Cerca nel sito

giovedì 16 marzo 2017

FESTA DEL PAPA': WEWORLD RINGRAZIA TUTTI I PAPA’ CHE FANNO SENTIRE AI FIGLI SOLO LA FORZA DEL LORO AMORE

19 marzo - FESTA DEL PAPA'

WeWorld chiude la campagna TIME OUT contro la violenza sulle donne e i loro figli ringraziando tutti i papa' che fanno sEntire ai figli solo la forza del loro amore

la violenza sulle donne colpisce anche i loro figli. 
Non c'è più tempo, fermiamola adesso. Sostieni WeWorld CON UN SMS O CHIAMANDO al numero 45543

Proteggiamo insieme le donne e i loro bambini dalla violenza.


WeWorld, chiude la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi - #TIMEOUT - per dare un aiuto concreto alle oltre 6 milioni di donne che nel nostro Paese subiscono violenze e maltrattamenti, spesso di fronte ai loro figli, celebrando la Festa del papà.

Un giorno speciale per ringraziare tutti i papà che fanno sentire ai loro figli solo la forza del loro amore.

La protezione e l'amore di un padre lasciano grandi segni nella crescita dei bambini, così come la violenza che invece tanti, troppi bimbi assistono, proprio in famiglia, compiere sulle proprie madri. 
Sappiamo che i bambini che assistono alla violenza del padre nei confronti della madre hanno pertanto una probabilità maggiore di essere autori di violenza nei confronti delle proprie compagne e le bambine di esserne vittime.

Anche per questo motivo è molto preoccupante l'aumento del numero di violenze domestiche a cui i figli sono stati esposti, segnalato dall'Istat tra il 2006 ed il 2014: la quota è salita al 65,2% rispetto al 60,3% del 2006: in due casi su tre i bambini in Italia assistono alla violenza

Eppure di questi bambini non si occupa nessuno. Troppo presi come siamo ad affrontare quella che il nostro Paese considera ancora un emergenza. Ma la violenza contro le donne emergenza non è. È un problema diffuso e generalizzato che colpisce  da nord a sud, nelle classi medie, nei salotti buoni e nelle periferie più degradate.

A marzo con la campagna Time Out, WeWorld rinnova il proprio impegno contro la violenza sulle donne e accende i riflettori su questo aspetto troppo spesso dimenticato: la violenza sulle donne colpisce anche i loro figli.  In Italia infatti ancora oggi 1 donna su 3 subisce violenza. Molte di queste donne sono madri e i bimbi sono presenti alle violenze nell'oltre il 65% dei casi di violenza domestica.  

WeWorld vuole comunicare l'urgenza di agire, di spezzare questo silenzio.

Non c'è più Tempo, insieme possiamo fermare la violenza. Time Out: fino al 19 marzo, Festa del papà, è possibile sostenere WeWorld e proteggere le donne e i loro bambini dalla violenza, donando 2 euro con sms al numero solidale 45543 dai cellulari personali TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile e CoopVoce o 2, 5, 10 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Fastweb, Vodafone e TWT.

"Nel nostro Paese ogni 2 giorni una donna viene uccisa dal partner, dall'ex o da un familiare. Molte di queste donne erano madri; negli ultimi 10 anni si stima che siano oltre 1.600 i bambini di rimasti orfani di femminicidio" - Dichiara Marco Chiesara, Presidente di WeWorld Onlus – "La violenza sulle donne colpisce anche i loro figli. I bambini infatti assistono alla violenza domestica in 2 episodi su 3, noi di WeWorld crediamo che questo sia inaccettabile, che sia necessaria un'azione strutturata e nazionale che tenga conto di come la violenza abbia conseguenze immediate e a lungo termine non solo sulle donne, ma anche sui figli, che ne siano stati spettatori o direttamente coinvolti. Crediamo sia urgente intervenire attraverso interventi strutturali che coniughino azione e prevenzione, interventi che non restino elementi isolati, ma che diventino parte di uno sforzo collettivo".

I fondi raccolti con #TIMEOUT serviranno per sostenere il programma nazionale di WeWorld contro la violenza sulle donne che ha nella prevenzione e nella sensibilizzazione i propri strumenti fondamentali. 

A queste si unisce l'intervento sul territorio che comprende: il progetto SOStegno Donna all'interno dei Pronto Soccorso degli ospedali di Roma e Trieste, ambienti aperti 24 ore su 24, sette giorni su sette per proteggere le donne vittime di violenza e, se necessario, anche ai loro figli e gli Spazi Donna WeWorld presenti a Napoli (San Lorenzo e Scampia) a Palermo (Zen e Borgo Vecchio) e Roma (San Basilio), nati con l'obiettivo di far emergere il sommerso in quartieri difficili dove molto spesso la violenza sulle donne è talmente diffusa da essere non solo giustificata ma nemmeno percepita, persino dalle donne che la subiscono. In questi spazi ci rivolgiamo alle donne e ai loro bambini, per far emergere le situazioni più difficili e dare una risposta concreta.

Sono spesso questi i luoghi nei quali si può ascoltare la voce delle donne, dove il silenzio viene spezzato e la violenza viene riconosciuta da chi l'ha subita.
In un anno di attività 1.000 donne vittime di violenza vengono assistite all'interno dei Pronto Soccorso e 900 negli Spazi WeWorld per le Donne, con i loro figli.

L'hashtag #TIMEOUT ribadisce che non c'è più tempo, bisogna fermare la violenza contro le donne e i loro bambini. Con un piccolo gesto, donando al 45543 con sms o da rete fissa, è possibile proteggere le donne e i loro bambini dalla violenza.

Proprio da qui, da questa urgenza, nasce il simbolo della campagna: Il Time Out. Un gesto semplice e mutuato dal mondo sportivo, a cui si sono uniti tanti volti del mondo dello sport, del cinema e della cultura: Sergio Assisi, Rossella Brescia, Elisa di Francisca, Christiane Filangieri, Fiordaliso, Catena Fiorello, Lucrezia Lante della Rovere, Veronica Maya, Ricky Menphis, Alba Parietti, Gabriella Pession, Francesca Senette e Alessio Vassallo. Sostengono la campagna anche le giornaliste Emanuela Felicetti e Cinzia Tani.

WeWorld
Crediamo che per migliorare la vita di un bambino sia necessario al tempo stesso cambiare le condizioni di vita di una donna.
WeWorld è un'organizzazione non governativa italiana, presente in Italia, Asia, Africa e America Latina.
I bambini e le donne sono i protagonisti dei progetti e delle campagne di WeWorld in cinque aree di intervento strategico: istruzione, salute, parità di genere e diritti delle donne, protezione e partecipazione. Grazie alle donazioni di 40 mila sostenitori, sono oltre 800 mila i beneficiari diretti e indiretti dei progetti di WeWorld nel Mondo.
Mission
WeWorld promuove e difende i diritti dei bambini e delle donne in Italia e nel Mondo.
WeWorld aiuta in modo concreto i bambini, le donne e le loro comunità favorendo il cambiamento e l'inclusione sociale.
Vision
I diritti di ogni bambino e di ogni donna riconosciuti e garantiti in tutto il Mondo. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI