni

Ufficio Stampa - Schneider Electric S.p.A.

@mail: comunicazione@it.schneider-electric.com

 

Prima Pagina Comunicazione

Benedetta Campana, Caterina Ferrara

02 91 33 98 11

benedetta@primapagina.it; caterina@primapagina.it

 


Mail priva di virus. www.avg.com

lunedì 22 maggio 2017

Cocif, porte e finestre Made in Italy famose nel mondo per innovazione e design

Cocif nasce oltre 70 anni fa a Longiano (FC) e oggi è la più importante azienda italiana nella produzione d porte e finestre di design. Realizza finestre e porte scorrevoli, in legno, in pvc, portoncini blindati, e molto altro.

Porte in pvc, porte in legno, porte scorrevoli, finestre in legno, finestre blindate, portoncini d'ingresso...
Qualsiasi porta o finestra tu stia cercando, scegli bene, scegli Cocif!
Cocif è l'azienda di Longiano (FC) che ha portato la produzione di porte e finestre Made in Italy ad essere famosa in tutto il mondo grazie alle sue realizzazioni di design di assoluta qualità.

Porte legno

La storia di Cocif, l'azienda di produzione di porte e finestre di design tutta italiana

Cocif nasce nel periodo della Liberazione italiana, quando nel nostro paese svigorito dalla guerra cominciava a sentirsi un grande fermento imprenditoriale e voglia di ricominciare.
Fiorivano progetti e prodotti di design, quel design italiano che divenne presto un simbolo, e con loro Cocif, che sentiva la necessità di esprimere una creatività unica.
In oltre 70 anni di attività, Cocif ha stupito con prodotti innovativi e ad oggi propone oltre 300 modelli di porte e finestre realizzate utilizzando i migliori materiali e finiture, anche in classe A+, per la salvaguarda dell'ambiente e il massimo risparmio energetico.
Cocif è l'azienda leader in Italia e nel mondo per la produzione di porte e finestre di design che si è adeguata alle più rigide normative di controllo e gestione ambientale nella produzione industriale.

Il catalogo di Cocif: porte in pvc, finestre in legno, portoncini blindati e molto altro

Lo stile e l'innovazione di Cocif sono visibili a colpo d'occhio in tutti i prodotti realizzati.
L'azienda produce porte in pvc e in legno, porte scorrevoli, porte finestre in pvc, finestre in legno, finestre e portoncini d'ingresso blindati... tutto quello che cerchi per la tua casa lo trovi da Cocif, che unisce alla perfezione eleganza, stile, funzionalità e rinnovamento.
L'azienda distribuisce inoltre porte per istituti, scuole, ospedali e strutture alberghiere, disponibili in moltissimi colori e finiture e sono realizzate in pregiati materiali.
Contatta subito l'azienda per ricevere un preventivo e visita il sito per conoscere un mondo fatto di design e innovazione!

Controller PD IEEE 802.3bt offre un’efficienza del 99%

Controller PD IEEE 802.3bt offre un'efficienza del 99%

Analog Devices, Inc., che ha recentemente acquisito Linear Technology Corporation, presenta l'LT4294, un controller di interfaccia PD (Powered Device) conforme a IEEE 802.3bt per le applicazioni che richiedono fino a 71W di potenza erogata. Il nuovo standard Power over Ethernet (PoE) – IEEE 802.3bt – aumenta il livello di potenza per abilitare nuove applicazioni e funzionalità, supportando al tempo stesso Ethernet a 10 gigabit (10GBASE-T) e mantenendo la compatibilità con le apparecchiature IEEE 802.3af e 802.3at PoE più vecchie. Quando abbinato al controller PoE LT4321 con ponte di diodi ideali, il controller PD LT4294 conforme a IEEE 802.3bt, bozza 2.3, fornisce fino al 99% della potenza disponibile dal connettore RJ-45 all'uscita hot swap, supportando al tempo stesso le nuove funzionalità, tra cui ulteriori classi PD (5, 6, 7 e 8), tipi di PD (tipo 3 e tipo 4) e classificazione a 5 eventi. 
L'LT4294 è un controller 802.3bt PD a firma singola che può essere abbinato a un regolatore di commutazione ad alta efficienza. Un PD a firma singola elimina la necessità di un secondo controller PD, riducendo il costo e la complessità del sistema. Che si utilizzi un convertitore isolato o non isolato, la flessibilità di questo componente supporta l'uso di soluzioni di potenza generiche e proprietarie. A differenza dei controller PD tradizionali che integrano il MOSFET di potenza, l'LT4294 controlla un MOSFET esterno per ridurre in modo significativo la dissipazione di calore complessiva del PD e ottimizzare l'efficienza, aspetto importante soprattutto ai livelli di potenza più elevati dell'802.3bt. Un'architettura MOSFET esterna consente agli utenti di dimensionare il MOSFET in base alle esigenze della loro applicazione; le implementazioni standard basate sull'LT4294 selezionano normalmente i MOSFET a 30 mΩ con bassa RDS (ON).
Disponibile sia nella versione industriale che in quella automotive, l'LT4294 supporta temperature operative rispettivamente comprese tra -40°C e 85°C e tra -40°C e 125°C. Il prezzo di base dell'LT4294, già disponibile in volumi di produzione, è di $1,95/cad. per 1.000 unità. L'LT4294 completa il controller di interfaccia PD LT4295 802.3bt con un commutatore integrato ed entrambi forniscono un percorso di upgrade per i controller PD PoE+/LTPoE++, tra cui l'LT4276 e l'LT4275. Per maggiori informazioni, visitare la pagina www.linear.com/product/LT4294.


Riepilogo delle caratteristiche: LT4294

  • Controller PD (Powered Device) IEEE 802.3af/at/bt (bozza 2.3) 
  • MOSFET esterno a canale N hot swap per la minima dissipazione di potenza e la massima efficienza del sistema
  • Supporta PD fino a 71W
  • Rilevamento classificazione a 5 eventi
  • Eccellente protezione contro le sovratensioni (massimo assoluto 100V)
  • Ampio intervallo di temperature di giunzione (da -40°C a 125°C)
  • Supporta potenza ausiliaria di soli 9 V
  • Disponibile in package MSOP a 10 pin e DFN (3mm x 3mm)


sabato 20 maggio 2017

Ischia Film Festival


Castello Aragonese

   L'appuntamento con l'Ischia Film Festival al compimento del terzo lustro presenta alcune novità. La prima è nota già da qualche mese, ovvero l'affiancamento alla direzione artistica da parte del critico e giornalista cinematografico Boris Sollazzo al fondatore della manifestazione, Michelangelo Messina. Già da anni collaboratore del festival, Sollazzo divide quindi con lo storico direttore l'onore e l'onere di selezionare le opere e gli ospiti che arricchiranno la quindicesima edizione del festival.
     Quando si parla di cinema, bisogna pensare prima di tutto ai film. A circa 600 film, in questo caso, perché tanti sono i titoli arrivati al comitato di selezione per trovare un posto nelle cinque sezioni del festival: Concorso, Primo Piano, Scenari Campani, Location Negata e Proiezioni Speciali. A ospitare come sempre gli otto giorni della manifestazione sarà il maestoso Castello Aragonese, trasformato nelle sue chiese, nei suoi cortili e nelle sue terrazze in una cittadella del cinema unica al mondo.
   Parlando di maestri del cinema europeo, il primo nome che l'Ischia Film Festival annuncia, come regalo per il quindicesimo compleanno, è quello di Krzysztof Zanussi. Un ritorno quello del grande cineasta polacco, già a Ischia nel 2006 per ricevere il premio alla carriera. Quest’anno vestirà invece i panni di Presidente dell’edizione 2017. Un onore per il festival e la prima di molte notizie che nelle prossime settimane sveleranno un programma ricchissimo e internazionale.
Tel: +39 081 984 588www.ischiafilmfestival.it


In libreria ‘Nato per arrivare lontano’, la storia vera di un artista del narcotraffico mondiale

Un esordio letterario particolare per due autori impegnati nel sociale. “Nato per arrivare lontano” è un romanzo fuori dall’ordinario su temi universali fondamentali che riguardano la vita di ognuno di noi: il conflitto tra ambizione e ricerca della felicità, potere e realizzazione personale, successo e ricerca delle proprie radici.

Come leggere una storia a un bambino

Se vogliamo che i figli si avvicinino alla lettura e imparino ad amarla, dovete essere voi genitori a mostrargli il magico mondo delle storie.

Avvicinandosi precocemente alla lettura, infatti, i bambini avranno maggiori possibilità di diventare degli adulti "lettori" e, citando Umberto Eco "...Chi legge vive mille vite..."

Regaliamo allora, ai nostri figli, l'opportunità di vivere tante vite!!

Già fin da piccoli è possibile avvicinare i bambini alla lettura non solo comprando tanti libri, ma viventi momenti speciali dedicati alla lettura di storie.
Qui la domanda sorge spontanea: "Come leggere una storia a un bambino?"

TEMPO DISTESO
La prima cosa da fare è ritagliarsi un po' di tempo senza che questo venga disturbato da nessuno: la lettura ha bisogno di trasporto e concentrazione.
Quindi, via telefoni e via televisione. Ci siete solo voi, vostro figlio e il libro.

DOMANDE STIMOLO
Cercate di interessare il bambino e incuriosirlo con alcune domande come: "Chissà di cosa parlerà!", Chi sarà il protagonista? Cosa gli accadrà?
Se i bambini sono motivati all'ascolto della storia, avrete già fatto un grande passo.

INTONAZIONE
E' inutile dire che l'intonazione della voce è fondamentale quando si legge una storia.
Alzate il tono di voce quando il dialogo tra i personaggi è intenso e abbassate il tono quando succede qualcosa di inaspettato.

Rallentate la lettura quando c'è un momento di suspense o fermatevi prima di leggere un avvenimento importante.
Non dimenticate di modificare la voce a seconda del personaggio: lo stregone dovrà avere una voce cupa, la fata dolce, il re solenne.

ESPRESSIONE FACCIALE
I bambini saranno coinvolti maggiormente se gli eventi della storia verranno accompagnati da espressioni che richiamino le emozioni ad essi collegati; esempio: un momento di paura deve essere accompagnato da un'espressione di paura.

PREVISIONI
Chiedete ai bambini cosa pensano che accadrà dopo un particolare evento: "La principessa si salveràLo gnomo riuscirà a salvare il villaggio?"
Li abituerete al ragionamento e alla previsione di eventi futuri.

RI-LETTURA
Finita la storia o in un altro momento chiedete ai vostri figli di raccontare loro la storia nuovamente: potranno, così, allenare la memoria, l'interpretazione, la logica.

Altri suggerimenti interessanti potete trovarli su Il Mestiere del Genitore.


--

www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI