CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime notizie

Cerca nel blog

lunedì 31 dicembre 2007

I segreti del linguaggio del corpo: il corso a Roma il 27 Gennaio 2008

Il corso esclusivo, tenuto dal dot. Giuseppe Maria Galliano, si basa su ricerche antropologiche ed etologiche ed in prevalenza sugli studi compiuti da Desmond Morris. Si terra a Roma il 27 gennaio 2008 presso C.R.D.D.M.M (Marina Militare).

IL linguaggio del corpo è una vera e propria lingua , con le sue regole di sintassi con la sua grammatica ,con le sue parole, di cui alcune semplici e altre di uso non comune., con vari gradi di apprendimento e con molti dialetti.
Il ” mordersi il laterale inferiore del labbro”, come tutti i gesti , può avere molte interpretazioni.
Per decodificarlo non dobbiamo, essere affrettati e verificare che il gesto, non sia prodotto da una abitudine o da un disturbo (Fastidio fisico), analizzare il luogo dove si sta svolgendo l’evento,
verificare il tipo di rapporto che esiste tra gli interlocutori e inserire il gesto nel complesso della postura e dell’atteggiamento complessivo del soggetto esaminato.
Sarà la somma , di tutti questi elementi a permetterci di effettuare una corretta decodifica.
Vediamo quindi cosa può significare“ mordersi il labbro “
E’ segno di gradimento, di interesse , di eccitazione sessuale , ma può essere anche , fastidio imbarazzo nervosismo. Tutte le possibilità sono valide:
Come una frase, non può essere , tagliata dal testo a cui appartiene, se si ne vuole conoscere il vero significato, così un gesto non può essere letto singolarmente, ma deve essere decodificato nell’ambito di una sequenza di gesti ed azioni , ed in un determinato contesto di tempo e di spazio.
Quindi bisogna stare molto attenti nel non attenersi ad un singolo gesto, ma integrarlo in un sistema, come precedentemente esposto.
Chiunque abbia un gatto avrà visto come si comporta e come il suo comportamento sia una lingua a tutti gli effetti che può essere interpretata e decodificata.
Infatti, la materia di studio primario, su cui si è sviluppato lo studio del paraverbale è l‘ etologia perché il corpo non può mentire in quando, determinati stimoli non controllabili
L’animale che è in noi , prede il sopravvento , anche se racchiuso nella corazza prodotta dalle strutture e sovra strutture culturali
Il cervello rettile è quello che governa i segnali, che sono i più interessanti, per chi studia questa disciplina ,di cui potremmo definire padre fondatore l’etologo Desmond Morris.
Vorrei chiarire che questo studio non è da confondersi con quello che viene proposto dalla PNL con al sua distinzione dei “ famosi” canali “ visivo, uditivo, cinestetico” che sono esclusivamente canali di scelte preferenziali percettivi, ma si basa su ricerche comparative ed analitiche degli schemi di comportamento e reazione su base statistica.
La sublimazione dei comportamenti, la necessità di gestire il territorio, i meccanismi automatici che guidano la vita , la sopravvivenza ed il miglioramento della specie sono, volenti o nolenti gli elementi base di questa disciplina.
Un tempo, neanche molto lontano, eravamo poco più che scimmie antropomorfe ed i gesti non erano molto diversi da quelli che facciamo oggi ed i segnali che inviavamo sono assolutamente simili a quelli che inviamo oggi
Dal gesto poi si è passati ai segnali e quindi ai segni, ma moltissime cose sono rimaste invariate
Cominciamo con il Territorio . Se studiamo il comportamento di un gruppo di persone che entra in un aula, vedremo, che esistono delle regole precise,bche saranno utilizzate anche se non coscientemente da tutti i partecipanti se il posizionamento e libero all’interno della sala stessa per decidere dove sedersi. ( Di queste regole scriverò in un prossimo articolo) ma quello che ci interessa in questa fase introduttiva è il constatare che, se dette persone usciranno dall’aula, per esempio per una pausa caffe, al ritorno senza nessun motivo apparente, pur essendo liberi di posizionarsi ovunque, andranno a sedersi, esattamente dove erano seduti in precedenza.
Questa è una della prove, di come il possesso del territorio, comportamento tipico degli animali, determina dei meccanismi incontrollati che saranno alla base del nostro studio del paraverbale.


Nell'ambito del corso che si terrà saranno insegnate le tecniche innovative ed esclusive che permettono si superare molte difficoltà della vita come ad es. :
• le relazioni con l'altro sesso,
• superare un esame,
• riuscire brillantemente ad un colloquio di lavoro.
Il corso costa 150 Euro + iva comprensivi del cd che contiene il vocabolario del linguaggio del corpo.

C.R.D.D.M.M (Marina Militare). - Lungotevere delle Armi 20 - Roma (Fermata metropolitana Lepanto )

Numero limitato di posti

Per approfondire: http://www.salus.it/psicologia/corso_linguaggio_del_corpo.html

Tutte le risorse per gli amanti dei viaggi e delle vacanze

Take a look at this:
http://www.ideatour.it/news/30-12-2007.html

domenica 30 dicembre 2007

Depressione Bipolare, Disturbo Bipolare

Il Disturbo Bipolare, caratterizzato da Depressione alternata a fasi di espansione del tono dell’umore (Ipomania, Mania) costituisce una delle patologie psichiatriche di più frequente riscontro nella pratica clinica quotidiana è rappresenta uno degli argomenti su cui più si è concentrata la ricerca psichiatrica moderna. Tuttavia, nonostante la gran mole di conoscenze accumulate, il Disturbo Bipolare costituisce per molti versi un paradosso infatti, sebbene tutti gli operatori del settore ne conoscano l’esistenza e le caratteristiche principali, tuttavia molto spesso la malattia non è riconosciuta oppure viene mal diagnosticata e trattata con modalità improprie o inefficaci.

Sulla base di queste considerazioni ho pensato di affiancare al sito web divulgativo www.psichiatria-online.it il blog ”pillole” sul Disturbo Bipolare nell’intento di fornire informazioni sulle più recenti acquisizioni, tratte dalla letteratura internazionale, in tema di clinica e terapia di tale disturbo.

Admin

Viaggio per ISOLE GRENADINES - Saint Vincent (Antille britanniche),

Take a look at this:
http://www.ideatour.it/

E' nato il blog del centro destra del Comune di Giano dell'Umbria (PG)

L'opposizione di centro destra del Comune di Giano dell'Umbria (PG) comunica la nascita del blog delle forze di opposizione, composto da Forza Italia, Alleanza Nazionale e Fiamma Tricolore.

L'indirizzo dello stesso è il seguente: http://centrodestragiano.blogspot.com/

Questo strumento servirà per tenere aggiornati i cittadini riguardo la situazione del Comune, data l'impossibilità da parte della Giunta Comunale di partecipare alle iniziative di informazione del territorio, riservate unicamente alla Giunta stessa.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare alle discussioni telematiche e fornire idee e proposte, così come lamentele o segnalazioni di eventuali problematiche, al fine di poterle affrontare, discutere e - se possibile - risolvere.

Auspichiamo che tutte le forze sane del Comune di Giano dell'Umbria, stanche di questa Giunta, così come di questo governo, si schierino al nostro fianco e collaborino con noi per arrivare alle prossime elezioni uniti e compatti, sicuri della meta.





Prova il nuovo Messenger 2008, è GRATIS! Windows Live Messenger

Addio a Netscape il pioniere d' Internet

Nel '94 spalancò le porte della rete, ma è stato superato da Explorer.

Neppure Aol è riuscita a salvare il browser oramai assediato dai concorrenti.

dal nostro inviato VITTORIO ZUCCONI Repubblica


 Addio a Netscape il pioniere d'InternetWASHINGTON - Nell'immaginario museo delle tecnologie che stanno cambiando il nostro tempo, tra carcasse di famosi computer estinti e frammenti di programmi essiccati, sta da oggi lo scheletro gigantesco del dinosauro che appena dieci anni or sono dominava il panorama di Internet: lo scheletro del browser Netscape, del programma che creò Internet come oggi la conosciamo e la usiamo, spalancando le porte della esplorazione e dello sviluppo della rete per milioni di ignari e di smarriti cibercavernicoli. Dal primo febbraio prossimo, Netscape sarà abbandonato al suo destino di sicura estinzione dalla società che lo possedeva, America On Line.

La decisione di staccare la spina dal programma di esplorazione del Web che alla fine degli anni '90, praticamente un'era geologica addietro nel brodo primordiale dell'informatica, era usato dal 93 per cento dei navigatori in rete e di lasciarlo morire nasce dalla semplice constatazione che Netscape aveva perduto la propria primizia e si era ridotto a meno dell'1 per cento del mercato. Nello spietato darwinismo del "brave new world" cibernetico, il venerabile e venerato esploratore che era stato il Virgilio capace di guidare la visita nell'aldilà dell'informazione, dell'intrattenimento, della cultura e del commercio chiamato in breve Internet, è stato divorato da creature più feroci di lui e più abili nell'adattarsi all'ambiente.

Ma creature non necessariamente migliori, come vorrebbe la mistica del mercato che premia la "trappola per topi" più efficace. Netscape è stato sconfitto dal Tirannosaurus Rex dell'informatica, dalla Microsoft che lo sbranò utilizzando un programma concorrente, Explorer notoriamente peggiore, ma sostenuto dalla potenza e dalla prepotenza commerciale di Bill Gates e della casa di Redmont. Alla metà degli anni '90, quando Netscape aveva in pratica la totalità degli esploratori di Internet mentre Gates era convinto che la rete sarebbe stata (parole sue) "una moda passeggera", il "tirannosauro" si scosse dal proprio torpore, comperò da altri lo scadente Explorer, lo accoppiò obbligatoriamente al proprio programma operativo Windows, quello che fa girare quattro quinti dei pc nel mondo ed escluse dal pacchetto il concorrente Netscape. Segnandone l'inizio della fine.

Fu un atto di pura tracotanza commerciale e di violazione delle leggi antitrust, riconosciuto come tale dai tribunali americani che condannarono la Microsoft a multe importanti e portarono 720 milioni di dollari in danni punitivi nella casse di Netscape, che nel frattempo era stata assorbita da America On Line, perché nella giungla ogni animale è insieme preda e predatore. Ma neppure quella iniezione di contanti poteva salvare il magnifico dinosauro, ormai assalito non soltanto dal browser di Bill Gates, ma da altri voraci concorrenti che stavano spolpandolo. A disposizione di chi oggi voglia aprire la finestra sul mondo del web ci sono dozzine di browser maggiori e minori, dal solito Explorer arrivato alla nona e sempre vulnerabile versione, a Safari, da Opera a Firefox, discendente di Netscape, agli almeno quaranta disponibili per chi usi il sistema Linux.

Tutti svolgono la stessa funzione, secondo l'intuizione di un futurologo mormone americano, Neil Larson, che nel 1977 immaginò la possibilità di uno strumento logico, di un linguaggio informatico che potesse spalancare il mondo della comunicazione e dell'accesso ai non iniziati e ai non specialisti. Da quella idea nacquero i linguaggi e i protocolli astrusi, composti da acronimi quali Html, Http, Https, Ftp, Url, che avrebbero dissuaso i meno coraggiosi e i più allergici, se non fossero stati ricomposti e tradotti in forma umane attraverso programmi semplici come il progenitore Mosaico. Le tessere sparse e disseminate, che potevano essere raggiunte soltanto con connessioni dirette, divennero parte di un mosaico visibile e accessibile. Quel mosaico che oggi anche i bambini, non sempre felicemente, frequentano ed esplorano grazie ai browser che permettono di leggere, vedere e ascoltare, di caricare e scaricare materiale in rete, ricercato con l'utilizzo dei programmi di ricerca che dentro i browser funzionano, come Google e Yahoo, ma che senza di loro non potrebbero girare.

Fu proprio Netscape, con quel nome altamente evocativo, composito di "Net", la rete, e di "scape", panorama, e quel suo logo un po' sognante, a introdurre la versione più stabile e più agibile dei programmi di esplorazione scritti fino all'anno in cui fu lanciato con il proprio nome, il 1994, dopo essersi fatto chiamate Mosaic Netscape. Il successo fu esplosivo. Il titolo, offerto per la prima volta in Borsa a 14 dollari, quintuplicò in pochi giorni, raggiungendo i 75 dollari, un balzo senza precedenti, e i suoi profitti raddoppiavano ogni trimestre. Netscape era diventato l'Internet, perché senza di esso non ci sarebbe stata la processione degli utenti verso la nuova terra promessa e il suo successo fu la sua sentenza di morte.

Quando il Tirannosauro di Gates si scosse dalla propria sonnolenta presunzione, in pochi anni lo divorò destinandolo a quel museo nel quale un giorno i padri porteranno i bambini a mostrare come nacque la vita sul pianeta Internet.


Scandalo consumi auto: insorgono i blogger

"Scandalo consumi auto"

insorge il popolo dei blog

Seicento commenti, pioggia di mail: gli automobilisti scendono in piazza, sia pure in modo virtuale, per attaccare, più o meno in coro, le case automobilistiche

di VINCENZO BORGOMEO


IL BLOG SULLO SCANDALO CONSUMI AUTO

Confronto consumi veri-dichiarati

( Repubblica) Seicento messaggi nel blog, mail spedite un po' ovunque (a proposito, l'indirizzo giusto è motori@repubblica.it...): espolde l'amarezza dei nostri lettori sullo scandalo dei consumi appena denunciato da AutoBild-AutoOggi e poi da Quattroruote con un'approfondita inchiesta.

Dalla ricerca della rivista emergono dati allarmanti: basti dire che l'auto più "virtuosa" (la Toyota Rav 4 D-4D) beve il 17% in più di quanto dovrebbe. E che la peggiore (la Bmw 118d) arriva al 47%, passando per il 30% della Citroen C1, il 37% della Fiat 500 e il 34% della Volkswagen Passat Tdi. Insomma ce n'è per tutti (l'elenco completo è in queste pagine)

Il tema è caldo: l'enorme differenza fra i consumi dichiarati e quelli reali fa discutere e agita gli animi. In molti denunciano il malfunzionamento del computer di bordo, c'è chi vorrebbe - e sono tanti - fare causa alle case automobilistiche - e chi se la prende con la regina delle basse emissioni e dei consumi, la Toyota Prius. Probabilmente giusto per colpire un simbolo.

Il popolo del blog, dicevamo, è insorto: e se qualcuno loda i vecchi carburatori doppio corpo dell'Alfa c'è chi ipotizza imbrogli anche in fase di controllo. Molti, comunque, accusano Quattroruote di essersi accorto solo ora di una situazione sotto gli occhi di tutti.

"Vero - spiega Mauro Tedeschini, direttore di Quattroruote - ma una cosa è verificare il singolo consumo di un modello, altro è avere i dati, inoppugnabili, per accusare le case automobilistiche nel loro complesso. Per questo abbiamo voluto avere un data base storico ampio, da 3000 prove su strada. Ma il punto è un altro - continua Tedeschini - perché il fatto che questa differenza fra consumi reali e quelli dichiarati riguardi tutte le marche, significa che il problema è nel sistema".

Il riferimento va alle assurde norme di omologazione che prevedono la misurazione dei consumi simulando il viaggio su speciali rulli: si mette la macchina in questo gigantesco computer per 1.180 secondi, circa 20 minuti: per 780 secondi si misura il consumo nel percorso urbano, per 400 quello di un viaggio extraurbano; per un tempo massimo di 10 secondi si raggiunge invece la velocità di 120 chilometri orari. Il tutto con una vettura scarica, completamente priva di accessori, con condizionatore spento e senza accelerazioni.

Insomma una follia, che però dal punto di vista legale rende inattaccabili le case automobilistiche: loro rispettano la legge. Dal punto di vista etico, invece, è una debacle. E non è un caso che l'associazione consumatori abbia appena denunciato all'Antitrust - per pubblicità ingannevole - le stesse case automobilistiche.

Ma c'è - se possibile - dell'altro: ai consumi sono legate le emissioni inquinanti e, di conseguenza, queste enormi differenze fra i dati dichiarati e quelli reali rischiano di comportarsi come una bomba atomica nella delicata trattativa fra la Ue e le case automobilistiche sui limiti di CO2 da rispettare: difficile parlare di limiti se gli arbitri hanno in mano un regolamento, gli automobilisti un altro...



CONCORSO NAZIONALE D'ARTE SATURARTE. Bando di partecipazione




< SATURARTE >

13° Concorso Nazionale d'Arte Contemporanea

abbinato al 8° Premio Nazionale Saturarte 2008

in concomitanza con la  Notte Bianca Genovese

Genova, Palazzo Stella 13 – 27 settembre 2008

 

 COMUNICATO STAMPA

   

Giunto alla sua tredicesima edizione, il Concorso Nazionale d'Arte Contemporanea Saturarte, nato dall'idea di dare un contributo alla promozione e allo sviluppo della ricerca creativa e alla valorizzazione dei  giovani artisti emergenti, è divenuto un prestigioso appuntamento: per l'alto livello di partecipazione, l'attenzione della critica, la qualità e la serietà organizzativa. Il concorso patrocinato da Istituzioni  pubbliche e private vuole essere un momento di riflessione  e di confronto tra artisti, critici e pubblico interessato ai fatti culturali; un appuntamento per allacciare nuovi contatti nel comune interesse per l'arte. Al Concorso, per il nono anno consecutivo, è abbinato il Premio Saturarte 2008, che premierà con una mostra personale l'artista, che individuato nel corso dell'anno, abbia raggiunto una maturità d'espressione tale da essere riconosciuto attraverso un proprio segno ed un linguaggio originale. Quest'anno grazie ai lavori di restauro lo spazio espositivo dedicato alla rassegna aumenta (oltre 400 mq) con "la sala maggiore" che affiancherà "la sala prima", "il pozzo", "la cisterna", "la colonna" e "il portico" del palazzo rinascimentale sede dell'esposizione. L'inaugurazione coinciderà con  la notte bianca genovese.

 

REGOLAMENTO

 

Con il Patrocinio di Regione Liguria, Provincia e Comune di Genova, Consiglio di Circoscrizione 1 Centro Est, l'Associazione Culturale SATURA, Centro per la Promozione e la Divulgazione delle Arti con sede in Genova, indice il 13° Concorso Nazionale d'Arte Contemporanea Saturarte al quale è abbinato il Premio Saturarte 2008.

 

Art. 1 Destinatari del concorso

 

Il concorso è rivolto ad artisti di tutte le nazionalità operanti in Italia, nelle discipline di:  pittura, scultura, fotografia.

 

Art. 2 Tema

 

Il tema è libero

 

Art. 3 Come partecipare

 

Ciascun artista può partecipare con una sola opera. E' necessario inviare una fotografia a colori di dimensioni non inferiori a cm. 12X18 e non superiori a cm. 24X30. Il modulo di partecipazione, la fotografia, la ricevuta dell'avvenuto pagamento ed eventuale materiale documentario/biografico dovrà pervenire entro il 30 maggio 2008 a: Associazione Culturale Satura Piazza Stella 5/1 16123 Genova. Dal momento che la selezione avverrà sulla base delle fotografie ricevute, si consiglia l'invio di fotografie professionali. Non saranno prese in considerazione fotografie o materiale inviato via e-mail o tramite CD. Le fotografie e tutto il materiale documentativo non sarà restituito. Per consentire un coordinamento organizzativo adeguato s'invita ad inviare nel più breve tempo possibile il modulo di partecipazione. Il modulo di partecipazione è scaricabile dal sito: www.satura.it oppure richiesto presso la Segreteria dell'Associazione.

 

Art. 4 Prima selezione

 

La selezione avviene attraverso il vaglio della Giuria del concorso, il cui giudizio è insindacabile, ed i cui nomi saranno resi noti il giorno dell'inaugurazione, di tutte le fotografie ricevute. Le opere così selezionate parteciperanno alla 13^ Rassegna d'Arte Contemporanea Saturarte ospitata negli splendidi locali di Palazzo Stella. Alla rassegna parteciperanno, inoltre, artisti invitati direttamente dal comitato organizzatore, per i quali non è prevista alcuna selezione. La rassegna s'inaugurerà sabato 13 settembre 2008 in concomitanza della notte bianca genovese e rimarrà aperta fino al 27 settembre 2008. Data la natura spiccatamente culturale del Concorso, è richiesto un contributo spese di € 10,00 per spese di segreteria ed organizzative. Il versamento potrà essere effettuato con bonifico bancario intestato a: Associazione Culturale Satura, Banca Intesa, Piazza Leonardo da Vinci 9/R Genova (C/C numero 59630260158 codice ABI 3069 codice CAB 1495 IBAN IT37 G030 6001 4950 5963 0260 158) o tramite vaglia postale intestato a: Associazione Culturale Satura, piazza Stella 5/1 16123 Genova, oppure assegno circolare non trasferibile inviato all'indirizzo dell'Associazione. In caso di mancata selezione per l'evento espositivo, il contributo per le spese di segreteria non sarà restituito.

 

Art. 5 Presentazione delle opere

 

Agli artisti selezionati sarà richiesta l'opera originale, che dovrà rientrare rigorosamente nei formati indicati. L'artista potrà scegliere il formato a lui preferito tra le seguenti dimensioni: cm. 50x50, cm. 100x100,  cm. 100x150, cm. 150x100. L'opera dovrà essere senza vetro, incorniciata con semplice listello e provvista di attaccaglia. Le sculture non dovranno superare cm. 50X50X120h e 30 Kg di peso. Le opere dovranno giungere presso Palazzo Stella, (piazza Stella 5/1 16123 Genova) entro la data che sarà successivamente comunicata agli artisti selezionati. Le opere inviate per corrispondenza saranno accettate solo con spese e rischio a carico del partecipante, sia per l'andata sia per il ritorno (restituzione).

 

Art. 6 Premi

 

Una Giuria altamente qualificata ed i cui nomi saranno resi noti il giorno dell'inaugurazione sceglierà le opere vincitrici e il suo giudizio sarà insindacabile e inoppugnabile, ogni possibilità di ricorso è perciò esclusa. Sarà individuato tra i partecipanti, un primo premio assoluto nelle diverse sezioni: pittura, scultura, fotografia, cui sarà offerta la possibilità di un progetto espositivo nel corso del 2009. Il montepremi complessivo sarà arricchito da premi istituzionali e premi che saranno resi noti il giorno dell'inaugurazione. Il Comitato Organizzatore si riserva di individuare, tra i partecipanti, artisti emergenti, cui proporre possibilità espositive personalizzate.

 

Art. 7 Catalogo

 

Tutti gli artisti, che superando la prima selezione (Art. 4) saranno ammessi alla 13^ Rassegna d'Arte Contemporanea Saturarte, dovranno versare un contributo di € 60,00 a parziale copertura delle spese per il catalogo della mostra e per quelle organizzative, con le medesime modalità elencate all'art. 5. Una copia del catalogo sarà data gratuitamente a ogni artista partecipante che potrà ritirare durante i giorni dell'esposizione; l'eventuale spesa di spedizione postale del catalogo sarà a carico dell'artista.

 

Art. 8 Premiazione

 

La premiazione dei vincitori avverrà alle ore 17.O0 del 13 settembre 2008 in concomitanza con l'inaugurazione della rassegna, alla presenza delle Autorità e di personalità di spicco del mondo artistico e culturale.

 

Art. 9 Restituzione delle opere ammesse

 

Le opere ammesse alla mostra potranno essere ritirate personalmente dall'artista, o da un suo incaricato munito di delega, a partire dal 27 settembre al 3 ottobre 2008 durante l'orario di apertura della Segreteria. Gli artisti che faranno pervenire le loro opere tramite corriere espresso, dovranno richiederne la restituzione incaricando un loro corriere di fiducia ed a proprie spese. L'imballo delle opere dovrà essere adeguato e riutilizzabile per il ritorno, in apposita cassa con viti. Le opere non ritirate entro i termini stabiliti saranno considerate lascito degli artisti all'Associazione Culturale Satura.

 

Art. 10 Liberatoria

 

Gli organizzatori, pur avendo la massima cura delle opere ricevute, non si assumono alcuna responsabilità per eventuali danni di trasporto, manomissioni, incendio, furto o altre cause durante il periodo della manifestazione, del magazzinaggio, dell'esposizione e della giacenza. Agli artisti è demandata la facoltà di stipulare eventuali assicurazioni contro tutti i danni che potessero subire le opere.

 

Art. 11 Accettazione delle condizioni

 

Gli artisti sono garanti dell'originalità dell'opera che presentano e partecipando al 13° Concorso Nazionale d'Arte Contemporanea Saturarte accettano implicitamente tutte le norme contenute nel presente regolamento, nessuna esclusa.

 

Art. 12 Immagine delle opere

 

Il Premio sarà largamente pubblicizzato sia in ambito locale sia nazionale e, a tal fine, lo sfruttamento delle immagini delle opere esposte resterà ad esclusivo vantaggio degli organizzatori.

 

Art. 13 Privacy

 

Le informazioni custodite nel nostro archivio verranno utilizzate per la partecipazione al concorso e per l'invio del materiale informativo. E' prevista la possibilità di richiederne la rettifica o cancellazione, come previsto dalla legge 675/96 sulla tutela dei dati personali.

 

Organizzazione Generale: Associazione Culturale Satura

 

Direzione artistica ed organizzazione: Mario Napoli, Mario Pepe

 

Coordinamento artistico: Milena Mallamaci, Gianluigi Gentile, Erica Viancini

 

Coordinamento organizzativo: Barbara Cella, Mino Napoli, Erminia Raiteri

 

Segreteria organizzativa: Virginia Cafiero, Rita Di Matteo, Maura Ghiselli

 

Addetto stampa: Virginia Cafiero, Erica Viancini

 

Termini di scadenza: 30 maggio 2008

 

Mostra: 13 settembre – 27 novembre 2008

 

Riferimenti telefonici: 010.246.82.84010.66.29.17 cell.338.291.62.43

 

E-mail: info@satura.it

 

www.satura.it

 






NAPOLI MARIO <napolimario@libero.it>




MODULO DI PARTECIPAZIONE

< SATURARTE >

13° Concorso Nazionale d'Arte Contemporanea

termine di scadenza


 

30 maggio 2008

 

Inviare la foto dell'opera e il modulo di partecipazione a:

SATURA Associazione Culturale

Piazza Stella 5/1, 16123 Genova.Tel/Fax: 010.246.82.84 // 010.66.29.17

Cell. 338. 291.62.43  E-mail: info@satura.it    http// www.satura.it 
 

 



COGNOME……………………………………………....................

NOME
……………………………………......................................................

DATA DI NASCITA ………….......................................................................

INDIRIZZO……………………………………..………………... .................

CAP………………..CITTA'…………………………………………...........

PROV……………………. 

TELEFONO ………………………… CELL................................................

E-MAIL………………………………………….............................................

CELLULARE………………………………………........................................

QUOTA di EURO.……………………………....................................

PAGATA TRAMITE :   Cassa[   ]     Bonifico[   ]     Vaglia Postale[   ]     Assegno[   ] 

PAGATA IL………………………………. 

HO GIA' ADERITO A INIZIATIVE  ORGANIZZATE DA:

ASSOCIAZIONE CULTURALE  SATURA     SI      NO 

Il sottoscritto presa visione del regolamento per partecipare al 13° Concorso Nazionale d'Arte Contemporanea Saturarte, dichiara di accettare integralmente tutte le sue disposizioni nessuna esclusa e, con la presente, esonera l'organizzazione dal risarcimento di ogni qualsiasi eventuale danno avesse a subire la propria opera durante il trasporto e la permanenza nei locali del Concorso e/o che potesse arrecare a terzi. Pertanto, partecipa al concorso presentando la fotografia relativa all'opera qui descritta. 

Firma………………………………………..

OPERA 

Titolo:__________________________________________________

Anno di realizzazione: ______________________________

Descrizione tecnica, materiali: ________________________________________________________________________________________________

Dimensioni:______________________________

PREZZO _________________________ 

Privacy. Trattamento dati personali ai sensi dell'art. 13 D.Lgs. 196/2003. La informiamo che il trattamento dei suoi dati personali attraverso strumenti manuali ed elettronici è obbligatorio per partecipare al Concorso. Le informazioni custodite nel nostro archivio verranno utilizzate per la partecipazione al concorso e per l'invio del materiale informativo. Apponendo una "x" nella riga qui sotto, fornirà il suo consenso facoltativo, all'invio di comunicazioni da parte dell'associazione. E' prevista la possibilità di richiederne la rettifica o cancellazione, come previsto dalla legge 675/96 sulla tutela dei dati personali. 

Esprimo il mio consenso (apporre una "x") …………………

   Firma………………………………………….……………………



sabato 29 dicembre 2007

Cisco Expo 2008: la Rete al centro della scena

Cisco Expo, che nel 2008 giungerà alla sua terza edizione, è il tipico esempio di come un'azienda, riscontrando una carenza in termini di fiere tradizionali a raggiungere o sollecitare determinati target, abbia scelto di percorrere la strada dell'organizzazione in proprio di un evento espositivo che permetta di fare il punto della situazione su un argomento specifico, in questo caso legato ai continui sviluppi della tecnologia delle comunicazioni.
Il Cisco Expo 2008 si svolgerà il 26 e 27 febbraio 2008 presso ATA Quark Hotel di Milano. Per ulteriori informazioni sull'evento: www.ciscoexpo.it.
Ne ha parlato e20express e Marketing Fieristico.


BTC 2007: il mercato risponde bene

Bilancio più che positivo per la prima edizione romana di BTC, che si è chiusa con un incremento di presenze del 30% rispetto allo scorso anno.
Tra gli elementi di maggior successo l'Area Eventi, la presenza di importanti aziende internazionali, il flusso continuo di visitatori di qualità e una forte copertura media.
BTC riscuote successo nel panorama delle iniziative legate alla Meeting Industry anche in campo internazionale e si prospettano future alleanze.
Continua su 
Marketing Fieristico.

Teatro Derby_concerto di capodanno'redazione.milano@adnkronos.com'



GRANDE SPETTACOLO DI CAPODANNO

AL TEATRO DERBY DI MILANO

"Cedric Shannon Rives

& High praise Gospel Singers"

 

Sara' proprio Cedric Shannon Reves, accompagnato dal gruppo High Praise Gospel Singers a dare il tradizionale saluto al nuovo anno dal palco del Teatro Derby (ex Cinema Arti in Via Mascagni 8) con un concerto che si preannuncia memorabile. Una grande festa, comprensiva di brindisi di capodanno, prima che uno spettacolo di particolare rilievo.

L'appuntamento e' da non perdere, considerato il valore dell'artista.

Cedric Shannon Rives è un giovane artista di straordinario talento che si è imposto negli Stati Uniti sulla scena del Gospel per le sue doti di cantante ma anche di compositore e attore di musical.

La formazione che lo accompagna attualmente in tour, gli High Praise Gospel Singers, è composta da giovani talenti – Chemakay Cooper, Tracy Smith, Vickie Vaughn, Charlene Puryear, Richard Odom - dalle straordinarie doti vocali.

Inizio spettacolo: dalle ore 22h00

Biglietti: € 50,00

Per informazioni: tel. 02.76016352

www.teatroderby.it

 

Ufficio Stampa Teatro Derby
Foryou srl
Piazza Conciliazione, 1
20123 Milano

 

A TORRICELLA SICURA (TE) RAPPORTO CONCLUSIVO SULLA IPPOTERAPIA


IL SINDACO MARIO DI CARLO: “PROVINCIA E REGIONE NON CI AFFIANCANO”




IL PROGETTO PILOTA HA DATO BUONI ED INCORAGGIANTI RISULTATI



Nella sala consiliare del Comune di Torricella Sicura (Te) sono stati tracciati a grandi linee i risultati di un’attività terapeutica sicuramente innovativa ed all’avanguardia. Parliamo della “ippoterapia”, ovvero della riabilitazione, in particolare per bambini e ragazzi disabili, attraverso l’attività equestre.
Questo progetto-pilota, il primo in Abruzzo, ha avuto come scenario”Monte Fanum”, Ostello della Gioventù, dove tra l’altro è stato attrezzato un accogliente maneggio. Le sedute di ippoterapia sono iniziate ufficialmente a giungo del 2006 e concluse a novembre del 2007. L’intera sessione, con una utenza massima di 32 utenti, è stata finanziata dalla Regione Abruzzo con uno stanziamento di € 150.000.-
Delle risultanze del progetto-pilota hanno parlato, in una apposita conferenza, il Presidente dell’UNMIL Vincenzo Tassoni, il Sindaco di Torricella Sicura prof. Mario Di Carlo, il Presidente della Comunità Montana Laga dott. Gabriele Marcellini, il dott. Carlo De Santis Direttore del Dipartimento DEU ASL di Teramo, il sovrintendente medico regionale INAIL dott. Francesco Di Fabio, il responsabile regionale del CONI Ermanno Morelli e il Presidente FISE Regionale Rocco Di Nicola.
Particolarmente incisivo è stato l’intervento del Sindaco di Torricella Sicura prof. Mario Di Carlo che ha sottolineato il successo dell’iniziativa, ma ha anche posto l’accento sul futuro dell’iniziativa.
“Abbiamo lavorato sodo –dice Mario Di Carlo- assieme alla società Camilla ed all’Unmil per raggiungere un traguardo e per ottenere risultati lusinghieri. Devo dire però che la Regione Abruzzo e l’Ente Provincia ci affiancano poco. Non si può vincere il disagio esistente nei nostri territori con l’assenza o, ancor peggio, con il disinteresse. Sono mesi che chiedo udienza all’assessore regionale Betty Mura per parlare del futuro di questo progetto pilota di ippoterapia, ma ancora non riesco a scambiarci una parola. Forse avrà molti impegni più importanti…”.


Alfonso Aloisi
alfonsoaloisi@virgilio.it



La dieta dopo la tempesta... calorica

L'Epifania tutte le feste "spazza" via. Finite le vacanze bisogna riprendere i giusti ritmi di vita e perdere quei pochi ma fastidiosi chili eventualmente acquistati dopo le abbondanti mangiate natalizie. Ma questo deve avvenire seguendo sempre i principi di una corretta alimentazione e rispettando la distribuzione dei pasti nella giornata: colazione, pranzo e cena ed uno spuntino a metà mattina ed uno a metà pomeriggio.

Il peso acquistato durante le vacanze va perso riducendo le porzioni di tutti gli alimenti e stando particolarmente attenti alla quantità di condimenti.

Non è consigliabile abolire né pane, né pasta ma è sufficiente ridurne la quantità.

Ricordiamoci che nessun alimento è completo ma ognuno fornisce nutrienti diversi che si compensano tra di loro e pertanto è opportuno variare il più possibile.

Mangiare di meno, anche se in modo corretto, spesso non è sufficiente per mantenere o raggiungere un buono stato di nutrizione. E' necessario allora aumentare il dispendio energetico ad esempio camminando almeno trenta minuti al giorno e facendo qualche minuto di esercizi a corpo libero a casa propria mattina e sera.

Dopo aver dato questi consigli generali, vi proponiamo anche una dieta ipocalorica equilibrata che può essere seguita da tutti coloro che desiderano "annullare" gli "abusi" natalizi con conseguenti aumenti ponderali.

Colazione:

Latte 1,8% (parzialmente scremato) g 150 (un bicchiere), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate o g 20 di cereali o di qualsiasi tipo di biscotti.

Oppure al Bar:

un cappuccino con un cucchiaino di zucchero ed un cornetto semplice.

Metà mattina:

una mela o una pera o una banana piccola o un kiwi o un'arancia o due mandarini piccoli o un mandarancio o un succo di frutta o una spremuta d'arancia o un cappuccino con un cucchiaino di zucchero o un the con due fette biscottate o due biscotti a piacere.

Pranzo:


- Casa: Secondo piatto:
due uova sode o alla coque o in camicia o tonno sott'olio sgocciolato una confezione da g 80 o prosciutto crudo o cotto g 60 o speck o bresaola g 60 o un hamburger da g 100 o 4-5 bastoncini di pesce (cotti al forno) o g 70/80 di formaggio light.

- Contorno

: di verdure a piacere; non mangiare legumi, patate e mais.

Olio

: un cucchiaino extravergine di oliva.

Pane: g 40 (mezza rosetta) o un pacchetto di crackers da g 25.
- Pranzo Bar-Pizzeria:
- Un toast o un tramezzino o un medaglione o g 150 di pizza al taglio.

Oppure:


- una rosetta da g 80 con g 50 di companatico a piacere.

Pomeriggio:

una mela o una pera o una banana piccola da g 100 o un kiwi o un'arancia o due mandarini piccoli o un mandarancio o uno yogurt da g 125 da latte parzialmente scremato o un pacchetto di crackers o di da g 25 o un cappuccino con un cucchiaino di zucchero o un the con due fette biscottate o un succo di frutta o una barretta di cioccolata da g 20 o un cioccolatino.

Cena:

Secondo piatto: una porzione a piacere,
a base di carne o di pesce, cucinato e condito secondo le proprie abitudini alimentari familiari (non mangiare alimenti fritti, carni insaccate e formaggi);

oppure:

come una delle alternative indicate per il secondo piatto del pranzo a casa.

- Contorno: di verdure a piacere; non mangiare legumi, patate e mais.

Condimento per il contorno

: un cucchiaino di olio extravergine di oliva.

Pane:

g 40 (mezza rosetta) o una porzione di patate o di legumi freschi (g 150 circa).

Frutta:

una mela o una pera o una banana piccola o un kiwi o g 200 di ananas o un'arancia o due mandarini piccoli o un mandarancio.
- Una volta alla settimana, tutta la Cena può essere sostituita da:

Primo piatto:

una porzione a piacere (pasta e patate, riso e legumi, pasta alle vongole ecc..).

- Contorno

: di verdure a piacere; non mangiare legumi, patate e mais.

Condimento per il contorno

: un cucchiaino di olio extravergine di oliva.

OPPURE il contorno può essere sostituito da:

Frutta:

una mela o una pera o una banana piccola o un kiwi o g 200 di ananas o un'arancia o due mandarini piccoli o un mandarancio.

 

SALSA IPOCALORICA

(da utilizzare per condire il contorno):

Versare in una tazza il succo di mezzo limone, aggiungere aceto, spezie, aromi, aglio o cipolla a piacere; mescolare con l¿olio a disposizione; lasciare insaporire per il tempo necessario; prima di utilizzare la salsa, mescolarla nuovamente.

Le verdure del contorno possono essere utilizzateper preparare un minestrone (utilizzando pomodoro pelato); non mangiare legumi, patate e mais.

Si può invertire il Pranzo con la Cena.
kcal 1200

Con la collaborazione della dietista Silvana Nascimben

Inviato da: Pietro Migliaccio

Internet www.migliaccionutrizione.it



 

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.