Cerca nel blog

giovedì 30 luglio 2015

Legumi: nasce la Comunità dei produttori di Zollino

Avviata anche un’importante collaborazione con l’Università del Salento
Nasce la Comunità dei Produttori dei Legumi di Zolino
Collaborazione tra Slow Food Neretum ed i contadini
Massima attenzione sul locale pisello nano e fava,
ma anche sul cece nero, la cicerchia e la lenticchia

piselli2_sm.jpg

La Comunità del cibo dei produttori di legumi di Zollino è nata dalla collaborazione della condotta Slow Food Neretum e i contadini locali. Lo scopo del partenariato e dell'associazione è quello di investire energie e competenze per concozze_sm.jpgfar conoscere e valorizzare alcune delle eccellenze locali, come il pisello nano di Zollino, la fava di Zollino, il cece nero, la cicerchia e la lenticchia. La strada e la mission è quella di mantenere inalterate le caratteristiche della tipicità, riconducibili essenzialmente a tre elementi: il processo produttivo tradizionale, le materie prime impegnate e la posizione geografica.

A questo scopo è stata anche avviata un’importante collaborazione con l'Università del Salento per il recupero e la salvaguardia delle sementi di alcune leguminose inserite nel progetto SaveGrainPuglia. Il tutto in direzione della massima sostenibilità e salvaguardia dell'ambiente.

La Comunità del cibo dei produttori dei legumi di Zollino entra così a far parte della rete di Terra Madre, progetto concepito da Slow Food, dove agricoltori, allevatori, pescatori, trasformatori e cuochi con la loro visione e i loro saperi, lavorano per promuovere una nuova gastronomia, fondata sulla tutela della biodiversità, la protezione dell'ambiente e il ancalo_sm.jpgrispetto delle culture e tradizioni locali. “Buono, Pulito, Giusto” è il concetto base delle comunità di Terra Madre, dove “buono” si riferisce alla qualità e al gusto, “pulito” a metodi di produzione rispettosi dell'ambiente, “giusto” alla dignità e giusta remunerazione dei produttori e all'equo prezzo dovuto dai consumatori.

Ricordiamo che Zollino, un piccolo paese vivace e frizzante situato al centro della Grecìa salentina, è rinomato per la produzione di legumi e per la preparazione di un tipico pane locale detto sceblasti (termine griko che significa senza forma). La coltivazione delle leguminose in agro di Zollino è un'antica tradizione.

Alcuni collegamenti utili:
Pagina su facebook: www.facebook.com/pages/Comunità-dei-produttori-dei-legumi-di-Zollino/847388478687971   

Le foto sono di Nunzio Pacella.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email