Cerca nel sito

venerdì 17 marzo 2017

Marina di Salve: vacanze magiche di un altro Salento

Nel profondo Sud del Salento si apre una dimensione unica, difficile da raccontare, fin troppo facile da apprezzare per chi la vive; è la dimensione del Capo di Leuca, dei paesaggi incontaminati che si mescolano alle strutture ricettive più moderne, dove i ritmi di vita si cadenzano in un modo tutto proprio, magico persino. Lì il turismo si sviluppa e cresce da anni, sempre più dinamico ma mai scalfito nella sua essenza più pura.


Le suggestioni di Marina di Salve



Salve è un paese che non raggiunge neppure le 5.000 anime, a una quindicina di km dal Capo di Leuca, il punto più a Sud della Puglia. Lì, in pochi km quadrati, si articola una delle marine più selvagge, aspre e intense della penisola salentina, che scorre tra Porto Vecchio, Lido Marini, Torre Pali e Pescoluse.


Appena 10 km di costa di pura suggestione estatica, dove tutto scorre in un modo proprio, più sonnolento, scolpito nelle acque che si perdono all’orizzonte. Marina di Salve può contare su località come le Maldive del Salento, brand del turismo da spiaggia che, da anni, attrae un pubblico vario e trasversale; hotel e residence Pescoluse sono presi d’assalto nei mesi caldi, lasciandosi dietro i silenzi assordanti quando tutto si spegne.


Lì, anche lì, sta la magia di quei posti, mete fuori dalle logiche odierne, dove la quotidianità è dettata da quel retaggio contadino che vive, fortissimo, per le vie dei piccoli borghi locali. Una dicotomia tra turismo di massa, che esiste ed è sempre più impattante, e le suggestioni del viaggio di esplorazione, di contemplazione naturale, di relax. La dicotomia, poi, tra le dinamiche estive e quelle invernali, che disegnano due realtà opposte, stridenti persino. Una magia che si consuma nell’attimo e che si congela nei ricordi, si quieta con la fine del caldo e si riaccende nove mesi dopo, periodicamente. E la gente del posto resta lì, a contemplare la ciclicità di una terra dai due volti, o forse, molti di più.

Link:
http://www.scialaba.com/contatti-residence-torre-pali/

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI