Cerca nel sito

domenica 30 aprile 2017

“SICILIA EN PRIMEUR” 2017 LA RIVOLUZIONE GREEN DEL VINO SICILIANO

Si è chiusa al Radicepura Garden Festival la XIV edizione dell'anteprima del vino siciliano promossa da Assovini Sicilia

 

Sostenibilità, tutela della biodiversità, qualità, promozione del territorio. Si chiude ai giardini Radicepura di Giarre (CT) su questi punti fondamentali la XIV edizione di Sicilia en Primeur, l'anteprima dei vini siciliani promossa da Assovini che quest'anno ha deciso di sottolineare l'impegno nella direzione del green promovendo l'evento all'interno di un'oasi verde, i giardini di Radicepura.

«L'obiettivo che da qualche anno si è posto la nostra associazione – spiega il presidente di Assovini, Francesco Ferreri – è quello di far conoscere a tutto il mondo il forte legame che le nostre aziende vitivinicole hanno con il territorio di produzione. Questo l'elemento fondamentale per la qualità del prodotto finale e per la sostenibilità del paesaggio, valore aggiunto che esprimiamo sottolineando l'importanza di una viticoltura green, attenta a salvaguardare la biodiversità e a limitare gli impatti della produzione sull'ambiente». La salvaguardia e la tutela del territorio sono tematiche sempre più fondamentali per la viticoltura, e in special modo per le aziende di Assovini, unite nel realizzare giorno dopo giorno un percorso all'insegna della sostenibilità ambientale.

 

Oltre cento giornalisti da tutto il mondo in rappresentanza dei principali mercati internazionali, ospiti di Assovini, hanno prima potuto conoscere i territori del vino siciliano, per poi degustarli conoscendo anche i produttori con le loro storie e le loro specificità. «La Sicilia è un continente del vino – continua il presidente dell'associazione, Francesco Ferreri – e questa occasione è unica per far conoscere i singoli territori che caratterizzano i nostri vini e al contempo i forti investimenti che in questo anno sono stati fatti dalle aziende nell'ottica dell'enoturismo, un fenomeno sempre più in crescita che porta valore aggiunto all'economia dell'intera regione: basti ricordare che la media di visitatori nelle cantine Assovini è di 3.500 presenze all'anno. Inoltre più del 90% degli associati Assovini prevede la vendita diretta di vino in azienda».

«In controtendenza con i dati nazionali che vedono un calo dei consumi dei vini fermi, il "vigneto Sicilia", che si assesta poco al di sotto dei 100 mila ettari vede invece la crescita del vino Doc e Igt – afferma Antonio Rallo, presidente del Consorzio DOC Sicilia - e proprio questa nuova denominazione ha contribuito a tale incremento, il dato significativo è che nel 2016 è cresciuta del 11,08%, un dato importante proprio considerando che le Doc nulla tolgono ai volumi imbottigliati della Igt Terre Siciliane a riprova che il  vino siciliano sta andando nella direzione di un "sistema" che può fare la differenza nei mercati internazionali+».

 

 

Nei giorni della manifestazione sono andate in degustazione oltre 300 etichette delle 49 aziende vinicole partecipanti all'evento. «Dobbiamo sottolineare la grande partecipazione delle aziende associate ad Assovini – conclude il presidente Ferreri – ed è questa la vera forza di un evento che ormai è diventato punto di riferimento per gli addetti della comunicazione del settore a livello internazionale. Per questo motivo guardiamo già alla prossima edizione consapevoli che le aziende di varie dimensioni possono contribuire a far conoscere in tutto il mondo le nostre eccellenze, non solo enologiche, e per la promozione all'estero del vino siciliano le aziende di Assovini dal 2010 hanno investito 17 milioni di euro per la promozione all'estero del vino siciliano». 

 

I numeri del vino in Sicilia. Il "vigneto Sicilia", che si assesta poco al di sotto dei 100 mila ettari (al 31 dicembre 2016 in schedario viticolo regionale gli ettari sono 97.906) vede come detto la crescita del vino a Doc e Igt. Il volume imbottigliato complessivo in Sicilia delle Igt e delle Doc nel 2016 ha superato 1.700.000 ettolitri (hl 1.713.863,75). La Doc Sicilia ha contribuito a tale incremento e oggi rappresenta il 64% dell'imbottigliato delle denominazioni siciliane. Nel quadriennio 2013-2016, (il 2013 è stato il primo anno significativo per la Doc Sicilia), le 21 Doc siciliane che hanno imbottigliato sono aumentate del 60,5% e nel 2016 hanno chiuso con 41,8 milioni di bottiglie che equivalgono a 313.788 ettolitri. Un'indagine interna del Consorzio di tutela vini Doc Sicilia stima che il Nero D'Avola Sicilia Doc, negli Usa, è cresciuto in volume nel 2016 rispetto al 2015 di circa il 72%, e anche il Grillo è cresciuto del 15,6%: un target che si è raggiunto anche grazie al fatto che il Consorzio ha investito negli Usa, dal 2014 ad oggi, circa 4 milioni di euro per la promozione.  

A volere fortemente la DOC Sicilia proprio ASSOVINI, associazione che attualmente conta 76 aziende che rappresentano l'80% del vino siciliano imbottigliato. Sono presenti in 65 paesi con 60% venduto all'estero nell'ordine in USA, Canada Giappone. I vini rossi infatti sono la vera sorpresa per il mercato asiatico. L'Europa è un mercato con una buona penetrazione che rimane costante. Dati questi che rappresentano un'importante voce nel Pil regionale.

Sicilia en Primeur si è inserita quest'anno all'interno del Radicepura Garden Festival (21 aprile – 21 ottobre 2017), il primo evento internazionale sul Garden Design del Mediterraneo che coinvolge i protagonisti del paesaggismo, dell'arte e dell'architettura. Il festival nasce con l'obiettivo di valorizzare il verde, come motore di sviluppo di Italia e d'Europa, attraverso inziative, eventi e linguaggi culturali: dalla musica alle installazioni artistiche, dalla botanica ai percorsi enogastronomici. Il tema di questa prima edizione è "Esperienze mediterranee".




--
www.CorrieredelWeb.it

Olio - a Roma presso l'Orto Botanico il 20 Maggio Extravirgin Explosion II

Testata

Roma - 20 maggio 2017
ore 15.00 - 21.00
Spazio Botanico
Largo Cristina di Svezia,17

l’Associazione  OlivesRoad presenta
EXTRAVIRGIN  EXPLOSION II
Rassegna di Oli extravergine di oliva di qualità.

Protagonisti della manifestazione sono i piccoli produttori con i loro oli extravergine di oliva di qualità  e alcuni prodotti tipici d’eccellenza.
Il Progetto di OlivesRoad ha l’obiettivo di stimolare il rapporto diretto ed interattivo  tra i produttori che tramandano la tipicità e l’identità del territorio, i consumatori appassionati, attenti alla qualità,e  i professionisti del campo gastronomico-nutrizionale.
Il Progetto promuove, inoltre, l’iniziativa OLEO-TURISMO attraverso una serie di eventi che invitano alla conoscenza dei territori di produzione, della passione e dell’amore di chi lavora per la qualità.
 I Produttori-espositori provengono da ogni regione d’Italia. Gli Oli Extravergine di Oliva saranno presentati e posti in degustazione dagli stessi produttori, da Assaggiatori professionisti e da Esperti dell’assaggio.
 Produttori di Olio extravergine di oliva presenti : Azienda Terra Majura di Paolo Lucci (Umbria),  Colle Nobile – Azienda Agricola Giorgio Tonti  (Marche), Azienda Agricola Adolfo Prosseda (Lazio) Azienda Agricola Massimiliano Gaiatto  (Lombardia), Frantoio del Colle  (Umbria), Il Conventino di Monteciccardo (Marche), Azienda Agricola Massimo Mosconi (Marche), Doro 83  (Lazio), Società Agricola Doria (Calabria), Frantoio Hermes di Claudio Di Mercurio  (Abruzzo), Azienda Agricola l’Arco Antico  (Molise), Oleificio Vincenzo Romano (Sicilia), Azienda Agricola Cosmo Di Russo  (Lazio), Ermmà - Azienda Agricola Sansone  (Campania), Oleificio Silvestri Rosina (Marche), Azienda Agricola Silvi Sabina Sapori (Lazio), Cooperativa Colonia Julia Venafrana  (Molise), Frantoio Casale San Giorgio  (Lazio), Agricola Il Torraccio (Lazio), Frantoio Oleario Romano Alberto (Campania), Frantoio Pistelli (Umbria)
Produzioni di Olio extravergine di qualità presenti : Azienda Agricola Persiani  (Abruzzo), Azienda Agricola Guardiani Farchione (Abruzzo), Monte Schiavo – Tenute Pieralisi Società Agricola  (Marche), Azienda Agricola Barbàra (Sicilia), Frantoio Torretta (Campania), Azienda Agricola Cassini Paolo (Liguria), Azienda Agricola Figini (Lombardia), Frantoio Galantino (Puglia), Azienda Agricola Tortora (Sicilia), Fattoria Ambrosio 1938  (Campania), Frantoio Chiodi  (Marche), Azienda Agraria I Tre Filari  (Marche)

Programma:

Ore 15,00 – Apertura della manifestazione con banchi di assaggio liberi.
 Momenti  tecnico-culturali:
16,00 – “Olive da tavola….. qeste sconosciute! Qualità e diversità.”
Paola Fioravanti, Presidente U.M.A.O. - Unione Mediterranea Assaggiatori Oli, Roma.
16,30 –“ L’Associazione Pandolea  e l’attività nelle scuole.”
Loriana Abruzzetti, Presidente  Associazione Pandolea , Roma.
17,00. “Nelle terre degli olivi di Orazio risorge l’antica varietà di olivo Aurina/Licinia (IVsec.aC)"
Emilio Persino, Presidente del Parco Regionale dell’Olivo di Venafro (IS).
18,00 – “Il lievito madre e pani speciali – Abbinamento con l’olio extravergine di oliva.”
Adriano Albanesi titolare de Il Forno delle Meraviglie, Roma.
19,30 -  “La pasta all’uovo e abbinamento con l’olio extravergine di oliva.”
Mauro Secondi titolare del Pastificio Secondi, Roma (con prenotazione - costo  € 5,00).
Il nostro Food:
Caseificio Porta Roma di Fondi (SA)
Antica Norcineria Morelli di Castiglione in Teverina (VT)
Il pane de Il Forno delle Meraviglie di Roma
Optymumsrl- Selezionatori di Eccellenze Alimentari, Roma
Miscelliamo – Coffee Emotion di Roma
Dalle ore 18,30: Aperitiv-Oil: vini proposti  in degustazione da alcuni produttori, un intrigante cocktail a base di liquore alle olive in abbinamento a prodotti come olive da mensa, conserve, formaggi, salumi, dolci e cioccolatini.

Per informazioni:
Olives’Road - www.olivesroad.it   Facebook:  Olivesroad – info@olivesroad.it
Mika Takizawa  3351892910 
Maria Gabriella Ciofetta  3387643470
Antonio Marcianò 3474625126

sabato 29 aprile 2017

La cultura dell’innovazione al servizio dell’ambiente. Tavola Rotonda a Roma, 29/04/2017

La cultura dell’innovazione al servizio dell’ambiente. Se n'è parlato oggi alla Casa del Cinema di Villa Borghese di Roma.
Aurigemma: "Anche il Ministro Orlando è preoccupato sull'emergenza rifiuti".

Roma, 29 aprile 2017 - "Questa mattina ho partecipato al convegno "La cultura dell'innovazione al servizio dell'ambiente", che si è tenuto presso la Casa del Cinema a villa Borghese, organizzato da Diego Righini. E' stata l'occasione per affrontare le problematiche relative ai rifiuti nella nostra regione, in particolar modo dell'emergenza della Capitale".
Così è intervenuto il capogruppo di Forza Italia della regione Lazio e vice presidente della Commissione Salute Antonello Aurigemma, che ha proseguito: "Tra gli altri, ha preso parte anche il Ministro della Giustizia Andrea Orlando (in passato già Ministro all'Ambiente): proprio con il Ministro ho avuto il piacere di condividere alcune riflessioni sulla tematica, nello specifico sull'assurdità di portare avanti un piano, come quello della Regione Lazio, che prevede l'ampliamento delle discariche. Per questo motivo ho dato disponibilità, fin da ora, a condividere insieme il piano rifiuti all'interno della commissione preposta, al fine di poterlo approvare quanto prima in aula consiliare, visto che siamo in attesa del provvedimento da quattro anni.
Ci auguriamo che, con la fine delle primarie del PD, ci sia la possibilità di affrontare insieme al Presidente Zingaretti la questione, considerato che l'Assessore Buschini sembra proiettato non più sulle tematiche regionali di sua competenza, ma su altri "lidi"che continuano a distrarlo, creando nocumento ai cittadini della nostra Regione".

E' quindi intervenuto il Ministro della Giustizia Andrea Orlando: "sono stato Ministro dell’Ambiente e credo che l’economia circolare sia il futuro dell’umanità. Dobbiamo disincentivare l’utilizzo di materie nuove ed incentivare l’utilizzo di materie già usate. Purtroppo nei convegni sono tutti d’accordo, però in Parlamento ci sono delle lobbies che bloccano queste politiche perché nessuna vuole perdere la propria quota di mercato. Sono Firmatario di una Legge sul consumo del suolo ferma da tre anni in Parlamento: non consumiamo nuovo suolo, utilizziamo edifici già esistenti mettendoli a norma anti-sismica e energetica. Il futuro è circolare".

Sergio Ferraris, Direttore Responsabile QualEnergia rivista di Legambiente ha concluso: "Il cinema ha grandi potenzialità e una valenza comunicativa enorme. Negli Anni Sessanta c’era il problema della plastica.
La conoscenza tecnica è stata fornita da Manlio Cerroni. Roma poi è stata tossico-dipendente dalle discariche, tutte fuori GRA, che ai romani interessavano poco. Malagrotta ha drogato Roma. Come la possibilità di inviare all’estero i rifiuti. Ma sono i romani stessi poco attenti ai rifiuti che si trovano in città.  In altre città italiane il problema è molto sentito. La raccolta differenziata produce valore. Va quindi raccontato ai cittadini che una corretta differenziata trasforma il problema delle gestione dei rifiuti in una concreta opportunità di produrre nuove risorse".



A cura di Nicoletta Liguori.

URBANITAS, il Forum ONU sul futuro delle città italiane a Roma il 4 e 5 maggio 2017

Progetti e proposte a confronto per un’Agenda Urbana italiana. 

Prima edizione con focus sulla Capitale

Roma, 29 aprile 2017 - Contribuire a definire un’Agenda Urbana italiana per rispondere alle sfide poste dai cambiamenti ambientali, economici e culturali alle nostre città. 


È l'obiettivo di Urbanitas - Forum per una città sostenibile, resiliente e creativa, in programma a Roma il 4 maggio presso il MAXXI - Museo Nazionale delle arti del XXI secolo (via Guido Reni, 4) e il 5 maggio alla Sala convegni AIL (via Casilina, 5).

Organizzato dall’associazione Open City Roma, partner della World Urban Campaign, piattaforma dell’Agenzia ONU UN-Habitat, Urbanitas è inserito tra gli Urban Thinkers Campus che si svolgeranno a livello mondiale nel 2017 per tradurre in politiche locali gli obiettivi globali promossi dalle Nazioni Unite attraverso la New Urban Agenda - HABITAT III definita lo scorso ottobre nella conferenza mondiale di Quito, Ecuador.

Urbanitas nasce dal positivo e consolidato percorso di Open House Roma - l’evento gratuito che nei due giorni successivi aprirà con visite guidate le porte di centinaia di edifici di alto valore architettonico e culturale della Capitale - per coinvolgere in un confronto produttivo istituzioni, enti di ricerca, imprese, stakeholder nazionali e internazionali e cittadini. 


Il focus della prima edizione sarà su Roma, città-laboratorio in cui far confluire pratiche e progetti per sperimentare soluzioni praticabili attorno alle aree tematiche individuate: Città Condivisa (Governance e beni comuni), Città Creativa (Distretti culturali), Città Attiva (Urban Center e co-design), Città Sostenibile (progetto pilota Appia Antica), Città Mobile (Mobilità sostenibile), Città Responsabile (Economia circolare e spreco alimentare).

I saluti istituzionali con l’intervento di 
Paulius Kulikauskasrappresentante UN-Habitat per l’Europa, e le analisi di scenario della Opening Plenary inaugureranno i lavori del primo giorno al MAXXI, seguiti dalla presentazione di Best practice nazionali nella Urban Thinkers Session e dai workshop Urban Thinkers Lab, composti da realtà rappresentative dei diversi settori chiamate a elaborare proposte concrete per la città.

Dopo il Bike Summit a cura di Legambiente con la partecipazione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, nella seconda giornata al centro convegni AIL le stesse proposte saranno oggetto di confronto nelle Plenary Session, tavole rotonde macrotematiche con figure istituzionali, accademiche, imprenditoriali e del Terzo Settore che raccoglieranno i progetti elaborati per segnarne l’avvio al termine del Forum.


Partendo concretamente e simbolicamente da Roma, il Forum vuole così offrire un contributo significativo alla pianificazione delle politiche rigenerative per il tessuto urbano e culturale delle principali città italiane, coinvolgendo attivamente oltre ai principali attori urbani anche i cittadini, stimolati a essere non più semplici fruitori ma “progettisti” attivi del proprio territorio. 

“Urbanitas, al pari di Open House Roma, è un progetto che guarda a una città dinamica e al passo delle altre capitali europee”, spiega Davide Paterna, presidente di Open City Roma
“Di fronte a un mondo che cambia, con le città al centro delle sfide che ci aspettano, siamo tutti chiamati a offrire una visione sulla Roma e sulle città che vorremo”. 


SCARICA IL PROGRAMMA DEFINITIVO

REGISTRATI AL FORUM

Effettua la registrazione, i posti in sala sono limitati
E' possibile registrarsi a più sessioni



PROGRAMMA*

Giovedì 4 maggio 2017 - MAXXI Museo delle Arti del XXI secolo
Via Guido Reni, 4/a

ore 10.00 Registrazione Partecipanti
ore 10.30 - 13.00 OPENING PLENARY
ore 10.30  Introduzione
Davide Paterna, Presidente Open City Roma
Alessandro Ridolfi, Presidente Ordine Architetti di Roma e Provincia

ore 11.00 Saluti d’apertura
Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI
Luca Bergamo, Vice Sindaco Roma Capitale
Lidia Ravera, Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Regione Lazio

ore 11.45 Scenari evolutivi delle città capitali
Lorenzo Bellicini, Direttore CRESME

ore 12.15 The New Urban Agenda
Paulus Kulikauskas, Acting Chief Un-Habitat - Europe and European Institutions
Modera Giovanni Mirabella, Presidente Open City Roma

ore 14.00 - 16.30 URBAN THINKERS SESSION - Best Practice Urbane
Apertura Margherita Guccione, Direttore MAXXI Architettura
Partecipano:
Christian Iaione, Luiss LabGov
Carmine Piscopo, Assessore al Diritto della Città, alle Politiche Urbane, al Paesaggio e ai Beni Comuni del Comune di Napoli
Gian Paolo Manzella, Consigliere Regione Lazio
Valentina La Terza, Coordinatore Programma B.A.S.E. Milano
Raymond Lorenzo, Placemaking Leadership Council PPS NYC
Valentina Campana, Direttore Urban Center Metropolitano di Torino
Yves Nacher, Directeur Forum Urbanisme et Architecture de Nice
Paolo Piacentini, Presidente Federtrek - Gabinetto Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Mauro BruzzoneResponsabile Politiche Sociali ANCC-COOP
Paola Giuseppetti, Arcadis Design & Consultancy  for natural and built assets


ore 17.00 - 19.00 URBAN THINKERS LABS - Laboratori Urbani
6 workshop con la missione d’istruire le road map annuali per lo sviluppo di temi chiave per l’applicazione di un’Agenda urbana sostenibile

UTL#01 Roma città condivisa - Governance dei beni comuni
Coordinatrici: Viviana Lorenzo e Chiara Belingardi - Cantieri Comuni
Stakeholder: Maria Rosaria Marella (Università di Perugia), Carlo Cellamare (La Sapienza), Isabella Pinto (Teatro Valle), Luca D’Eusebio - Silvia Cioli (Zappata Romana), Chiara Colasurdo (Asilo Ex-Filangeri di Napoli), Viola Mordenti - Alessandro Torti (ESC), Bartolo Mancuso (SCUP!), Barbara Pizzo (La Sapienza), Claudio Isidori (comitato Mandrione-Casilina vecchia), Pino Galeota (Coordinamento Corviale), Arturo Tranfo (Associazione Decima 50), Valerio Carocci (Piccolo Cinema America), Carlo Stasolla (Associazione 21 luglio), Chiara De Angelis (Luiss LabGov)

UTL#02 Roma città creativa - Distretti culturali
Coordinatore: Luigi Corvo, Università di Torvergata
Stakeholder: Enrico Parisio (Millepiani coworking), Federico Bottura (CNA-CCIIA), Stefano Capezzone (Fab Lab Roma Makers), Pippo Onorati (Mandrione district), Manuela Tognoli (Label 201), Serena Baldari (L’Alveare coworking), Luca Magarò* (Famo Cose), Monica Melani (Mitreo Iside), Laura Negrini (IED Roma), Claudia Matera (Link Campus)

ULT#03 Roma città attiva - Urban Center
Coordinatrici: Eliana Cangelli - OAR/Sapienza e Laura Calderoni - Open City Roma
Stakeholder: Deborah Navarra (Urbanita), Alfonso Giancotti (Casa dell’Architettura), Valentina Volpi (Link Campus), Leonardo Zaccone (Roma Makers), Ferdinando Suraci (Urban center Municipio XIV), Sottovuoti, Danilo Testa (Progetto Forti), Elena Pelosi (MAXXI), Alessandro Antonelli  - Benedetta Gillo (Percorso Ed. Civica Urbana Luiss)

UTL#04 Roma città sostenibile - Il progetto pilota dell’Appia Antica
Coordinatrice: Anna Di Paolo, Turing Club Italiano
Stakeholder: Gregorio Arena (Labsus), Cristiana Avenal - Rachele Dubbini - Maria Cristina Vincenti - Giovanni Giuliani - Carlo Infante (Urban Experience) - Luisa Arezzo (Scuole di Roma), Annalisa Cipriani (Italia Nostra) - Roberto Federici (Comitato Caffarella) - Irene Ianiro - Alma Rossi - Gianluca Bogino (II Municipio Roma Capitale)

UTL#05 Roma città mobile - Mobilità sostenibile e intermodalità
Coordinatore: da confermare
Stakeholder: Massimo Ciuffini (Osservatorio Nazionale Sharing Mobility), Carlo Medaglia (Agenzia Mobilità Roma Capitale), Samuel Sed Piazza (Moovit), Emiliano Niccolai* (Share’ngo), Luigi Contestabile (Ferrovie dello Stato), Rosario Pavia (Grap), Enel, Filippo Caciolli* (Sparky), Stefania Angelelli (Coordinamento Nazionale Mobility Manager Università e Ricerca), Paola Giuseppetti (Arcadis, Progetto MODe)

UTL#06 Roma città responsabile - Produzione e consumo responsabile
Coordinatore: Marco Gisotti
Stakeholder: Riccardo Bucci*, Mauro Bruzzone (ANCC-COOP) - Francesco Ardito* (Last Minute Sotto Casa) Federico Bastian* (Social Street), Alberto Corbino (UCMed), Banco Alimentare,  Luigi Bosio* Coop. E.R.I.C.A.

Venerdì 5 maggio 2017 -  Sala Convegni AIL
Via Casilina, 5

ore 09.00 Registrazione Partecipanti
ore 09.30 PLENARY SESSION - Bike Summit
ore 09.30 Apertura lavori
Davide Paterna, Open City Roma
Roberto Scacchi, Presidente Legambiente Lazio

ore 09.45 L’A Bi Ci 1° Rapporto: L’economia della bici in Italia e la ciclabili nelle Città
Alberto Fiorillo, Responsabile Aree Urbane Legambiente

ore 10.00 Tavola Rotonda: L’A Bi Ci per un Italia bike Friendly
Graziano Delrio, Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture
Matteo Ricci, Sindaco di Pesaro e Vicepresidente ANCI
Rossella Muroni, Presidente Legambiente

ore 10.45 Performance della pittrice Alessandra De Berardis

ore 11.00 La bici è un’impresa: aziende che pedalano
Modera Francesca Fornario, giornalista
Partecipano:
Daniele Ropolo, CNH Industrial Italia
Maria Luisa Parmigiani, Gruppo Unipol
Daniele Fornai, Ecopneus
Piero Nigrelli, Confindustria-Ancma
Melissa Morandin, La Mente Comune
Marco Actis, Pony Zero
Elena Salsi, Up2Go
Carmine Tolino, Poste Italiane

ore 12.00 La bici è un viaggio: ciclovie e cicloturismo
Modera Sebastiano Venneri, Legambiente
Partecipano:
Giulietta Pagliaccio, Fiab
Matilde Atorino, Bikoenbike
Monica Malpezzi Price, Experience Plus
Gianluca Santilli, World Association of Cycling Events
Pierpaolo Romio, Girolibero

ore 14.00 - 15.30 ROUND TABLE SESSION 1
Cultura, creatività, beni comuni
Modera: Paola Ricciardi, Ordine degli Architetti di Roma
Partecipano:
Emiliano Paoletti*, Assessorato Crescita Culturale di Roma Capitale
Francesco Prosperetti, SSBAR
Gian Paolo Manzella, Consigliere Regione Lazio
Romina Surace, Fondazione Symbola
Stefano Monti, Monti&Taft
Valentina La Terza, B.A.S.E.. Milano
Nerina Di Nunzio, Direttrice IED Roma

ore 15.30 - 17.00 ROUND TABLE SESSION 2
Progetto, territorio, smartness
Modera: Eliana Cangelli, Ordine degli Architetti di Roma 
Partecipano:
Luca Montuori, Assessore Urbanistica e Lavori Pubblici Roma Capitale
Marco Sangiorgio, Direttore Generale CDP Investimenti
Fabrizio Tucci, Manifesto Green Economy Architettura e Urbanistica
Marta Leonori, Commissario Forum PA
Walter Tocci, Senatore della Repubblica
Edoardo Bianchi, Presidente ACER
Paolo Desideri, ABDR Architetti Associati
Marco Iuorio, Direttore Generale - Stress Scarl

ore 17.00 - 18.30 ROUND TABLE SESSION 3 
Ambiente, risorse, mobilità
Modera: Stefania Divertito, giornalista
Partecipano:
Giuseppina Montanari, Assessora alla sostenibilità ambientale
Michele Civita, Assessore Politiche Territorio e Mobilità Regione Lazio
Rossella Muroni, Presidente Legambiente
Raimondo Orsini, Direttore Fondazione Sviluppo Sostenibile
Emanuele Plata, Fondazione Plef
Lorenzo Radice, Gruppo FS
Relatore da confermare - Enel
Maria Chiara Gadda* - Camera dei Deputati

ore 18.45 Conclusioni e apertura Open House Roma 2017 

*(in corso di aggiornamento su alcuni dei nomi indicati)  

Urbanitas è realizzato da Open City Roma e Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, con i Patrocini della Regione Lazio e di Roma Capitale e il sostegno di EnelFerrovie dello Stato, Stress Scarl, My Taxi e UCMed - Università della Cucina Mediterranea.

www.forumurbanitas.org

Contatti 
Alessandra Thomas - PR&Publicity
cell.: 39 393 815 3040
email: a.thomas@nesscomunicazione.com

venerdì 28 aprile 2017

FESTA DEI FIORI ACIREALE, DOMANI LA PRIMA GIORNATA



Sabato 29 aprile: parata dei carri infiorati, sfilate in maschera e performance di danza

"FESTA DEI FIORI" AD ACIREALE: DOMANI LA PRIMA GIORNATA

Alle 9.30 in Piazza Vigo via alla "Caccia al Tesoro" del Gruppo Fai Giovani Catania

ACIREALE – Anche in primavera le strade della «città dai cento campanili» saranno gremite di visitatori e turisti che prenderanno parte alla seconda edizione della "Festa dei Fiori", l'evento organizzato dalla Fondazione Carnevale Acireale – presieduta da Antonio Belcuore – insieme all'Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Roberto Barbagallo.

Si comincia domani pomeriggio, sabato 29 aprile, con l'inaugurazione delle mostre collaterali e l'apertura (alle 16.30) di "Fiori in Fiera", il mercato d'artigianato che si snoderà nelle vie del centro storico, tra la Cattedrale e la Basilica di San Sebastiano, in via Ruggero Settimo e piazza Lionardo Vigo: un percorso tra bancarelle folcloristiche e i loro prodotti naturali.

Alle 17.30 appuntamento con la prima sfilata lungo il circuito tradizionale di Piazza Duomo, Corso Umberto, Via Paolo Vasta, Corso Savoia: saranno protagonisti i gruppi mascherati scolastici di Acireale, e direttamente dal Carnevale di Malta gruppi e scuole di danza in maschera, accompagnati dalle due bande musicali Guggen Band Draufgaenger-guggis – German e Guggen Musik "Big Friends" Malta.

A seguire, dalle 18.00 in Piazza Duomo, le iniziative curate dall'associazione Danz@M.E. per celebrare la Giornata Internazionale della Danza promossa dall'International Dance Council dell'Unesco: il flash mob "PrimaVeraDanza" e il percorso di performance artistiche tra l'architettura della città.

Il momento più atteso arriverà alle 18.30, quando i sette carri infiorati faranno finalmente mostra di sé per la parata di presentazione. Sarà festa fino a tarda sera: alle 21.30 sul palco di Piazza Duomo i riflettori saranno puntati sullo spettacolo di varietà "Che Fantastica Serata", con Vincenzo Canzone, Alessandro Gandolfo e la Fantastica Orchestra; mentre in Piazza Indirizzo si accenderà l'atmosfera da discoteca a cura di VivAci.

Tra gli eventi clou della giornata di domani è in programma anche la "Caccia al Tesoro tra le suggestive vie di Acireale" organizzata dal Gruppo Giovani Fai (Fondo ambiente italiano) di Catania insieme alla Delegazione etnea e al Gruppo di Acireale: alle 9.30 dal chiosco ligneo di Piazza Vigo, si darà il via a una passeggiata-gioco all'insegna dell'arte e del divertimento in una progressiva immersione tra luoghi "misteriosi" e ricchi di fascino, alcuni non sempre accessibili. La competizione, aperta a tutti, si concluderà con la premiazione floreale dei vincitori.

Intanto a Villa Belvedere è già aperto al pubblico – dopo il taglio del nastro inaugurale avvenuto questa mattina (28 aprile) – il Green Village Sicilia, promosso da MeetingCo Events. Oltre 200 bambini, pronti a giocare e studiare divertendosi, hanno inaugurato le attività, insieme a loro anche gli organizzatori, gli assessori comunali Antonio Coniglio (Turismo) e Francesco Fichera (Ambiente), il deputato Ars Nicola D'Agostino e il consigliere comunale Silvestro Torrisi.

Il calendario completo della "Festa dei Fiori 2017", con tutte le iniziative collaterali e le mostre visitabili, è disponibile su www.fondazionecarnevaleacireale.it e sugli spazi social del Carnevale di Acireale.

·         Lunedì 1 maggio, a partire dalle 17.00, sul sito della Fondazione Carnevale Acireale sarà trasmessa da Piazza Duomo la diretta streaming della "Festa dei Fiori", a cura di Mandarin.
·         Le pagine social Facebook (@CarnevaleAcireale), Twitter (@Acicarnevale), Instagram (@carnevaleacireale) e You Tube (Carnevale Acireale), sono già attive per tenere informati, anche in tempo reale, coloro che vogliono "connettersi" alla manifestazione. Hashtag ufficiali #festadeifiori e #acicarnevale;
·         Torna la "Lotteria del Carnevale": per chi acquista i biglietti in palio una Lancia Nuova Y, uno scooter Keeway Logik e una crociera per due persone. L'estrazione finale è fissata per il 13 maggio;
·         Oltre al media partner RDS 100% Grandi Successi, la Fondazione Carnevale di Acireale ringrazia gli sponsor: Credito Siciliano, Decò – Gruppo Arena, Input – Comunicazione ed Eventi, McDonald's, Ulisse Acireale, SAC – Società Aeroporto Catania; e i partner tecnici: AdvMaiora, Mandarin, Vision Sicily.


--

www.CorrieredelWeb.it

Romaest compie 10 anni e festeggia con il grande concorso 'Vinci Dubai'. Domenica 30 aprile l'attore Salvatore Esposito premierà il vincitore

Il 30 aprile l'attore Salvatore Esposito premierà il vincitore
Pioggia di premi, coupons e omaggi per valorizzare i clienti più affezionati. 

Un esempio virtuoso di co-marketing per le aziende

Torresan: la ricetta del successo? 
Promuovere eventi che rendano Romaest un luogo di aggregazione


Quest'anno Romaest per il suo 10° Anniversario festeggia premiando i suoi clienti più affezionati. 

Fino al 30 aprile sarà possibile partecipare al grande concorso 'Vinci Dubai', ogni giorno premi speciali con estrazione finale che prevede un primo premio da sogno, un viaggio per due con destinazione Dubai. 

Il 30 Aprile, alle ore 18:00, Salvatore Esposito, l'attore italiano tra i protagonisti della serie tv Gomorra, testimonial del concorso, premierà il vincitore e incontrerà i fan per firmare le copie del suo libro 'Non volevo diventare un boss'.

Come funziona il concorso?
I clienti in possesso di almeno uno scontrino di acquisto in uno dei negozi del Centro, si possono recare presso l'area accrediti con la propria Welcome Card, se non si è in possesso della carta, è possibile riceverla al momento della registrazione gratuitamente. 

Con i punti caricati sulla Card i clienti potranno recarsi all'area gioco dove utilizzeranno i punti per tentare la fortuna presso i totem interattivi. Potranno vincere, così, dei premi immediati e in ogni caso partecipare alle estrazioni finali. 

Ogni giorno, inoltre, per tutto il mese, almeno 1 cliente vincerà un premio speciale, diventando il "supercliente del giorno" e, in quanto tale, verrà fatto salire su una golf car guidata da un autista in livrea, che lo accompagnerà in un tour prestabilito tra i negozi di Romaest, raccogliendo premi, coupons e omaggi, fino a raggiungere nuovamente l'area accrediti per salire su un trono e venire insignito di una Gift Card.

L'iniziativa 'Vinci Dubai' del Centro Commerciale di Via Collatina, 858, è un interessante esempio di co-marketing. Romaest fa sapere, infatti, che con le aziende partner si è creata una collaborazione proficua con numerose proposte messe in campo dal Centro Commerciale, come ad esempio, il premio del giorno da mettere in palio per il "SuperCliente", da ritirare subito (anche Gift Card o Buono Spesa). 

Un'ottima opportunità per le aziende che intendono promuoversi.

"I 10 anni di Romaest sono un piccolo grande traguardo che abbiamo voluto festeggiare con tutti coloro che hanno reso possibile questa realtà, ossia i nostri clienti. Abbiamo pensato al concorso che vuole essere il nostro regalo a loro e il nostro ringraziamento - ha commentato Marco Torresan, Direttore del Centro Commerciale Romaest. - Siamo molto orgogliosi di poter dire che in questi anni Romaest da Centro commerciale per un bacino d'utenza importante si è evoluto, diventando un vero e proprio punto di aggregazione e d'incontro per il territorio, una "piazza" di quartiere, dove non mancano iniziative sociali e culturali, un luogo di socializzazione oltre che ovviamente di shopping."

Romaest ogni giorno è vicina concretamente ai suoi clienti per questo da tempo ha messo a disposizione lo shuttle bus che agevola notevolmente il trasporto. 

Il servizio è gratuito dal lunedì al sabato e attivo dalle 11:00 alle 20:00. La prima corsa con partenza da Fs Ponte di Nona è alle ore 11:00, mentre l'ultima corsa, con partenza da Romaest, è alle ore 19:40.


Romaest
GRA uscita 14 - 15 - Autostrada A24 uscita Ponte di Nona - Roma Lunghezza




--
www.CorrieredelWeb.it

NASCE ELETTRICITÀ FUTURA

Presentata oggi a Roma l'Associazione nata dall'unione fra Assoelettrica e assoRinnovabili che, per la prima volta, unisce il mondo elettrico italiano, convenzionale e rinnovabile.

Roma, 28 aprile 2017 Si è tenuta oggi presso il "Centro Congressi Roma eventi" la prima Assemblea di Elettricità Futura, nuova Associazione costituita dall'integrazione fra Assoelettrica e assoRinnovabili. 
Elettricità Futura nasce con l'ambizione di rappresentare le imprese impegnate a promuovere la transizione energetica verso un mercato sempre più sostenibile, innovativo e concorrenziale. La creazione di un soggetto che rappresenti l'intera filiera elettrica, caso pressoché unico fra i grandi Paesi europei, ha l'obiettivo di rispondere alle sfide della decarbonizzazione, dell'integrazione dei mercati e della centralità del consumatore in un contesto di grande sviluppo tecnologico.
Il nuovo Presidente dell'Associazione Simone Mori ha dichiarato: "Elettricità Futura costituisce un passo importante, che porterà le imprese del settore elettrico, indipendentemente dalle tecnologie e filiere di appartenenza, ad acquisire una voce più forte e autorevole e così contribuire alla trasformazione dello scenario energetico italiano ed europeo".
"Questa fusione conferma come il mondo delle rinnovabili sia parte integrante del sistema energetico italiano, pronto ad affrontare le sfide poste dalla transizione energetica – ha commentato il Presidente di assoRinnovabili Agostino Re Rebaudengo –Sono certo che la nuova Associazione saprà interpretare e tutelare al meglio gli interessi di tutta la filiera elettrica italiana".
Vicepresidenti designati sono Valerio Camerano (produzione convenzionale) e Agostino Re Rebaudengo (generazione distribuita ed efficienza energetica) - da formalizzare nel primo Consiglio Generale di Elettricità Futura - i quali affiancheranno gli attuali Vicepresidenti Lucia Bormida (produzione da fonti rinnovabili) e Roberto Potì (mercato).
La decarbonizzazione, l'efficienza energetica, l'elettrificazione dei consumi finali, l'innovazione tecnologica e la mobilità elettrica sono i temi chiave sui quali Elettricità Futura intende sviluppare la sua azione.
Nel presentare la prima assemblea di Elettricità Futura il Presidente Mori afferma: "Siamo nati oggi ma stiamo lavorando insieme già da tempo, attraverso l'elaborazione di proposte condivise per contribuire allo sviluppo della strategia energetica nazionale e al dibattito europeo per la creazione del mercato elettrico del futuro".

--
www.CorrieredelWeb.it

Fondazione Enasarco: l'assemblea dei delegati ha approvato il Bilancio consuntivo e il Codice etico

Il 2016 si chiude con un avanzo economico di 119 milioni di euro, in crescita dell'11 per cento rispetto al 2015. 

La gestione previdenziale presenta un saldo positivo di ben 43 milioni di euro. 

"I risultati del bilancio consuntivo della Fondazione Enasarco – ha dichiarato il Presidente Gianroberto Costa - sono la più evidente e netta prova della solidità finanziaria e patrimoniale della Cassa e, dunque, della sicurezza presente e futura delle pensioni e del welfare degli agenti di commercio e dei consulenti finanziari. 

L'assemblea dei delegati della Fondazione, eletta per la prima volta lo scorso anno, rappresenta, a sua volta, il motore del rinnovamento in atto. Una innovazione vitale nella governance di Enasarco. E abbiamo avuto modo di constatarlo proprio in occasione della riunione che si è svolta per l'approvazione del bilancio, oltre che del nuovo Codice etico della Fondazione". 

La Fondazione Enasarco prosegue il suo percorso di rinnovamento e conferma il suo ottimo stato di salute finanziario.

L'Assemblea dei delegati ha approvato tre snodi centrali per il futuro della Fondazione, già precedentemente deliberati dal CdA:
  • Bilancio consuntivo 2016
  • Codice etico
  • Modifiche agli articoli 13, 25, 29, 44, 46 e introduzione dell'articolo 5 bis del Regolamento delle attività istituzionali.

Il Bilancio consuntivo 2016 si chiude con un avanzo economico pari a 119 milioni di euro, in crescita rispetto al 2015 di 12 milioni (+11%) di euro. L'avanzo del 2016 è già diminuito di euro 7 milioni che costituiscono la somma destinata preventivamente al Fondo Firr, il trattamento di fine rapporto degli iscritti. 

Positivi i risultati conseguiti nella gestione istituzionale che evidenzia complessivamente un saldo di +138,3 milioni di euro, a fronte dell'avanzo di +86,6 milioni di euro del 2015 e di quello del bilancio tecnico 2014 previsto in euro +82 milioni.

Ma il risultato più importante è rappresentato dal saldo della gestione previdenziale (+43 milioni di euro), con entrate previdenziali che finanziano la spesa per prestazioni. 

Perseguendo il generale principio dell'economicità, le spese di funzionamento rimangono sostanzialmente invariate e sono totalmente coperte dal saldo della gestione istituzionale, con un avanzo operativo di +99,3 milioni di euro, contro 47 milioni di euro del 2015. 

I risparmi realizzati non hanno intaccato l'efficacia dei servizi all'utenza, comunque migliorati, come dimostrano i nuovi servizi disponibili nell'area riservata. Positivi i risultati nell'ambito della gestione del patrimonio. 

I proventi finanziari lordi sono passati dagli euro 61 milioni del 2015 agli oltre euro 73 milioni del 2016, Il patrimonio liquido è passato dal +5% del 2011 al +35,5% del 2016, mentre il valore complessivo del patrimonio della Fondazione espresso al fair value è cresciuto di oltre il 9,6% rispetto al 2012. 

Per ciò che riguarda la gestione della dismissione immobiliare nel 2016, sono state dismesse oltre 1.083 unità immobiliari, per un valore di bilancio pari a circa 136 milioni di euro, mentre la plusvalenza realizzata sulle vendite è pari a 28 milioni.

Il Codice etico indica i principi generali e le regole comportamentali, alle quali devono conformarsi tutti coloro che operano nella Fondazione o hanno rapporti con la Fondazione (amministratori, sindaci, dirigenti, dipendenti e collaboratori esterni). 

Si tratta di uno strumento-chiave per la trasparenza e la garanzia dell'effettivo accertamento delle responsabilità nella gestione della Cassa; esso inoltre completa un processo per l'adozione di un sistema di governance aziendale orientato al rispetto più rigido e attento di tutte le normative esistenti.


Tra le modifiche regolamentari è particolarmente rilevante l'introduzione dell'art.5 bis che riguarda l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, un tema caro alla nuova amministrazione della Cassa. 

La norma prevede, per gli agenti iscritti per la prima volta alla Fondazione negli anni 2018, 2019 e 2020, un regime contributivo agevolato per tre anni consecutivi dal conferimento del primo incarico.


--

www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI