CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime notizie

Cerca nel blog

giovedì 30 giugno 2016

TELEFONARE GRATIS ? INTERMATICA LANCIA "PHONEALL" PER L'ESTATE


Image
Image
Image

Telefonate e messaggi gratis verso tutti i numeri fissi e mobili italiani

Castellani, presidente Intermatica: "Una vera rivoluzione per la telefonia mobile"

 

Si chiama "Phoneall" ed è la nuova app per telefonia mobile via internet lanciata da Intermatica, importante operatore telefonico nazionale e service provider leader nei servizi di comunicazione satellitare. Questa app, disponibile negli store Apple o Google Play, consente di effettuare chiamate VoIP (voce tramite protocollo internet) gratuite verso tutti i numeri fissi e mobili italiani, oltre che verso tutti coloro che hanno installato la stessa app sul proprio smartphone. Per tutti gli altri numeri nel mondo, le tariffe sono particolarmente convenienti. In pratica, gli utenti diventano intestatari di un numero mobile personale, che li rende riconoscibili e sul quale possono essere anche richiamati. Ciò non è possibile con gli altri servizi VoIP, che per ogni collegamento assegnano un diverso identificativo.

 

"Phoneall è un prodotto innovativo, radicalmente diverso da tutto ciò che oggi c'è in commercio, è un vero 'telefono-nel-telefono' che assegna al cliente una propria identità telefonica", spiega Claudio Castellani, fondatore e presidente di Intermatica. "Questa app rivoluzionaria lascerà il segno nella gestione tradizionale della telefonia mobile e rappresenterà un cambiamento di rotta epocale. Ci sono tante app VoIP sul mercato, ma questa è gestita direttamente da un carrier, la sola che fornisce un numero mobile personale e assicura un'alta qualità del servizio".

 

La creazione dell'app "Phoneall" nasce dalla lunga esperienza di Intermatica nel settore delle carte telefoniche prepagate a pin. Si tratta di una tecnologia consolidata, che ha trovato inizialmente nel mercato etnico, cioè negli extracomunitari che lavorano in Italia, la sua principale clientela. L'introduzione della nuova app VoIP offre una user experience identica a quella di un normale smartphone, senza la necessità di inserire codici o pin. Attivare l'app "Phoneall" è semplice. Basta scaricare gratuitamente la app dagli store Apple o Google Play e avviarla. Poi è sufficiente inserire il proprio numero di cellulare per ricevere via sms il codice di attivazione e sarà possibile iniziare a telefonare con il nuovo numero mobile personale. Ulteriori informazioni su www.phoneall.it.

 

"Nei primi 2 anni prevediamo un mercato di 1-1,5 milioni di utenti solo sul territorio italiano, di cui il 30-40% saranno stranieri e il resto nostri connazionali", afferma il presidente Castellani. "Per quanto riguarda gli utenti italiani, i primi fruitori saranno i segmenti 'young' e 'millennial', giovani fino ai 30 anni di età che per comunicare già utilizzano brevi messaggi audio tramite la piattaforma whatsapp e che sicuramente gradiranno la possibilità di telefonare e chattare gratis con il loro smartphone. Interessante sarà anche il mercato degli italiani che viaggiano per motivi di lavoro o di svago e per coloro che vivono all'estero".

 

Roma, 30 giugno 2016

 

-----------

Intermatica SpA nasce nel 1997 e ha sede a Roma. Operatore Telefonico e Service Provider ufficiale per l'Italia dei maggiori sistemi satellitari (Thuraya, Inmarsat, Iridium, Globalstar e Avanti), la società propone soluzioni globali ed integrate per la telefonia fissa, mobile e satellitare.  

Image


--
www.CorrieredelWeb.it

Triumph Group International con SEAT per il Nuova Ateca On Tour

Per il suo lancio più importante degli ultimi anni, SEAT Italia si affida a Triumph Group International e presenterà la Nuova Ateca, ultima nata della Casa automobilistica spagnola, attraversando tutta l'Italia con uno straordinario evento itinerante: il tour promozionale, articolato in ben 35 tappe, farà sosta dal 20 giugno al 25 luglio nelle principali città del Paese per svelare quella che, ad oggi, rappresenta una nuova importante sfida per il Marchio iberico del Gruppo Volkswagen.

Attraverso il "Nuova Ateca On Tour", la SEAT celebra infattil'ingresso a pieno titolo nel segmento SUV, quello in più rapida crescita del mercato negli ultimi due anni.

La SEAT, forte di una crescita del +22,1% nel 2015, si propone ora con la Nuova Ateca, un modello urbano compatto nel sottosegmento dei SUV del segmento C.

Dotato di uno spiccato carattere elegante, sportivo e innovativo, sin dalla sua presentazione ufficiale al Salone di Ginevra, ha raccolto ampi consensi presso gli esperti e gli appassionati del mondo dei motori.

Per organizzare il lungo roadshow Triumph Group International ha messo in campo tutta la propria expertise trentennale, supportando SEAT e i gestori delle concessionarie che, aderendo all'iniziativa, ospitano presso i propri saloni le varie tappe del tour: alla società di comunicazione ed eventi guidata da Maria Criscuolo, infatti, è stata affidata la creatività dell'evento, la gestione dei rapporti con i concessionari, l'allestimento delle location, l'organizzazione degli spettacoli di intrattenimento che accompagnano il 'reveal', la logistica, il catering, la fornitura di hostess, l'attività di promozione on-site e, infine, la promozione del tour sui canali social.

L'attività promozionale della Nuova Ateca si svolge contemporaneamente anche sul web attraverso una webserie ("SUV, si gira") e un concorso ("Motore! Ciak! Estrazione!") che consente di partecipare all'estrazione di premi in modalità 'Instant Win' regalando, al più fortunato, un modello fiammante del nuovo SUV di casa SEAT.

Queste le 34 città che ospiteranno il "Nuova Ateca On Tour": Fontana di Villorba (TV), Fiume Veneto (PN), Udine, Padova, Verona, Vicenza, Trento, Brescia, Azzano San Paolo (BG), Merate (LC), Milano, Cuneo, Assago (MI), Genova, Monza, Capannori (LU), Como, Varese, Elmas (CA), Parma, Pieve Modolena (RE), Palermo, Fossalta (MO), Villanova di Castenaso(BO), Vasto (CH), Ravenna, Osimo Stazione (AN), Firenze,Rimini, Perugia, Roma (in due tappe), Napoli, Modugno (BA), Salerno.



--
www.CorrieredelWeb.it

Il baratto moderno arriva negli autodromi. Il Gruppo Peroni Race entra in iBarter

L'unico player privato italiano nel settore delle competizioni automobilistiche si apre al circuito di scambio. «Un'opportunità per ampliare la nostra rete»

Il baratto arriva in pista. Il Gruppo Peroni Race (www.gruppoperonirace.it), l'unico organizzatore privato nel settore delle competizioni automobilistiche in Italia, è entrato a far parte del circuito di scambio iBarter portando così il baratto moderno negli autodromi.

iBarter, primo circuito italiano per lo scambio multilaterale online, amplia così la propria offerta inserendo un player di primissimo livello che opera nel settore da quasi quarant'anni. «La scelta è stata determinata dalle opportunità che il meccanismo dello scambio offre», precisa Sergio Peroni presidente del Gruppo Peroni Race.

«La passione per le auto e la velocità è una passione trasversale. Chi partecipa ai nostri campionati, che spaziano dalle monoposto alle vettura Gran Turismo passando per le Sport e le Turismo, sono di norma professionisti e imprenditori che coltivano questa passione e cercano di metterla a frutto con una propria scuderia o mettendosi direttamente al volante».

Il Gruppo Peroni Race organizza ogni anno direttamente 15 weekend agonistici su tutti i principali circuiti nazionali. L'offerta è ampliata dal "bouquet 2016" che prevede dieci campionati organizzati dal Gruppo direttamente e sei ospitati all'interno delle proprie manifestazioni. La collaborazione con importanti case automobilistiche come Renault, Lotus, Alfa Romeo, Porsche e Ferrari è una garanzia della professionalità che viene messa in campo.

«Con la nostra adesione ad iBarter - aggiunge Peroni - abbiamo lanciato delle nuove iniziative per avvicinare nuovi appassionati al mondo del motor sport. Iniziative rivolte sia ai privati che vogliono cimentarsi con la propria auto o con vetture di scuderie e driving academy, sia soprattutto alle aziende  che hanno così l'opportunità di creare eventi per clienti e dipendenti unendo l'utile al dilettevole. Non si tratta solamente di mettersi alla prova con un vero circuito automobilistico, ma di poter muoversi in un ambiente dotato di tutti gli standard di sicurezza imposti dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo, nel rispetto delle necessarie norme di sicurezza. Grazie al network di scambio, abbiamo individuato una società alla quale abbiamo affidato la realizzazione del nuovo sito web pagandolo in crediti».

Il sistema del baratto moderno si basa infatti sull'utilizzo dei crediti, ovvero una moneta complementare attraverso la quale sono regolamentati gli scambi.

«Le imprese e i professionisti propongono i loro beni/strumenti e vanno alla ricerca dei servizi e prodotti di cui necessitano. Gli scambi, che non avvengono in modo contestuale, sono regolamentati dalla moneta complementare iBcredit, equiparata in valore all'euro», spiega Massimo Cirio, cofondatore del circuito iBarter. Questo meccanismo non solamente evita di fare ricorso al credito bancario e alla liquidità aziendale, «ma soprattutto si creare una rete di contatti tra imprese».

Precisa Cirio: «Queste si ritrovano su un'unica piattaforma che ha il preciso scopo di creare un network internazionale dedicato allo scambio, permettendo così di diventare fornitori di nuove imprese e di trovare nuovi clienti. Non certo ultimo: la rete stessa funge da canale complementare di marketing promuovendo le iniziative delle aziende scritte».

iBarter – prima piattaforma italiana per il baratto multilaterale online, iBarter nasce dall'intuizione di un gruppo di manager e professionisti nel 2010 per diventare operativa l'anno successivo.
Il portale promuove lo scambio di beni e servizi per imprese e privati attraverso la moneta complementare dell'iBcredits sopperendo la richiesta di liquidità delle aziende e creando una rete di interscambio che favorisce l'acquisizione di nuovi clienti e l'aumento del fatturato. www.ibarter.com



--
www.CorrieredelWeb.it

Amazon lancia il Prime Day 2016: sarà il 12 luglio, 100.000 promozioni in tutto il mondo



Prime Day 2016: il 12 luglio oltre 100.000 promozioni a livello mondiale in esclusiva per i clienti Prime 

 

Dai tablet alle macchine per caffè, dalle pentole all'olio d'oliva extravergine: Prime Day sarà un'esplosione di promozioni sui prodotti più desiderati, su quelli indispensabili e su tutte le sfumature intermedie.

Le promozioni sono ovunque: i clienti Amazon Prime possono approfittare di promozioni in più di 20 categorie e acquistare da smartphone e tablet con le app Amazon.

Migliaia di altoparlanti portatili e altri prodotti di elettronica saranno in promozione. 

  

Milano, 30 giugno 2016 - La seconda edizione di Prime Day si terrà martedì 12 luglio e sarà il più grande evento mondiale mai organizzato da Amazon, con oltre 100.000 promozioni in tutto il mondo, in esclusiva per i clienti Prime.

I nuovi clienti e quelli già iscritti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Spagna, Giappone, Italia, Germania, Francia, Canada, Belgio e Austria troveranno occasioni in tanti negozi e categorie: ci saranno offerte per tutti i gusti.

I clienti Prime di Amazon.it potranno cominciare a fare acquisti a partire dalla mezzanotte, con promozioni sempre nuove, per l'intera giornata del 12 luglio. Per partecipare a Prime Day, occorre sottoscrivere l'abbonamento a Prime in qualsiasi momento, fino al 12 luglio. I nuovi clienti possono utilizzare il servizio gratuitamente per i primi 30 giorni. Per maggiori informazioni e per iscriversi ad Amazon Prime, visita il sito amazon.it/primeday.

 

"Il coinvolgimento dei clienti durante Prime Day, nel 2015, ha superato tutte le nostre aspettative. Per questo siamo più che felici di ripresentare anche quest'anno ai clienti Prime la più grande giornata estiva promozionale di Amazon.it, con molte più offerte a disposizione." ha affermato François Nuyts, country manager Amazon di Italia e Spagna.

"Prime Day è un'opportunità unica per scoprire nuovi prodotti e grandi promozioni in aggiunta ai nostri prezzi già bassi. Tenendo conto delle vendite record dello scorso anno, abbiamo incrementato considerevolmente la disponibilità dei prodotti per ogni offerta." afferma Greg Greeley, vice president Amazon Prime. "Ci aspettiamo infatti elevate richieste. Consigliamo ai clienti di scaricare l'app di Amazon per ricevere le notifiche sulle proprie offerte preferite".

 

Prodotti per tutti i gusti

Come riportato lo scorso anno, Prime Day 2015 ha rappresentato fino ad oggi la più grande giornata di vendite a livello mondiale. Oltre alle offerte di maggior successo e ai dispositivi più venduti, queste sono state le categorie di prodotto più ricercate in ciascun paese in cui Prime è disponibile:

 

  • Canada: cuffie, pannolini e pentole a cottura lenta
  • Francia: console per videogiochi e casse audio
  • Germania e Austria: sandali e dolci
  • Italia: modem, memory cards e regolatori per la barba e i capelli
  • Giappone: prodotti per la cura della pelle, articoli per la cura della casa e integratori alle erbe
  • Spagna: cardiofrequenzimetri, computer da bicicletta e dispositivi GPS
  • Regno Unito: videogiochi, cuffie e spazzolini elettrici
  • Stati Uniti: giocattoli, custodie per dispositivi mobili e prodotti per animali domestici come giocattoli, cibo e croccantini.

 

Conto alla rovescia: Offerte del giorno dal 5 all'11 luglio

In preparazione alle promozioni previste per il Prime Day del 12 luglio, Amazon presenterà anche una settimana di "antipasto" promozionale dal 5 all'11 luglio con offerte speciali riservate ai clienti Prime. I clienti di Amazon.it troveranno così tante occasioni, come prodotti per il divertimento estivo, a partire da martedì 5 luglio, tra cui cuffie Wireless Sony con uno sconto di oltre il 25%. Le Offerte del conto alla rovescia includeranno giochi, prodotti perfetti per i viaggi estivi, per chi ama la buona cucina o la vita all'aria aperta, articoli scolastici e prodotti per la casa.

Per ulteriori informazioni, i clienti possono visitare il sito amazon.com/primeday.

 

Novità di Prime Day

  • Le promozioni sono ovunque – I clienti Prime possono acquistare ovunque si trovino, anche attraverso dispositivi mobili, nei Paesi in cui sono iscritti al programma Prime.
  • Monitorare le promozioni – Ogni offerta può essere facilmente monitorata e acquistata a casa o ovunque ci si trovi grazie all'App di Amazon.
  • Ordina in base alla categoria – L'esperienza di acquisto, recentemente migliorata, è stata progettata per aiutare i clienti a ordinare rapidamente per categoria i prodotti in promozione.
  • Più venditori All'edizione 2016 di Prime Day parteciperà il doppio dei venditori terzi, provenienti da tutto il mondo, rispetto allo scorso anno.
  • Suggerimenti utili – Per consigli utili su come fare acquisti durante Prime Day visita amazon.it/primeday.

 

Altre informazioni su Prime

Amazon Prime è la migliore opportunità nella storia dello shopping. Decine di milioni di clienti Prime nel mondo usufruiscono già dei vantaggi dell'iscrizione a Prime. I clienti Prime in Italia possono già usufruire di spedizioni illimitate e senza costi aggiuntivi in 1 giorno su oltre un milione di prodotti in oltre 6000 comuni e di spedizioni in 2 o 3 giorni su altri milioni di prodotti. Grazie a Prime Now, i clienti Prime di Milano e hinterland possono acquistare decine di migliaia di prodotti e riceverli con consegne in un'ora o all'interno di finestre di due ore. In aggiunta alle spedizioni veloci e senza costi aggiuntivi, i clienti Prime possono beneficiare di spazio di archiviazione illimitato e sicuro per le foto con Prime Foto e dell'accesso in anteprima alle Offerte Lampo di Amazon e alle offerte di Amazon BuyVIP. 

L'abbonamento ad Amazon Prime è disponibile per 19,99 euro all'anno e comprende un periodo iniziale gratuito di 30 giorni per i nuovi iscritti. I clienti possono iscriversi al link www.amazon.it/primeday. 

Amazon.com
Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l'innovazione, impegno per un'eccellenza operativa e visione a lungo termine. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo e Alexa sono alcuni dei prodotti e dei servizi introdotti da Amazon.









--
www.CorrieredelWeb.it

QUIXA: "Il piacere dell’auto? Roba da uomini. L’appassionato di macchine è maschio, giovane, del Nord Ovest".

Il peggior incubo è perdere la patente, più temuto di multe e danni all'auto.

Nonostante il timore per gli imprevisti, un italiano su quattro si assicura solo per l'RCA.


Milano, 30 giugno 2016 – Gli uomini amano viaggiare in auto più delle donne: al di là dei controversi luoghi comuni, sembrano indicarlo le risposte fornite da un campione rappresentativo della popolazione italiana nel corso dell'indagine "Stetoscopio - Il sentire degli assicurati italiani", promossa dalla compagnia assicurativa online QUIXA e condotta dall'istituto di ricerca MPS Evolving Marketing Research. 

L'identikit dell'amante delle quattroruote che ne emerge è quello di un maschio, tra i 25 e i 34 anni, che vive nelle regioni del Nord Ovest.

Italiani in auto: chi la ama e chi la teme. Rispetto al rapporto con l'auto il Paese risulta, in generale, diviso in due tra chi ha una vera passione e chi la sopporta malvolentieri. 

Il 42% degli italiani dichiara che ama guidare e viaggiare in macchina, il 43% lo trova necessario ma preferirebbe altre soluzioni di trasporto (muoversi a piedi o con i mezzi pubblici), il 10% lo vive come uno stress a causa di traffico e possibili inconvenienti, mentre il 5% è realmente preoccupato che accada qualcosa di brutto quando si sposta in auto.

Una passione al maschile. Non tutti, però, affrontano la vita in auto con lo stesso atteggiamento: a fare la differenza sembrano essere sesso ed età. Per il 50% degli uomini la macchina è un piacere, contro il 29% delle donne. 

Per la componente femminile del campione nella maggior parte dei casi viaggiare in auto è una necessità di cui farebbe a meno (46%), uno stress (15%, contro il 7% degli uomini) o addirittura una fonte di vera preoccupazione (10%, a fronte del 2% dei maschi). 

Anche l'età fa la sua parte: se tra i 25 e i 34 anni quasi il 60% degli italiani dichiara amore per le quattroruote, la percentuale scende tra i guidatori under 25 (38%) e tra quelli over 55 (30%). 

Soprattutto dopo i 65 anni guidare diventa motivo di ansia (15%) e timore (12%). Geograficamente, gli amanti della guida si trovano per lo più al Nord Ovest (48%), mentre al Sud si registra il picco degli "stressati" (15%).

Perdere la patente è il peggior incubo. Qual è la più grande paura degli automobilisti? Né multe, né danni: stando ai risultati della ricerca, tengono più alla patente che alla macchina. 
Infatti, la preoccupazione condivisa dalla maggior parte degli intervistati è quella di vedersi ritirare, sospendere o decurtare la patente di qualche punto, come dichiara il 66%[1] del campione. 

Gli italiani sembrano anche altruisti, visto che danneggiare le vetture degli altri è al secondo posto nella classifica delle paure: spaventa il 65% delle persone, con picchi tra gli uomini (71%) e gli under 24 (74%). Il 50% del campione è preoccupato di rimanere in panne, mentre solo il 44% degli automobilisti teme danni alla propria auto. 

Un italiano su tre ha paura di non avere a disposizione l'auto per un periodo (33%) o di dover pagare una multa (32%). Ancora meno gli automobilisti che temono di forare uno pneumatico (28%), ma tra le donne la percentuale sale al 34%. Il 27% è preoccupato di smarrire le chiavi e il 21% di perdere tempo per contrattempi legati all'auto. 

Soltanto l'8%, infine, ha il terrore di dover dare spiegazioni in famiglia a seguito di un incidente o una contravvenzione, una percentuale che però sale al 29% nella fascia 18-24 anni. V. tabella 1
Chi si assicura e chi no. Benché gli automobilisti appaiano preoccupati dai contrattempi, molti scelgono di non tutelarsi contro i possibili imprevisti: più di un quarto degli intervistati ha dichiarato di aver sottoscritto solo la garanzia RCA (27%)
I meno "previdenti" sono gli under 24, tra i quali la percentuale sale al 32%, e i cittadini del Sud Italia, che nel 38% dei casi si assicurano solo per la responsabilità civile. Chi sceglie di limitarsi all'RCA, lo fa soprattutto per il desiderio di risparmiare sull'assicurazione (67%)[2] o perché possiede veicoli di scarso valore economico (37%).

Dall'altro lato, il 73% del campione che ha deciso di garantirsi anche contro altri rischi ha dichiarato di essersi assicurato soprattutto per furto e incendio (46%)2, infortuni del conducente (45%) e soccorso stradale in Italia (40%). 
Segue la tutela legale, attivata da un intervistato su tre (29%), mentre i danni da eventi naturali o fenomeni atmosferici e la rottura dei cristalli spingono il 25% ad acquistare una copertura specifica. 

Quando si sottoscrivono garanzie accessorie, lo si fa per lo più su consiglio della compagnia assicurativa (48%)2 piuttosto che per il desiderio di sentirsi sicuri (23%). V. tabella 2



Stetoscopio – Il sentire degli italiani
"Stetoscopio - Il sentire degli assicurati italiani" è una ricerca quali-quantitativa che fa parte del progetto "Stetoscopio - Il sentire degli italiani", un'indagine periodica che si basa su colloqui di gruppo focalizzati sull'esplorazione del vissuto degli intervistati in relazione ad alcune macroaree costanti che definiscono il clima socioculturale al momento dello svolgimento dello studio.
L'indagine prevede per la fase qualitativa la realizzazione di 8 gruppi 2 volte l'anno in 4 differenti aree geografiche con target misto uomini donne. La fase quantitativa è stata condotta con metodologia CATI (Computer Aided Telephone Interviewing) su un campione di 1.000 casi, rappresentativo della popolazione italiana per sesso, fasce d'età, condizione professionale, area geografica, ampiezza comune di residenza.
La ricerca è realizzata da MPS Evolving Marketing Research, istituto di ricerca indipendente con sede a Bergamo, che si occupa da oltre venti anni di ricerche di mercato e consulenza alle aziende.

QUIXA
QUIXA è un marchio di AXA Global Direct Seguros y Reaseguros S.A.U., società del Gruppo AXA che opera nel mercato della vendita di polizze auto online. La compagnia è attiva in Spagna e Portogallo con il marchio Direct e in Italia con il marchio QUIXA.
QUIXA è specializzata nella vendita di polizze auto tramite Internet (www.quixa.it) in Italia. Attiva da settembre 2008, propone una formula innovativa che unisce i vantaggi delle assicurazioni auto tradizionali a quelli delle dirette: la presenza di un consulente personale dedicato e un prezzo competitivo.

Il Gruppo AXA
Il Gruppo AXA è leader mondiale della protezione assicurativa e nell'asset management, con 157.000 collaboratori e 103 milioni di clienti in 59 Paesi. Il fatturato dell'esercizio 2014 in base alle norme IFRS ammonta a 92 miliardi di euro e il risultato operativo a 5,1 miliardi di euro.
L'azione AXA è quotata sul comparto A di Euronext Parigi, con il simbolo CS (ISIN FR 0000120628 – Bloomberg: CS FP – Reuters: AXAF.PA). Negli Stati Uniti, l'American Depository Share (ADS) AXA è quotata sulla piattaforma OTC QX con il simbolo AXAHY.


--
www.CorrieredelWeb.it

INTERNATIONAL INVESTOR DAY DI LVENTURE GROUP: LE STARTUP DEL PORTAFOGLIO VANNO A BERLINO

L'evento, organizzato da LVenture Group e ospitato da Rainmaking Loft Berlin, è stato un'occasione per promuovere le sinergie all'interno dell'ecosistema delle startup europeo

 

Roma, 30 Giugno 2016

 

Si è tenuto ieri a Rainmaking Loft Berlin l'International Investor Day di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sull'MTA di Borsa Italiana che gestisce l'acceleratore di startup LUISS ENLABS, nato da una joint venture tra LVenture Group e l'Università LUISS.

L'evento segue una partnership tra LVenture Group e Rainmaking Loft, firmata a gennaio, ed è stato l'occasione per presentare uno dei principali attori dell'ecosistema italiano delle startup sulla scena berlinese.

 

LVenture Group ha presentato quattro startup che hanno terminato questo mese il programma di accelerazione di LUISS ENLABS e successivamente quattro aziende in portafoglio in fase Series A:

  • Bemyguru, soluzione che consente a PMI e consulenti di entrare in contatto in modo semplice ed efficace;
  • Crowdbooks, piattaforma per la pubblicazione e vendita di libri illustrati;
  • DynamiTick, azienda specializzata in soluzioni di dynamic pricing per le industrie dell'intrattenimento e dello sport;
  • Oreegano, community dedicata al cibo che calcola i fattori nutrizionali e crea diete personalizzate;
  • CoContest, piattaforma di crowdsourcing dedicata all'interior design;
  • Nextwin, social game per le scommesse sportive "for fun";
  • Tutored, piattaforma che aiuta gli studenti ad organizzare la propria vita e trovare tutor;
  • Wineowine, market-place per i vini di qualità provenienti da piccoli produttori italiani.

 

L'evento è stato arricchito da una presentazione di Noisli, startup ospitata presso Rainmaking Loft, e un Keynote Speech di Barbod Namini di Holtzbrinck Ventures.

 

"Con il suo vibrante ecosistema delle startup, Berlino è fondamentale per l'internazionalizzazione delle nostre attività e di quelle di startup di portafoglio, uno dei nostri obiettivi principali. Siamo stati felici di avere tra i partecipanti all'evento oltre un centinaio di rappresentanti di alcuni dei principali attori della scena europea del VC", ha detto Luigi Capello, CEO di LVenture Group, "È stata una grande occasione per promuovere le sinergie all'interno dello scenario europeo delle startup".

 

Per LVenture Group, questo primo evento a Berlino riveste una grande importanza strategica. Per l'azienda e per le startup in portafoglio, infatti, l'internazionalizzazione è fondamentale per i piani di crescita. LVenture Group fa nascere le startup in Italia, paese in cui c'è ampia disponibilità di competenze e risorse umane altamente qualificate e istruite, per poi puntare al lancio sui mercati internazionali. All'estero in questo settore i capitali e le valutazioni sono notevolmente superiori rispetto al panorama italiano, offrendo dunque a LVenture Group l'opportunità di realizzare un potenziale significativo incremento di valore delle proprie partecipate.

 

 

 

LVenture Group è una holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che opera nel settore del Venture Capital con prospettiva internazionale. LVenture Group investe in aziende a elevato potenziale di crescita nel settore delle tecnologie digitali, ed è attualmente leader nei seguenti segmenti:

·          Micro Seed financing: investimento di risorse finanziarie limitate a favore di startup selezionate ed inserite nel Programma di Accelerazione gestito da LUISS ENLABS "La Fabbrica delle Startup"

·          Seed financing: investimenti in startup in fasi di crescita più avanzate che necessitano di maggiori risorse finanziarie per supportare lo sviluppo del prodotto e l'ingresso sul mercato.




--
www.CorrieredelWeb.it

DigiTouch SpA acquisisce il 100% di Optimized Group Srl

L'operazione si inserisce nelle attività del piano industriale dedicate al consolidamento sul mercato italiano e al rafforzamento dell'offerta di servizi legati al performance marketing

 

MILANO 30 giugno 2016 DigiTouch SpA, uno dei maggiori player indipendenti italiani attivi nel digital marketing e società quotata sul mercato AIM Italia da marzo 2015, ha firmato in data odierna un contratto vincolante, soggetto ad alcune condizioni sospensive la cui realizzazione è prevista entro il mese di luglio, per l'acquisto del 100% di Optimized Group Srl

Optimized Group ha chiuso il 2015 con circa Euro 1 milione di ricavi e un EBITDA di circa Euro 270mila (e stimabile in Euro 320mila a regime dopo le sinergie di costo a livello centrale riguardanti affitti, consulenze amministrative-fiscali, etc).

Optimized Group è una web agency specializzata nel SEO (Search Engine Optimization) e SEM (Search Engine Marketing) e vanta un portfolio consolidato di clienti diretti. 

Con questa operazione il Gruppo DigiTouch completa il set di servizi marketing che possono essere offerti ai propri clienti, dopo aver integrato, con l'acquisizione di E3, il social marketing e le digital PR.

Il socio di maggioranza e amministratore delegato di Optimized Group è un veterano del performance marketing, avendo lavorato in precedenza per diverse realtà del settore tra le quali Just search, Terravision group, Netbooster Sweden. 

Niklas Lindahl vanta una lunga parte della sua carriera all'estero forte di un background internazionale, che metterà a disposizione del Gruppo DigiTouch per avviare la fase di internazionalizzazione del Gruppo la quale prevede l'acquisizione di budget pubblicitari di inserzionisti che intendono investire in Italia ma dalle proprie sedi operative estere.

A tal proposito Lindahl assumerà da subito anche la carica di Head of International Development di Gruppo.

L'operazione, il cui controvalore fisso (equity value) è di circa Euro 1,350 milioni (enterprise value di circa Euro 1,170 milioni), che verranno corrisposti da DigiTouch in parte per cassa per Euro 1,075 milioni al closing e in parte in azioni per Euro 275mila, dopo 24 mesi, sarà finanziata con la liquidità disponibile e con le linee di credito del Gruppo.

Alla componente fissa si aggiunge un meccanismo di earn out (pari a un massimo di circa 430mila in 2 anni) nel caso in cui la controllata raggiungerà in continuità con il 2015 e con le sinergie di Gruppo un EBITDA del 30% sul fatturato del 2016 e del 2017 fissato rispettivamente ad Euro 1,8 milioni e Euro 2,4milioni. 

L'operazione si inserisce nell'attività di consolidamento del Gruppo DigiTouch, prevista nel piano industriale presentato in IPO, per quel che concerne l'offerta di servizi a performance e permetterà l'attivazione di sinergie tra i portafogli clienti delle singole realtà del Gruppo. 

Grazie alla specializzazione di Optimized Group in ambito SEO e SEM, il Gruppo DigiTouch internalizza un servizio che sino ad oggi erogava per lo più tramite terze parti e inoltre rafforza la customer base acquisendo circa 50 nuovi clienti di media grandezza di cui circa la metà nel settore retail (KIABI, QVC), finance (Allianz Global Assistance), travel (Momondo A/S) e abbigliamento (CSP, Wolford, Antonioli) in modo da diversificare la composizione per industry del fatturato.

«Con l'operazione odierna il Gruppo consolida ulteriormente il suo posizionamento di Gruppo indipendente di agenzia media 2.0. Optimized Group si aggiunge infatti all'agenzia storica del nostro gruppo DigiTouch Agency, a Performedia che abbiamo acquisito a settembre 2014 ed E3 che abbiamo acquistato a luglio 2015. Optimized Group, con la sua specializzazione nel SEO, ci permette di crescere in uno dei segmenti di offerta a maggior richiesta sul mercato del digital marketing, anche internazionale. Il modello a tendere prevede di creare delle unit specializzate all'interno del Gruppo DigiTouch ma pur sempre in competizione. La strategia è quella di lasciare indipendenti le Società acquisite, sostenere la specializzazione di ciascuna in ambiti di marketing e comunicazione distinti e favorire così l'utilizzo delle "eccellenze" interne per la creazione di progetti a valore aggiunto per i nostri Clienti», afferma Simone Ranucci Brandimarte, Chairman di DigiTouch.

«Nell'arco temporale di un mese abbiamo formalizzato tre operazioni: la vendita del 51% di MediaMob Srl, l'acquisizione del 100% di Optimized Group Srl e l'approvazione a procedere con l'aumento di capitale di Audiens. Il ribilanciamento del portafoglio di partecipazioni se da un lato non crea nessun significativo impatto sulla posizione finanziaria netta di Gruppo, ne permette di migliorare la marginalità relativa: da una lato acquisendo la nuova società che realizza un EBITDA nell'intorno del 25% e dall'altro tramite l'internalizzazione del servizio SEO/SEM permette di generare ulteriori sinergie di costo», conclude Ranucci Brandimarte.

Con l'acquisizione di Optimized Group, DigiTouch arricchisce il proprio team di 17 nuove risorse, alcune delle quali con un background internazionale che portano ad oltre 100 professionisti il totale dei collaboratori attivi nel Gruppo tra le sedi di Milano e di Roma.

«Sono molto soddisfatto di aver dato l'opportunità al mio team di entrare a far parte di una realtà consolidata sul mercato italiano, fortemente innovativa e con grandi ambizioni di crescita come lo è il Gruppo DigiTouch», afferma Niklas Lindahl, Amministratore Delegato di Optimized Group. «Sono molto lieto del ruolo che mi è stato affidato all'interno del Gruppo e felice di poter unire la mia expertise nel performance marketing al mio track record imprenditoriale internazionale per aprire al Gruppo le porte sui mercati esteri. E' una sfida ambiziosa che colgo con grande entusiasmo e determinazione», conclude Lindahl.

  


Il Gruppo DigiTouch è il primo AdTech Group in Italia e uno dei principali player indipendenti italiani attivo nel digital marketing, quotato sul Mercato AIM Italia dal 16 marzo 2015. Nato nel 2007, il Gruppo DigiTouch è oggi a capo di tre agenzie (DigiTouch Agency, Performedia ed E3), della piattaforma di mobile data profiling e analytics Audiens e dei vertical MutuiPerLaCasa.com e Autoandplus.com. Fondato e gestito da pionieri del mercato web e mobile Europeo, già protagonisti di note iniziative di successo come Buongiorno, Glamoo, OneBip e Neo Network, il Gruppo DigiTouch conta quasi 100 dipendenti. Per maggiori informazioni visitare www.gruppodigitouch.it

 

Optimized Group è una web-marketing agency con sede a Milano, fondata da Niklas Lindahl. Specializzata nelle soluzioni a performance, la sua offerta include servizi di SEO, SEM, Digital PR e Social Media Marketing. Per maggiori informazioni visitare www.optimizedgroup.it




--
www.CorrieredelWeb.it

PARCHI DIVERTIMENTO: RAINBOW MAGICLAND A RITMO DI SALSA MAGIC LATIN FESTIVAL DAL 2 AL 24 LUGLIO

MUSICA, COLORI, ALLEGRIA…RAINBOW MAGICLAND A RITMO DI SALSA

MAGIC LATIN FESTIVAL DAL 2 AL 24 LUGLIO

Non perdete il più grande Festival Latino Americano di Roma tra le strabilianti attrazioni del Parco

 

Rainbow MagicLand, il Parco divertimenti più grande di Roma dal 2 al 24 luglio ospiterà il Magic Latin Festival

L'evento organizzato dall'Associazione Culturale Roma Habanera trasporterà il clima caraibico con la sua musica, i suoi colori e l'innata allegria, nel magico mondo di Rainbow MagicLand e le sue strabilianti attrazioni.

Un'atmosfera unica dove immergersi per passare una serata di relax totale per tutta la famiglia,  giovani, gli appassionati di ballo, dove passeggiare allegramente con musica dal vivo, show in costume, zone disco per sfrenarsi in una salsa, una bachata o un merengue tra un giro sulle montagne russe o una scossa di adrenalina sullo Yucatan. Un incredibile mix di puro divertimento! 

Il Festival si svolgerà i primi 4 weekend del mese di luglio a partire da sabato 2, dalle ore 18.00 all' 01.00 con chiusura delle attrazioni alle ore 23.00, fino a domenica 24 ad eccezione della Special Night di sabato 23 luglio, che avrà una programmazione ad hoc, infatti sono previste attività a partire dalle ore 18.00 fino alle 04.00. 

Durante le otto serate del Magic Latin Festival (prenota su www.magicand.it) la programmazione artistica e l'animazione del Parco a tema latino americano sarà arricchita da ballerini, animatori e show man; 2 dj tutte le sere, 1 concerto internazionale, 80 show delle scuole di ballo per tutta la durata dell'evento, 15 show internazionali, scuola di ballo gratuita per principianti e animazione per i bambini.

  

Alcuni degli artisti internazionali in calendario durante il Festival:

Lia Valdes, Alexander Carbò , Chiquito y Dominican Power , Barbara Jimenez, Wilmer y Maria,  Rafael Hernandez , Nathalie Mila, Yunayki Seigido, Julio Molina, Cubanflex, Vanessia Lacedonia, Angelo Rito, David Mesa, Kevin Karell, Danielson Cohello, Federico Nunez, Lianette Granados, Carla Voconi, Yansiel Monzon, Bamboleo.

 

Il biglietto speciale a €19 che comprende Magic Latin Festival e offerta Parco parte dalle ore 18.00. 

Inoltre dalle ore 22.00 il biglietto diventa €10, occasione imperdibile per chi si vuole lanciare in una notte magica…



--
www.CorrieredelWeb.it

CLABO: IL FONDO PIONEER PROGETTO ITALIA SOTTOSCRIVE MINIBOND QUINQUENNALE DI 3 MILIONI DI EURO

Il minibond sarà negoziato sul mercato ExtraMOT

 

Jesi (AN), 30 giugno 2016

Clabo, società leader mondiale nel settore delle vetrine espositive professionali per gelaterie, pasticcerie, bar, caffetterie ed hotel, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, annuncia che il fondo Pioneer Progetto Italia, gestito da Pioneer Investment Management SGR SpA, fondo mobiliare chiuso riservato a investitori professionali, specializzato in investimenti in titoli obbligazionari emessi da piccole e medie imprese italiane (Minibond), ha sottoscritto il prestito obbligazionario quinquennale di 3 milioni di euro emesso dalla Società.

Il prestito obbligazionario, codice ISIN IT0005203077, di tipo unsecured è costituito da n. 30 obbligazioni per un importo di Euro 3 milioni, prevede una durata di 5 anni e un tasso nominale annuo lordo fisso del 6%. Il capitale sarà rimborsato in 4 rate annuali costanti a partire dal 30 giugno 2018 mentre gli interessi maturati saranno corrisposti su base semestrale. In data odierna, lo strumento finanziario è stato ammesso alle negoziazioni sul segmento professionale del mercato ExtraMOT.

Grazie a tale sottoscrizione il gruppo industriale potrà proseguire nel suo percorso di sviluppo sul mercato asiatico, caratterizzato da interessanti tassi di crescita, rafforzando la propria presenza in Cina ed in Asia.

Pierluigi Bocchini, Presidente e Amministratore Delegato di Clabo, ha commentato: "Siamo molto lieti di aver siglato l'accordo di sottoscrizione della prima tranche del prestito obbligazionario con un partner di elevato standing quale Pioneer Investments che ci consentirà, attraverso il fondo Progetto Italia, di portare avanti il progetto di crescita e sviluppo in Cina. La presenza di un investitore come Pioneer avvalora le aspettative che riponiamo nel successo della trattativa avviata per l'acquisizione di un ramo d'azienda di Easy Best International Holdings Limited, operatori di riferimento nei mercati di cinese, europeo e australiano nell'ambito della produzione di vetrine refrigeranti e macchinari per la produzione di gelato artigianale. Puntiamo molto sulla crescita del nostro gruppo in Cina, un paese che sta dimostrando delle opportunità di interesse nell'ambito del food & beverage made in Italy, e in particolare in un settore di nicchia ma di alto valore quale quello della gelateria artigianale".

Eidos Partners, società di consulenza finanziaria indipendente specializzata nelle operazioni di finanza straordinaria, ha agito in qualità di strutturatore dell'operazione.

Galante e Associati Studio Legale, ha agito in qualità di legal advisor per tutti i profili legali e societari concernenti la strutturazione, l'ammissione a quotazione sul segmento professionale del mercato ExtraMOT e il collocamento del prestito.

Il documento di ammissione, il regolamento del prestito e la relativa documentazione finanziaria sono disponibili sul sito www.clabo.it, sezione Investor Relations.


 

Clabo SpA, fondata nel 1958 e leader internazionale nel settore degli arredi per la ristorazione, è specializzata nella produzione e commercializzazione di vetrine espositive professionali per gelaterie, pasticcerie, bar, caffetterie e hotel. Fra i principali clienti annovera Nestlè, HäagenDazs, Puro gusto, Venchi, Eataly, campus Apple e i parchi Walt Disney. Con oltre 20 brevetti legati alle tecnologie della conservazione e della "catena del freddo", Clabo offre una gamma-prodotti di oltre 1.100 modelli caratterizzati da ricercatezza nel design e tecnologia, declinabili in più versioni grazie alle numerose combinazioni fra allestimenti, accessori e colori. La società, che opera sul mercato con i brand Orion, FB e Artic, realizza oltre il 60% del fatturato all'estero in circa 95 paesi ed è presente in USA, Cina e Brasile. Clabo ha una precisa strategia di crescita basata su tre pilastri: l'apertura di nuovi stabilimenti produttivi in Asia e Sud America, l'espansione delle filiali commerciali esistenti e l'apertura di nuove nel Sud Est asiatico, nella penisola arabica e nei principali mercati europei. Clabo è quotato sul mercato Aim Italia da marzo 2015.




--
www.CorrieredelWeb.it

INTERSOS: KOSTAS MOSCHOCHORITIS NUOVO SEGRETARIO GENERALE

Kostas Moschochoritis è il nuovo Segretario Generale di INTERSOS, dopo aver già ricoperto la carica di Direttore Generale dell'organizzazione da gennaio 2015 ad oggi. 
 
Nato a Patrasso, in Grecia, nel 1963, laureato in Ingegneria Elettrotecnica, Kostas Moschochoritis vanta una lunga esperienza in campo umanitario, maturata in autorevoli organizzazioni sia all'estero, lavorando in numerosi paesi quali Armenia, Liberia, Indonesia, Etiopia, Albania, Colombia, sia, negli ultimi anni in Italia.
 
"Sono onorato di iniziare questo nuovo cammino con INTERSOS – afferma Moschochoritis, eletto all'unanimità dall'assemblea dell'organizzazione – E sono felice di avere questa opportunità per portare avanti un impegno nel mondo umanitario che da sempre considero il mio lavoro, la mia passione e il modo migliore che ho di contribuire al mondo in cui vivo. In un contesto umanitario globale di estrema complessità, segnato dalla variabilità degli scenari di conflitto e dal dramma dei popoli costretti a fuggire in cerca di sicurezza e condizioni di vita dignitose, è fondamentale per un'organizzazione umanitaria italiana rafforzare la propria capacità di intervento nelle aree di crisi. Sulla scia di quanto fatto negli ultimi anni, INTERSOS ha intrapreso un cammino di innovazione che ci consente di guardare con fiducia alle sfide che abbiamo di fronte. La nostra stella polare e il nostro DNA continueranno ad essere la capacità di portare aiuto in prima linea e il lavoro diretto sul campo, quotidianamente a contatto con le persone in stato di pericolo".
 
"Quella di Kostas è la scelta di un'organizzazione matura e capace di rinnovarsi – sottolinea il Segretario Generale uscente Marco Rotelli, confermato dall'assemblea nella carica di Presidente – una nomina in linea con un percorso, iniziato da Nino Sergi e proseguito negli anni in cui ho avuto la fortuna e l'onore di guidare INTERSOS, di attivazione di nuove energie e di rafforzamento della nostra squadra. È importante che questo cambiamento stia avvenendo in un momento positivo di crescita ed espansione delle attività. Kostas e la squadra di INTERSOS sono chiamati a rafforzare ulteriormente la capacità di aiuto e l'impatto della nostra azione nel rispondere ai crescenti bisogni delle popolazioni afflitte da crisi umanitarie".   



INTERSOS è un'organizzazione umanitaria italiana, che opera in tutto il mondo a favore delle popolazioni in pericolo, vittime di calamità naturali, conflitti armati e fenomeni di esclusione estrema. 

Con i propri operatori umanitari, INTERSOS porta soccorso nell'emergenza alle popolazioni civili, con particolare attenzione ai gruppi meno protetti (donne e bambini). 

Fornisce alimenti e generi di prima necessità, soddisfa esigenze fondamentali come il diritto all'educazione e alla salute. 
Attualmente INTERSOS è attiva con oltre 100 progetti in 19 Paesi, e con 1500 operatori impegnati sul campo.


--
www.CorrieredelWeb.it

Logotel: la Service Design Generation va in scena a Roma

     
Il percorso ideato da Logotel per condividere metodologie, approcci e strumenti sul Service Design ha fatto tappa nella Capitale di fronte a un folto gruppo di manager e imprenditori di importanti aziende nazionali ed internazionali

Dopo la data milanese di ottobre, il ciclo di appuntamenti "Service Design Generation, nuova generazione di servizi per nuove generazioni',  curato da Logotel, è approdato a Roma. L'evento organizzato dalla service design company per continuare il dialogo sui temi del Service Design - e in particolare su come si possano rendere più unici e distintivi i servizi per le aziende e per i clienti finali - ha visto la partecipazione di 26 tra manager e imprenditori di 18 importanti aziende nazionali ed internazionali che già si avvalgono dei servizi e delle competenze di Logotel.

All'appuntamento di Roma hanno fatto da chairman Cristina Favini, Strategist e Manager of Design di Logotel e Daniele Cerra, Digital Innovation Officer di Logotel. "Se è vero che il service design è un approccio sistemico, multidisciplinare e integrativo, l'accento è posto sempre sulle persone: infatti, è proprio alle persone che i servizi devono adattarsi, seguendole nelle diverse fasi della loro esperienza – ha spiegato Cristina Favini - dopotutto, che cos'è il design, se non immedesimarsi nei bisogni delle persone? Bisogna avere un occhio sempre attento ai vari touchpoint con cui le persone interagiscono: ogni punto di contatto è infatti una opportunità di servizio che non può essere persa e che deve essere progettata dalle aziende. Perché il servizio che non si fa conoscere, 'che non parla', non esiste".

Inquadrato all'interno di un percorso che ha l'obiettivo di condividere elementi sulla visione di Logotel circa il Service Design e in particolare su come i suoi strumenti possano essere applicati concretamente alle imprese e ai loro business, l'incontro romano ha affrontato il tema delle 'urgenze': prodotti, piattaforme intelligenti di servizio, ipercompetizione, ipercanalità, instant, ibridazione, per poi proseguire delineando i confini del service design e la sua grammatica. Sono state inoltre presentate alcune case history di aziende nazionali e internazionali che grazie al Service Design hanno originato servizi distintivi. "I servizi che funzionano 'bene' sono parte integrante della nostra vita al punto che non li percepiamo più – ha continuato Cristina Favini – hanno caratteristiche specifiche difficili da decodificare. Ma i servizi che non funzionano, si capisce subito perché".

Durante l'evento, sono state attivate conversazioni collaborative, nelle quali gli ospiti hanno approfondito le dimensioni multidisciplinari del Service Design by Logotel. Inoltre i partecipanti sono stati chiamati a esprimere la loro opinione sulla nuova generazione di servizi: durante l'evento, è stata consegnata loro una mappa su cui erano indicate le sei tematiche portanti di Service Design Generation: Organizzazione che impara, Scambio di valore, Persone e non users, Concretezza del servizio, Ripensare il linguaggio, Progettare il progetto. "Il mondo dei servizi, intesi come risposte efficaci alla vita delle persone, è in continua mutazione, come lo sono le persone stesse, i loro bisogni e i contesti in cui si inseriscono e agiscono. Per questo – ha concluso Cristina Favini - il Service Design diventa necessario, specialmente nella misura in cui nuove generazioni si affacciano sulla scena".

Per approfondire i temi di Service Design Generation, vedere le interviste degli ospiti intervenuti e le infografiche realizzate basta andare sul sito Logotel a questo indirizzo: 


                                                                                                                                                                       
Logotel  è la Service Design Company che progetta e accompagna la trasformazione delle imprese in modo collaborativo. Con un team composto da oltre 150 persone, ha sede a Milano nei 2.400 mq di spazi dell'ex stabilimento Faema. L'azienda ha all'attivo 50 Clienti e insieme a loro sta sviluppando oltre 70 progetti. Nel 2015 Logotel, oltre a progetti di design di servizi, ha coinvolto oltre 5.000 persone in progetti formativi; ha progettato e gestisce 29 social e business community che ogni giorno mettono in connessione ed erogano servizi e contenuti a più di 60.000 persone.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.